Il Festival di Bellagio e del lago di Como riceve la medaglia della Presidenza della Repubblica

Spinosa: “Un grande onore e un impegno a fare sempre meglio”

0
107

Il Festival di Bellagio e del lago di ComoUn Festival da medaglia. E’ arrivata da pochi giorni la medaglia della Presidenza della Repubblica a riconoscere il valore e l’importanza del Festival di Bellagio e del lago di Como ed a suggellare un’altra stagione da tutto esaurito e di grande affetto del pubblico per la manifestazione musicale pensata, nove anni fa, da Rossella Spinosa, pianista e compositrice milanese.

UNA MEDAGLIA TANTO IMPEGNO

E’ stato il prefetto di Como, Ignazio Coccia, a conferire, per la settima volta, il prezioso sigillo che arriva in un tempo di bilanci e nuove ripartenze.

Questa medaglia è l’attestazione della qualità artistica profonda della manifestazione e aiuta l’identificazione istituzionale della stessa”, spiega Spinosa, “. Speravamo molto di riceverla anche quest’anno, ma ogni volta dipende dalla espansione progettuale della manifestazione negli anni, dalla qualità degli eventi: l’averla ricevuta ci dà conferma di essere proiettati nella giusta direzione”.

NUOVE RASSEGNE

Il Festival quest’anno è anche cresciuto: il numero di Comuni coinvolti si è ampliato, raddoppiando la presenza a Lecco e sbarcando per la prima volta a Como, Menaggio, Blevio e, attraverso la Rassegna Musica dall’Adda al Lario, anche a Civate: tanto impegno, una lunga programmazione a fare di questa manifestazione, con eventi sempre gratuiti, l’unico appuntamento sul Lario ad impatto interamente orchestrale, grazie alla presenza della Bellagio Festival Orchestra e della storica compagine de I Pomeriggi Musicali.

E’ un obiettivo che ho perseguito con tenacia e determinazione in questi ultimi anni, come direttrice artistica – spiega Spinosa – . D’estate il lago pullula nel periodo estivo di manifestazioni di intrattenimento, ma una vera e propria stagione estiva orchestrale mancava”. Ora si riparte con slancio con una serie di rassegne collegate che allungano l’estate e le note di lago fino all’autunno.

Quattro i filoni musicali ed artistici da seguire, fra sponda lecchese, monti del triangolo lariano e il capoluogo comasco.

MUSICA DALL’ADDA AL LARIO

Musica dall’Adda al Lario propone 5 date fino al 20 settembre, fra Esino Lario, Pian dei Resinelli, Olgiate Molgora e Perledo. Si riparte proprio a Ferragosto dalla Chiesa del Sacro Cuore dei Pian dei Resinelli. Qui è atteso l’ensemble “Estudiantina”, con mandolini e voce, che proporrà una silloge musicale di grande impatto fra musiche napoletane con i capolavori di Bovio, De Curtis e Russo, ma anche il Verdi del celebre valzer ripreso ne Il Gattopardo. Il 19 agosto tutti in San Martino a Perledo per ascoltare il Quartetto dell’Orchestra da camera di Voghera, in uno speciale omaggio al compositore pavese Alessandro Rolla. Il 7 settembre, all’Auditorium comunale di Olgiate Molgora, tocca al cinema muto, rimusicato da Rossella Spinosa con Der Golem eseguito live dalla direttrice e dai solisti dell’Orchestra Cantelli, sotto la direzione musicale di Alessandro Calcagnile.

VARENNA MUSICA E TEATRO

Varenna, Musica e Teatro proseguirà con tre date fino al 20 settembre. Mercoledì 28 agosto l’hotel Du Lac dedica un omaggio all’arpa e ai maestri del Novecento. Alessandra Ziveri – esperta divulgatrice della musica per arpe e arpa celtica, scopritrice di preziosità compositive dal barocco al Novecento – eseguirà Berceuse Triste e sonate per arpa di Alfredo Casella, Tre pezzi per arpa Gagliarda di Luigi Perracchio, compositori presenti nella sua ultima fatica discografica pubblicata per l’etichetta italiana Tactus, che sta ricevendo unanimi consensi di critica. Venerdì 6 settembre, l’hotel Vittoria ospita un’antologia delle più belle musiche per sassofono, fra Scelsi, Stockhausen e Mozart, grazie al talento di Giampaolo Etturi, con la partecipazione di Nicol Merzi al clarinetto. E’ un concerto dedicato ad omaggiare i giovani talenti della Musica e Giampaolo lo è con certezza. Diplomatosi col massimo dei voti, a soli 18 anni, ha iniziato una brillante carriera solistica e in ensemble che lo vede già presente in importanti cartelloni della musica.

Venerdì 20 settembre la Sala Polifunzionale di Varenna ospita la Compagnia Chronos 3 con Maria Sotterrata – La terra trema, la volontà no. La pièce di Davide Lo Schiavo, per la regia Valentina Malcotti, racconta, nell’interpretazione di Valeria Sara Costantin, dei sogni di una giovane donna spazzati via dal terremoto di Gemona.

