La Città che Sale 2019

Dal 14 febbraio al 3 marzo a Milano

0
271

La Città che SaleMusicamorfosi presenta la nuova edizione de La Città che sale, grazie al patrocinio del Comune di Milano, il contributo finanziario della Fondazione Cariplo e la rinnovata collaborazione con Anteo. MM, che gestisce le case popolari del Comune di Milano, ha messo a disposizione gli spazi per gli eventi. Dal 14 febbraio al 3 marzo le case popolari nei quartieri Quarto Oggiaro, Porta Vittoria e Gallaratese del Comune di Milano gestite da MM spa sono animate da concerti, laboratori e occasioni di incontro per tutte le età fino a raggiungere il cuore di Milano al cinema CityLife Anteo Piazza Tre Torri. La Città che sale consolida la cadenza stagionale con gli appuntamenti nella primavera 2019 dopo il successo della III edizione autunnale del Festival a novembre 2018.

Il festival mira a rappresentare una rassegna che sposta idealmente il centro urbano e sociale della città per crearne di nuovi attraverso arti performative e concerti dal vivo – afferma Saul Beretta, direttore creativo di Musicamorfosi – gli incontri stimolano nuove relazioni grazie a musica e arte in un vero e proprio festival itinerante per le strade, i cortili e le case popolari di Milano gestite da MM all’insegna della fusione culturale senza alcuna barriera.”

Dopo il successo del celebre format delle Serenate Metropolitane del 14 febbraio, venerdì 1 marzo sarà invece il turno di un ospite d’eccezione di questa edizione del Festival: i Violons Barbares. Il superbo trio di musicisti sarà protagonista del concerto al cinema CityLife Anteo in Piazza Tre Torri, portando nel cuore urbano, artistico e sociale della Milano contemporanea una fusione musicale unica nel suo genere. Formatosi in grembo alla calderone artistico e culturale della capitale multietnica Strasburgo, il trio propone le tradizioni canore e strumentali da Mongolia, Bulgara e regioni del Mediterraneo attraverso suoni, frasi e arrangiamenti influenzati dalla musica contemporanea. I tre artisti porteranno sul palco musiche tradizionali di Mongolia e Bulgaria, di cui la tecnica di canto diplofonico eseguita dal musicista Dandarvaanchig Enkhjargal e patrimonio artistico e culturale dei rituali canori nell’antica Mongolia. Il violino monocorda morin khuur di Enkhjargal, la gadulka bulgara di Dimitar Gougov, le percussioni risuonanti ritmi dell’Est di Fabien Guyot evocheranno la fusione stilistica unica dei Violons Barbares sul palco dell’Anteo, che già a novembre 2018 il Festival aveva battezzato con la world music dei SAODAJ, protagonisti di un concerto sold out attraverso le musiche tradizionali dell’isola di Reuniòn nell’arcipelago delle Mascarene francesi.

I componenti dei Violons Barbares si esibiranno singolarmente anche negli ulteriori due appuntamenti musicali della Città che sale. Sabato 2 marzo il trasporto itinerante Treno Merci porterà in giro per la città Roberto Zanisi (con gli strumenti tipici mediorientali cümbüs e bouzouki e la chitarra a 12 corde) e Fabien Guyot (percussioni e voce). Domenica 3 marzo, invece, Dimitar Gugov sarà in via Scaldasole 3/a in zona Porta Ticinese per condure un seminario e concerto di danza e musica asssieme a Roberto Bagnoli dove la danza nazionale bulgara horò si sincronizza al suono ciclico del violino monocorda gadulka in un intreccio estatico di interazione e condivisione sociale.

Infine, sabato 2 marzo è la Giornata Kids and Familydel Festival: lo spettacolo per burattini a calza Il Meraviglioso armadio della Zia del Teatro del Corvo andrà in scena per spettatori di tutte le età.

La Città che sale rappresenta il dialogo tra centro e periferia che sposta e muove l’energia ispirandosi alla cineticità dell’eponimo dipinto a olio su tela di Umberto Boccioni – continua Saul Beretta – alla celebrazione dell’idea del progresso industriale con la sua inarrestabile avanzata cui fa riferimento Boccioni nella sua estetica futurista, il Festival punta a una mescolanza di socialità e cultura capace di innalzare città verso nuovi “centri” intesi come luoghi di opportunità, dove tutto si muove e accade.

———

PROGRAMMA SINOTTICO

Venerdì 1 Marzo

h 21.00

Violons Barbares

CityLife Anteo, Piazza Tre Torri 1 (Portello)

Biglietti a 20 – 15 €, Ridotto € 10 (prevendita on line sul sito di Anteo CityLife)

 

Sabato 2 Marzo

h 16.30

Il Paradiso dei Calzini – Giornata Kids and Family

via Appennini 92 (Gallaratese)

h 21.00

Treno Merci

Villa Scheibler, via F. Orsini 21 (Quarto Oggiaro)

Roberto Zanisi e Fabien Guyot (Violons Barbares)

 

Domenica 3 Marzo

h 17.00

Danze Bulgare

CAM Scaldasole, via Scaldasole 3/A

Dimitar Gugov (Violons Barbares)

———-

Ingresso libero, donazione suggerita 2 €

Prenotazione richiesta per le Serenate Metropolitane

LEAVE A REPLY