Premio Nazionale delle Arti 2018

Dal 3 al 5 ottobre al Conservatorio Cherubini, Firenze

0
290
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Premio Nazionale delle Arti 2018Un premio rivolto alla promozione artistica delle istituzioni italiane, dedicate alle arti figurative, alle arti dello spettacolo, al design e all’interpretazione musicale.

Promosso dal Miur – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e da Afam – Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica, il Premio Nazionale delle Arti si tiene nella sua sezione fiorentina dal 3 al 5 ottobre al Conservatorio Cherubini e costituisce un’importante occasione di incontro e di studio intorno al mondo della chitarra, dell’arpa e del mandolino (ingresso libero).

L’iniziativa prende il via mercoledì mattina presso la Sala del Buonumore Pietro Grossi. In questa occasione gli studenti, selezionati nei Conservatori italiani e provenienti dalle classi dei sopracitati strumenti, saranno esaminati da un’apposita commissione che al termine delle audizioni designerà i vincitori.

Tra le iniziative in programma, oltre al concerto finale dei vincitori del PNA previsto per venerdì 5 ottobre alle 21, si segnala il conferimento del Premio alla Carriera a Angelo Gilardino “per la sua opera a favore del repertorio della chitarra come compositore, storico, ricercatore e didatta”.

Fra gli ospiti della premiazione che si terrà giovedì 4 ottobre alle ore 10: Diana Castelnuovo-Tedesco, nipote del compositore fiorentino Mario Castelnuovo-Tedesco, Sergio Givone, filosofo e scrittore, ordinario emerito di estetica all’Università di Firenze, Marco Tullio Giordana, regista cinematografico e teatrale e Luigi Attademo, concertista e docente di chitarra.

Tra gli altri appuntamenti in evidenza (giovedì 4 ottobre ore 21) l’omaggio all’opera del mandolinista Carlo Munier (1859-1911) attivo a Firenze nella seconda metà del XIX secolo. Carlo Munier verrà ricordato da Ugo Orlandi, nella doppia veste di musicologo – Il Poeta del Mandolino – e mandolinista, con l’esecuzione delle sue opere insieme al Trio a Pizzico, composto da Francesco Cuoghi (chitarra), Nazarena Recchia (arpa) e Sonia Maurer (mandolino), in un percorso sulla musica del Novecento.

La serata inaugurale del 3 ottobre sarà invece dedicata a Mario Castelnuovo-Tedesco: un filo diretto con il Conservatorio di Firenze – Castelnuovo Tedesco è stato allievo del Conservatorio fiorentino – e un filo diretto con il repertorio dell’arpa e soprattutto chitarra, dove spicca la produzione del maestro fiorentino.

Interpreti nel concerto che si terrà alle ore 21 i giovani studenti del Conservatorio – il chitarrista Tommaso Tarsi e l’arpista Letizia Lazzerini, insieme ai clarinettisti Jacopo Carosella e Francesco Darmanin – i docenti del Conservatorio attivi nel Quartetto Michelangelo e il Prof. Fabio Battistelli.

——–

PROGRAMMA PREMIO DELLE ARTI 2018

3 ottobre 2018

10.00 – 13.00 Sala del Buonumore “Pietro Grossi”

Prove Selezione Premio delle Arti

14.00 – 18.00 Sala del Buonumore “Pietro Grossi”

Prove selezione Premio delle Arti

21. 00 Concerto Sala del Buonumore “Pietro Grossi”

Omaggio a Mario Castelnuovo Tedesco nel cinquantesimo della scomparsa 1968-2018

Quintetto per chitarra e archi op.143

chitarra: Tommaso Tarsi

Quartetto Michelangelo: Marco Lorenzini, Riccardo Capanni (violini), Leonardo Bartali (viola), Jacopo Luciani (violoncello)

Concertino per arpa e orchestra da camera op. 93

arpa: Letizia Lazzerini

Quartetto Michelangelo: Marco Lorenzini, Riccardo Capanni (violini), Leonardo Bartali (viola), Jacopo Luciani (violoncello)

Clarinetti: Giacomo Carosella, Francesco Darmanin, prof. Fabio Battistelli

Classe di chitarra prof.: Francesco Romano; classe arpa prof.ssa Patrizia Pinto; classe di clarinetto prof. Fabio Battistelli

——–

4 ottobre 2018

10.00 – 11.30 Sala del Buonumore “Pietro Grossi”

Conferimento del “Premio alla carriera” ad Angelo Gilardino (1941)

Per la sua opera a favore del repertorio della chitarra

come compositore, storico, ricercatore e didatta”

Interventi di:

Diana Castelnuovo-Tedesco, nipote del compositore fiorentino Mario Castelnuovo-Tedesco

Sergio Givone, filosofo e scrittore, ordinario emerito di estetica all’Università di Firenze

Marco Tullio Giordana, regista cinematografico e teatrale

Luigi Attademo, concertista e docente di chitarra (con alcune esecuzioni)

11.30 – 13.00 Sala del Buonumore “Pietro Grossi”

Prove Selezione Premio delle Arti

14.00 – 18.00 Sala del Buonumore “Pietro Grossi”

Prove Selezione Premio delle Arti

21. 00 Concerto Sala del Buonumore “Pietro Grossi”

Intorno al Novecento con strumenti a pizzico

Ugo Orlandi, Sonia Maurer, mandolini

Nazarena Recchia, arpa

Francesco Cuoghi, chitarra

Musiche di: H.W. Henze (Carillon, Recitatif et Masque),

G. Petrassi (Seconda Serenata-Trio), D. Zanettovich (Aire de Nocturno)

Omaggio a Carlo Munier (Napoli 1859 – Firenze 1911) Il Poeta del mandolino

(a cura di Ugo Orlandi ed. CMI)

Duetto concertante n.1, op.9 (due mandolini), Rossiniana op.131 (mandolino e chitarra), Tre melodie romantiche op.217-19 (mandolino e arpa)

——–

5 ottobre 2018

10.00 – 13.00 Sala del Buonumore “Pietro Grossi”

13.30 – 16.00 Sala del Buonumore “Pietro Grossi”

Prove Selezione Premio delle Arti

18.00 Sala del Buonumore “Pietro Grossi”

PREMIAZIONE

Conferimento del “PREMIO DELLE ARTI ” da parte della Commissione

del Conservatorio L.Cherubini di Firenze, presieduta dal Direttore e composta dai proff.

Francesco Romano, Ugo Orlandi, Patrizia Pinto, Roberto Becheri

Premio delle Arti sezione di Chitarra

Premio delle Arti sezione di Arpa

Premio delle Arti per Interprete più giovane

Concerto finale dei vincitori.

LEAVE A REPLY