Festival VENTIMILARIGHESOTTOIMARI inGIALLO (7° edizione)

Dal 18 al 26 agosto a Senigallia (AN)

0
168

Festival VENTIMILARIGHESOTTOIMARI inGIALLODal 18 al 26 agosto 2019 si svolgerà nella spiaggia di velluto VENTIMILARIGHESOTTOIMARI inGIALLO, manifestazione organizzata dal Comune di Senigallia in collaborazione con la Fondazione Rosellini per la letteratura popolare.

Il festival del noir e del giallo civile ritorna per una settima edizione, la più ricca nella sua storia, con un programma fitto di eventi e ospiti: ci saranno i più importanti autori noir italiani come Maurizio De Giovanni, Gianrico Carofiglio, Giancarlo De Cataldo, Roberto Costantini e Marcello Simoni, oltre alla presenza internazionale dell’autrice inglese Kate Rhodes. A rappresentare la sezione del giallo civile Ilaria Cucchi con l’avvocato ferrarese Fabio Anselmo per presentare il suo libro Federico (Fandango libri) dedicato alle vicende del caso Aldrovandi.

Gianrico Carofiglio e Giancarlo De Cataldo per la prima volta insieme su un palco presenteranno in anteprima nazionale la conversazione-spettacolo intitolata Sconvenienti Verità Le inattese ragioni del delitto realizzata in collaborazione con la Fondazione Pordenone Legge. Un altro appuntamento a teatro sarà una messa in scena di e con Laura Curino dell’avventura con cui Pasquale Rotondi salvò numerose opere d’arte tra il 1943 e il 1944.

Torna poi come ogni anno la mostra realizzata dalla Fondazione Rossellini, questa volta per festeggiare i 90 anni di vita dei Gialli Mondadori.

La settima edizione del Festival VENTIMILARIGHESOTTOIMARI inGIALLO si annuncia come la più ricca di contenuti realizzata fin ora, ricca di spunti di riflessione e soprattutto di grandi protagonisti del panorama letterario italiano. A far da cornice agli incontri e alle presentazioni alcuni luoghi simbolo di Senigallia, a cominciare dalla Rotonda a Mare e nel cuore del centro storico la Rocca Roveresca e il Palazzetto Baviera.

Il festival prenderà il via domenica 18 agosto con un omaggio ai novant’anni alla collana editoriale del Giallo Mondadori, cui dobbiamo il termine italiano di “giallo”, di cui parleranno Franco Forte e Gianfranco Orsi. Inaugurerà quindi la mostra Classici del giallo, allestita dalla Fondazione Rosellini presso la Galleria Expo Ex e visitabile fino al 1 settembre.

A seguire, presso la suggestiva sede della Rotonda a Mare, si terrà un incontro con la scrittrice britannica Kate Rhodes. Nata a Londra, si è dedicata per anni alla poesia prima di approdare alla narrativa poliziesca. È autrice dell’acclamata serie che vede protagonista la psicologa forense Alice Quentin e il primo romanzo della sua nuova serie, Hell Bay, è stato nominato nel 2018 come romanzo giallo dell’anno.

Grandi autori della letteratura noir italiana saranno presenti a questa edizione del festival. Si inizia il 19 agosto, nel cortile della Rocca Roveresca, con Marcello Simoni che presenterà il suo nuovo romanzo L’enigma dell’abate nero (Newton Compton), mentre il 20 agosto ci sarà Gianpaolo Simi con il suo ultimo lavoro Come una famiglia (Sellerio). Lunedì 26 agosto sarà presente anche quest’anno Alessandro Robecchi per raccontare Tempi Nuovi (Sellerio), imperdibile per gli appassionati delle indagini di Carlo Monterossi, e in serata il festival si concluderà a teatro con Maurizio De Giovanni, dai cui libri è stata tratta la serie televisiva di successo I Bastardi di Pizzofalcone, che parlerà dei suoi romanzi gialli ambientati a Napoli tra cui Il pianto dell’alba (Einaudi), volume conclusivo del ciclo del Commissario Ricciardi.

Quest’anno grande rilevanza è data al giallo civile, nella sezione della “Valigetta della legalità”, con degli ospiti davvero d’onore: lunedì 19 agosto, al teatro La Fenice, l’avvocato ferrarese Fabio Anselmo, noto per aver assunto la difesa in alcuni dei casi più controversi della cronaca nera nostrana degli ultimi anni, presenterà il suo volume Federico (Fandango libri), dedicato alle vicende del caso Aldrovandi. A discuterne con lui ci sarà Ilaria Cucchi, da anni paladina delle cause civili e della giustizia per tutti.

