A play is a play (un gioco da ragazzi)

Il 29 e 30 giugno al Teatro Biblioteca Quarticciolo, Roma

0
221

A play is a play

Lezione-spettacolo condotta da Jean-Paul Denizon

Assistente: Leonardo Bianchi

con: NICOLÒ AYROLDI, GIACOMO BAFFIGI DUCA, FEDERICO BALDI, SERGIO BIAGI, MARTINA BONATI, GIULIA CARRARA, ANNAMARIA CECCARELLI, MILA DAMATO, LINDA FAVERO, SAMUELE GAMBINO, DANIEL MANTOVANI, VALERIA MICHELI, BENJAMIN RENATO MILLER, LUANA MITA, MARIA LUISA PACILIO, LORENZO RICCI, MARTINA TIRONE.

——-

Cassiopea è una Scuola di Alta Formazione in Recitazione diretta da Tenerezza Fattore che fornisce strumenti solidi e raffinati per entrare da professionisti nel mondo dello spettacolo. Nasce nel 1997 grazie ad un’intesa speciale con un gruppo di allievi del Liceo Classico di Albano Laziale e lì svolge un’intensa attività produttiva e pedagogica fino al 2003, calcando anche palcoscenici internazionali. In seguito la scuola si trasferisce stabilmente nella Capitale, con il bagaglio delle esperienze acquisite sul campo e una speciale vocazione al processo formativo che oggi conta sulla collaborazione e il contributo di alcuni dei massimi esponenti della pedagogia teatrale italiana ed internazionale. Presso la nuova sede a San Giovanni, Roma, l’Accademia Cassiopea propone oggi un percorso formativo triennale di 8 ore al giorno che, all’allenamento tecnico quotidiano e allo studio delle tecniche di recitazione del ‘900, aggiunge una preparazione linguistica, organizzativa, legislativa e tecnologica. Gli aspiranti allievi attori sono selezionati attraverso una settimana di orientamento gratuito con gli insegnanti con cui lavoreranno nel triennio. La natura rigorosa ed esigente di Cassiopea, ha permesso l’avviamento di un processo di adeguamento alle direttive del MIUR nella prospettiva di accreditamento del Corso di Recitazione nell’ambito della Pubblica Istruzione. Ai venti docenti del nucleo didattico, ogni anno si affiancano Maestri della scena contemporanea, che sintonizzano le prestazioni dei ragazzi alle richieste del mondo lavorativo.

Tra le partecipazioni di Maestri, spicca quest’anno quella del regista francese Jean-Paul Denizon, che guiderà gli allievi della seconda classe in una lezione-spettacolo, che si configura come l’esito di una lunga riflessione condotta e maturata intorno al concetto di rappresentazione teatrale.

———-

Note

La parola “Teatro” deriva dal greco θέατρον: théatron, ovvero “ciò che è fatto per essere visto”.

Quando in teatro viene rappresentato uno spettacolo, o un saggio finale, solitamente gli spettatori assistono a quello che viene considerato il risultato del lavoro svolto dagli attori, o dagli allievi, durante le prove. La particolarità di questo saggio è quella di svelare, oltre al risultato, anche una parte del processo che conduce a quel risultato: la dinamica del percorso creativo che presiede alla messa in scena.

Una lezione-spettacolo, dunque, che vuole indagare l’essenza stessa dell’atto teatrale, identificato con un termine, che solo nella lingua greca e nella lingua italiana significa “recitare”, e che nel resto del mondo vuol dire “giocare” (jouer, play, spielen).

Guidati dal regista Jean-Paul Denizon, gli allievi attori di Cassiopea offriranno al pubblico un saggio del lavoro svolto nel lungo stage con il maestro francese: la prima parte svelerà il training, cioè gli esercizi quotidiani di allenamento, mentre la seconda parte si incentrerà sull’interpretazione dei personaggi, su scene tratte da differenti drammaturgie di Anton Čechov e William Shakespeare, in particolare da Platonov, Le Tre Sorelle e Zio Vanja, e da Amleto, Sogno di una notte di mezza estate e Così vi piace.

Jean-Paul Denizon, attore, regista, drammaturgo e formatore teatrale di respiro internazionale, storico interprete e assistente di Peter Brook in capolavori quali Il Giardino dei Ciliegi, La Tragedia di Carmen, il Mahabharata, La Tempesta, è stato insignito recentemente del Grande Premio della Critica Greca per la miglior regia e il migliore spettacolo dell’anno, con Le sedie di Eugène Ionesco, andato in scena nel 2018 al Teatro Ekstan di Atene, dove nel febbraio 2019 ha debuttato inoltre la sua nuova pièce: Di passaggio.

———-

Teatro Biblioteca Quarticciolo

Via Ostuni 8, Roma

BIGLIETTO UNICO 10 €

Link prevendita

Info e prenotazioni: 065580827 / 3403029448

LEAVE A REPLY