Chigiana International Festival & Summer Academy 2019

Dal 6 luglio al 31 agosto a Siena

0
431

Chigiana International Festival & Summer Academy 2019È dedicato alle infinite possibilità di trasfigurazione della Natura in Musica il Chigiana International Festival & Summer Academy 2019, intitolato OUT OF NATURE. Con oltre 60 concerti ed eventi musicali esclusivi, che spaziano dalla grande tradizione del Rinascimento italiano al XXI secolo, e un focus sul lavoro di uno dei più affascinanti pionieri della musica elettronica, Iannis Xenakis (1922-2001), il festival ritorna a Siena e nelle più suggestive location delle Terre Senesi dal 6 luglio al 31 agosto.

Out of Nature – racconta il direttore artistico Nicola Saniche può significare tanto “dalla natura” quanto “il più lontano possibile da essa”, è il fil rouge che unisce tutti i concerti e gli eventi in cartellone, e rimanda a un’esperienza di scoperta dei più inediti legami tra musica e natura, che hanno assunto molte forme nell’arco dei secoli. La stupefacente possibilità di sintesi tra il “naturale” e l’“artificiale offerta dalla creazione musicale elettronica ha infine aperto il campo sonoro a un universo di nuovi e inaspettati scenari in continua evoluzione. Oggi, l’esplorazione del fenomeno sonoro diventa l’argomento di una riflessione fondamentale, sulla “natura nella musica”, cui le nuove opere in prima esecuzione assoluta a Siena di Mari Kimura, Dai Fujikura, Gene Coleman, Giorgio Nottoli, Nicola Bernardini, Lucio Gregoretti, le tante prime italiane, tra cui le opere di Bruno Letort e di Kassel Jaeger, danno una loro possibile risposta”.

S’inaugura sabato 6 luglio al Teatro dei Rinnovati di Siena con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino diretta da Fabio Luisi, al pianoforte Lilya Zilberstein. In cartellone, le grandi star del concertismo mondiale – Mari Kimura, Ivo Nilsson, Kathleen Tagg, Anton e Daniel Gerzenberg Monica Bacelli, Quartetto Noûs, Quartetto Prometeo, Stefano Battaglia, Patrick Gallois, David Krakauer, Alessandro Carbonare, David Geringas, Antonio Meneses, Salvatore Accardo, Elliott Fisk, Christian Schmitt, Pino Ettorre, Bruno Giuranna – e i nuovi volti della più giovane scena concertistica internazionale, provenienti da oltre 50 nazioni collaborano in modi inediti alla realizzazione di una manifestazione unica nel genere, in cui formazione, produzione e grande spettacolo diventano una cosa sola.

Special guest: in prima esecuzione live ed esclusiva italiana, il percussionista Manu Delago, collaboratore di Björk e Anoushka Shankar, presenta il suo progetto originale Parasol Peak che rivela, con suoni e immagini, l’atmosfera incantata di vette montuose incontaminate. Direttamente da Philadelphia, Gene Coleman tiene a battesimo a Siena il suo nuovo Quartetto, con il Quartetto Prometeo. In arrivo da Parigi, Bruno Letort presenta un concerto esclusivo dedicato alla sua musica dal Quartetto Noûs. Il sound artist François Bonnet aka Kassel Jaeger chiude il cartellone con un’avveniristica performance elettronica.

Il festival include nella propria programmazione l’88° edizione della storica Accademia di perfezionamento estivo, al cui interno prende vita un’opera-laboratorio, che produce quest’anno un nuovo allestimento de Il barbiere di Siviglia di Giovanni Paisiello per la regia di Cesare Scarton, oltre a 22 master class e seminari a porte aperte, un sound design lab per il live electronics,  l’attività di 7 ensemble in residenza, incontri con gli artisti, concerti aperitivo al Chigiana Art Café e un’intensa collaborazione con Siena Jazz, che sfocia in un concerto All Star a due orchestre, dedicato a Frank Zappa e Charlie Mingus e nella creazione del nuovo TABULA RASA. Chigiana – Siena Jazz Ensemble diretto da Stefano Battaglia.
Per il quarto anno consecutivo
Daniele Gatti, alla guida del Corso di Direzione d’orchestra presenta due concerti sinfonici con i giovani direttori allievi e l’Orchestra Giovanile Italiana.

LEAVE A REPLY