Mercoledì 21 agosto, all’Auditorium San Rocco, verrà presentato il volume Il caso Mattei: le prove dell’omicidio del Presidente dell’Eni (Chiarelettere), testo che ripercorre con scientificità le vicende del 27 ottobre 1962, quando l’aereo su cui viaggiava Enrico Mattei precipitò nella campagna pavese in circostanze avvolte nel mistero. A condurre l’incontro ci saranno gli autori Sabrina Pisu e Vincenzo Calia, pubblico ministero che fu titolare dell’inchiesta avviata nel 1994 e conclusa nel 2003.

Altro volume dedicato alla cronaca italiana è quello presentato giovedì 22 agosto, Uccidete Guido Rossa (Castelvecchi), di Donatella Alfonso e Massimo Razzi. Una vicenda forse poco nota ma che ha segnato il punto di rottura nel percorso delle brigate rosse.

Sempre il giallo civile sarà protagonista venerdì 23 agosto al Teatro La Fenice, che ospiterà lo spettacolo Salvare l’arte: il capolavoro di Pasquale Rotondi, di e con Laura Curino. Rotondi fu soprintendente delle Marche durante la seconda guerra mondiale e in questi anni riuscì a salvare migliaia di opere d’arte dai saccheggi e dalle distruzioni belliche, il tutto nel più completo segreto, prendendo decisioni difficili, a volte andando contro gli ordini dei superiori e mettendo in pericolo la sicurezza della propria famiglia. Una storia avventurosa e rocambolesca, un monument man italiano che ha contribuito alla tutela del nostro patrimonio, in particolare della regione Marche.

Da ultimo, ma sicuramente uno degli eventi di punta del festival, sempre al Teatro la Fenice andrà in scena il 24 agosto in anteprima nazionale la conversazione-spettacolo intitolata Sconvenienti Verità Le inattese ragioni del delitto realizzata in collaborazione con la Fondazione Pordenone

Legge che vedrà per la prima volta insieme su un palco i due maestri del noir Gianrico Carofiglio e Giancarlo De Cataldo. I due autori analizzeranno alcuni casi emblematici di cronaca nera italiana dal punto di vista letterario e tecnico, sviscerando la trama del racconto per focalizzarsi sul movente e la causa scatenante di ogni delitto. Un secondo appuntamento con Carofiglio e De Cataldo sarà il 21 settembre a Pordenone nell’ambito della rassegna PordenoneLegge.

Evento collaterale del Festival è la mostra Classici del giallo e del noir nell’illustrazione novecentesca in Italia, a cura della Fondazione Rossellini per la Letteratura Popolare ospitata a Galleria Expo Ex dal 18 agosto al 1 settembre. Quest’anno si festeggiano i 90 anni della collana “Libri Gialli” di Mondadori e la mostra intende porvi omaggio esponendo le tempere originali da cui sono derivate le copertine editoriali, la cui è bellezza è stata uno dei segreti del successo della collana. Una vera chicca è rappresentata dai primi libri di Georges Simenon pubblicati in Italia con le loro spettacolari copertine fotografiche d’autore, tra cui alcune realizzate da Robert Doisneau.

In occasione di VENTIMILARIGHESOTTOIMARI inGIALLO sarà inoltre possibile visitare la Camera Gialla, uno spazio unico nel cuore di Senigallia che contiene e conserva tutti i libri gialli pubblicati in lingua italiana ma anche collezioni altre forme e generi di letteratura popolare, dal giallo alla fantascienza, dal western al fumetto, dal feuilleton al rosa. Sono previste anche visite guidate alla mostra.

Su questa settima edizione il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi ha affermato: “Un Festival che continua a crescere anno dopo anno, e che si mostra capace non solo di intercettare i più grandi nomi della scena nazionale, ma anche di dialogare alla pari con esperienze analoghe per promuovere non solo il genere, ma più in generale la lettura. In questo senso, siamo molto orgogliosi della prestigiosa collaborazione che siamo riusciti a stringere con la Fondazione Pordenone Legge, che, ne sono certo, rappresenterà un importante momento di sviluppo per entrambe le manifestazioni”

Il programma completo della manifestazione è consultabile sul sito: www.ventimilarighesottoimari.it

 

LEAVE A REPLY