Accademia Nazionale di Santa Cecilia: la Xi’an Symphony Orchestra diretta da Donato Renzetti

Il 22 novembre, ore 20.30, all'Auditorium Parco della Musica (in Sala Santa Cecilia), Roma

0
276
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Xi’an Symphony OrchestraIn occasione dell’Inaugurazione dell’anno dedicato alla Via della Seta, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia ospita un concerto della Xi’an Symphony Orchestra diretta dall’italiano Donato Renzetti (giovedì 22 novembre, Auditorium Parco della Musica, Sala Santa Cecilia, ore 20.30), uno dei più apprezzati direttori della scuola italiana. La Via della Seta è stata un’importante rotta di scambi tra Oriente e Occidente, in particolare tra Cina e Italia e proprio Xi’an è la città cinese dalla quale partono scambi commerciali con l’Occidente. La stretta relazione culturale tra i due mondi è sottolineata dal programma del concerto che, accanto a brani della tradizione operistica italiana, come la Sinfonia della Gazza ladra di Rossini e brani di notorietà universale come la Sinfonia n. 5 di Čajkovskij, vede la presenza di strumenti della tradizione popolare cinese – nello specifico la p’i-p’a – nell’esecuzione di un Concerto per p’i-p’a e orchestra scritto da Tan Dun, il più importante compositore contemporaneo cinese vincitore, nel 2001, di un Grammy e un Oscar per il film La tigre e il dragone del regista Ang Lee. Solista alla pipa Lan Weiwei.

Donato Renzetti è tra i più celebri direttori d’orchestra della scuola italiana. Nel 1976 ha ricevuto il “Premio Respighi” dell’Accademia Chigiana di Siena, nel 1978 ha vinto la medaglia di bronzo al Concorso Ernst Ansermet di Ginevra e nel 1980 è stato vincitore del Concorso Guido Cantelli al Teatro alla Scala.

Ha diretto alcune tra le più importanti orchestre del panorama internazionale tra cui la London Sinfonietta, la London Philharmonic, la Philharmonia Orchestra, la English Chamber Orchestra, la DSO Berlino, la Tokyo Philharmonic, la Dallas Symphony, la Belgian Radio and Television Orchestra di Bruxelles, l’Orchestre National du Capitol de Toulouse, l’Orchestre National de Lyon, l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, l’Orchestra di Santa Cecilia, le Orchestre Sinfoniche della RAI.

La sua discografia comprende registrazioni di Schubert, Mozart, Čajkovskij, Mayr e Cherubini con Philips, Frequenz, Fonit Cetra, Nuova Era e Dynamic oltre che opere quali Attila, Il signor Bruschino, La cambiale di matrimonio e La Favorita; in DVD ha registrato La Fille du régiment al Teatro alla Scala, La Cenerentola al Glyndebourne Festival, La Gioconda all’Arena di Verona e L’italiana in Algeri al Rossini Opera Festival di Pesaro. La sua storica registrazione del Manfred di Schumann con l’Orchestra e il Coro del Teatro alla Scala ha vinto il XIX Premio della Critica Discografica Italiana. Nel 2015 ha ideato e avviato l’importante progetto “Rossini in viaggio” con la Filarmonica Gioachino Rossini: nell’ambito di questo progetto ha registrato tutte le Ouverture di Rossini distribuite nel 2018 dall’etichetta Decca in occasione dell’anniversario del grande compositore pesarese. Dal 1987 si dedica all’insegnamento della direzione d’orchestra presso l’Accademia Musicale Pescarese affermandosi come il più importante didatta italiano dopo Franco Ferrara: dai suoi corsi sono usciti i migliori direttore d’orchestra italiani oggi in attività, tra i quali Gianandrea Noseda e Michele Mariotti. Nella stagione 2018/19 guida il Teatro dell’Opera di Roma in tour in Giappone, torna al Teatro Regio Torino, al Teatro di San Carlo di Napoli e al Teatro Lirico di Cagliari, oltre a debuttare al National Performing Centre for Arts di Pechino e alla Nuova Opera di Tokyo. Per i suoi meriti artistici in Italia e all’estero ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui il Premio Frentano d’Oro (2002), il Premio Rossini d’Oro (2006) e il Premio Taormina Opera Stars (2016).

Lan Weiwei è nata a Sichuan in Cina nel 1980. Considerata una delle migliori suonatrici di pipa attualmente in attività in Cina è attualmente docente di P’i p’a e musica da camera al conservatorio centrale di musica di Beijing. All’inizio della sua carriera artistica si è occupata di conoscere la musica tradizionale cinese e occidentale esibendosi in tutto il mondo, in Germania, Svizzera, Austria, Mongolia, Estonia, Canada, Messico Vietnam, Indonesia Stati Uniti. Ha una intensa passione per la musica contemporanea nelle sue differenti forme – brani solistici, musica da camera e concerti con orchestre sinfoniche. Ha suonato come solista con le più importanti orchestre del mondo. Le sue esecuzioni con la p’i p’a vogliono essere un ponte tra l’antica e la moderna tradizione, fra Est e Ovest. Dal 2009 incide con l’etichetta Estonia Records ed è membro della Atlas Academy Ensemble in Olanda. Dal 2011 è membro dell’Ensemble ConTempo di Beijing.

——–

Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia

Giovedì 22 novembre ore 20.30

Xi’an Symphony Orchestra

Donato Renzetti direttore

Lan Weiwei p’i – p’a

Rossini La gazza ladra: Sinfonia

Tan Dun Concerto per p’i – p’a

Čajkovskij Sinfonia n. 5

——–

Biglietti da 10 a 30 Euro

I biglietti possono essere acquistati presso:

Botteghino Auditorium Parco della Musica

Viale Pietro De Coubertin Infoline: tel. 068082058

Botteghino Via Vittoria 6 (adiacente Via del Corso, Roma) solo tramite carta di credito o bancomat – dal lunedì al venerdì ore 11-19, sabato dalle 11 alle 14

Prevendita telefonica con carta di credito:

Call Center TicketOne Tel. 892.101

LEAVE A REPLY