ESTATE MUSICALE ERBESE

L’Estate Musicale Erbese ha in calendario ancora l’appuntamento del 5 settembre con concerti, triosonate e quartetti di Telemann a cura dell’Accademia del Ricercare, una delle formazioni in assoluto più prestigiose a livello internazionale nell’ambito della musica barocca. L’appuntamento si svolgerà presso Villa Amalia, ex Chiesa degli Angeli ad Erba.

UN POSTO A COMO

Altri appuntamenti della Bellagio Festival Orchestra continueranno fino al 30 settembre a Como, in sinergia con la manifestazione AcCOMOdatevi del Comune di Como Take a Seat!. Si tratta di eventi scadenzati en plein air in vari luoghi della città, da Piazza Grimoldi a Piazza Volta, dai Portici del Broletto a Largo Miglio, passando per Piazza San Fedele. Tutti i concerti hanno inizio all’happy hour e si concludono all’ora della buona notte, dalle 19.30 alle 23.

Rossella Spinosa ha composto dodici brani dedicati al lago di Como che verranno eseguiti, in prima assoluta, insieme ad altri brani, in ognuno dei concerti, dal titolo “Dodici Riflessi del Lago di Como”, ovvero 12 miniature dedicate a ciascuna delle formazioni e dei solisti ospiti in ogni data, pronti a delineare un profilo del lago, una luce riflessa, una emozione suggerita dalle acque.

Venerdì 16 agosto sarà Largo Miglio ad ospitare il mandolino del vogherese Giorgio Pertusi, in una raffinata silloge di musiche dal Seicento ai giorni nostri, con una personale rielaborazione delle musiche di Gaetano Donizetti.

Sabato 17 agosto i Portici del Broletto accolgono il violinista pavese Luca Torciani che, oltre ad un recital fra Barocco e contemporaneo, proporrà melodie d’opera di Vincenzo Bellini.

Venerdì 23 agosto Piazza Volta sarà tutta paulista per la violinista brasiliana e figlia d’arte, Tania Camargo Guarnieri che, oltre ad un ampio excursus musicale, presenterà una sua personale fantasia su temi d’opera di Giacomo Puccini.

Sabato 24 agosto Largo Miglio diviene la ribalta per il recital del sassofonista Giampaolo Etturi con una performance in tre parti che, oltre a Barocco e periodo Romantico, proporrà una rielaborazione dei temi di Peter Ilic Tchaikovsky.

Sabato 7 settembre Largo Miglio è tutto per il recital della flautista cosentina Giusi Malito che si concentrerà in particolare su Giuseppe Verdi, oltre che su un ampio florilegio di brani di musica barocca e romantica.

Venerdì 13 settembre Largo Miglio accoglie il clarinettista avellinese Raffaele Bertolini che presenterà una performance in tre parti, in un originale percorso dal ‘600 ai nostri giorni: musica barocca, composizioni per strumento solo di Johann Sebastian Bach, musica romantica, fantasia su temi d’opera di Georges Bizet ed infine musica moderna, melodie di canzoni celebri e colonne sonore.

Sabato 14 settembre si torna sotto i Portici del Broletto per il recital del violinista Gaspare Raule che, oltre ad un classico excursus, si concentrerà su una sua rivisitazione di brani di Jules Massenet.

Venerdì 20 settembre tocca a Piazza Grimoldi ed al chitarrista Leopoldo Saracino con una scelta antologica di brani dal Seicento ad oggi ed un focus su temi d’opera di Gioachino Rossini personalmente rielaborati.

Sabato 21 settembre i Portici del Broletto risuoneranno con la musica di Curt Schroeter: il flautista, classe 1963, presenterà, con la sua sonorità compatta e flessibile, un excursus musicale con una personale rivisitazione delle musiche di Pietro Mascagni.

Venerdì 27 settembre gran finale in Piazza San Fedele con il recital della flautista tedesca Birgit Nolte che, oltre ad una scelta antologica di musiche dal Barocco, composizioni per flauto solo di Johann Sebastian Bach e brani dal periodo Romantico, proporrà una fantasia su temi d’opera di Wolfang Amadeus Mozart elaborata ad hoc. Musica Moderna, melodie di canzoni celebri e colonne sonore concluderanno il concerto, anticipando l’ultima esecuzione, in prima assoluta, di una delle 12 composizioni dedicate al lago di Como della compositrice Rossella Spinosa.

——–

Tutti i concerti sono alle 21, gli appuntamenti di Take a Seat a Como si svolgono dalle 20.30.

Per informazioni e dettagli sui programmi: www.bellagiofestival.com

Info Piazza Mazzini Tel. 031 950 204, iat@promobellagio.it oppure Tel. 333.2512677

————-

Il Festival di Bellagio e del lago di Como è organizzato da TEMA, associazione no profit, in sinergia con il comune di Bellagio, in partnership con camera di Commercio di Lecco e camera di Commercio di Como, con la collaborazione ed il sostegno di banca di Credito Cooperativo di Lezzeno, fondazione Provincia di Lecco, Enerxenia, Valassi Costruzioni, Enervit, Diavolina, in media partnership con il quotidiano La Provincia.

LEAVE A REPLY