Mi chiami, non rispondo. L’autismo al cinema

Dal 16 gennaio al 16 aprile al MIC – Museo Interattivo del Cinema, Milano

0
1116

autismoRitorna il ciclo di film selezionati da Glauco Maria Genga con la Società Amici del pensiero “Sigmund Freud”. Il tema scelto per questa rassegna è l’autismo. Come è possibile raccontare la storia di qualcuno i cui pensieri appaiono per lo più incomprensibili? E se il primo disturbo riguardasse in questi casi la pelle? Secondo la corretta lezione freudiana, essa è il primo organo erotico, fonte di sensazioni e di eccitamenti ancor prima degli organi sessuali. Campo delicatissimo: i film della rassegna ci insegnano a orientarci.

Giovedì 16 gennaio alle ore 20.30 presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema, primo appuntamento con il film Tommy e gli altri, un film di Gianluca Nicoletti per la regia di Massimiliano Sbrolla.

Quando Tommy nasceva, il padre Gianluca Nicoletti non c’era a causa del suo lavoro di giornalista. Diciotto anni dopo i due festeggiano insieme l’ingresso di Tommy nell’età adulta e partono alla ricerca della risposta alla domanda: quando i “bambini autistici” crescono cosa diventano? Il docu-film è un viaggio in giro per l’Italia per incontrare “gli altri”, ovvero gli autistici adulti come Tommy a cui non viene riconosciuta una vita sociale, che vivono ancora accuditi dai genitori, che vengono considerati dallo Stato più come un peso economico. Il dubbio che serpeggia inesorabile tra le parole di padri e madri intervistate è sempre: che ne sarà di mio figlio quando io non ci sarò più? Dai racconti emergono solitudine, abbandono da parte delle istituzioni, ma anche la volontà di sperare, sognare un mondo migliore per i propri figli fatto di dignità sociale e inclusività.

Tommy e gli altri nasce come strumento di informazione e riflessione e vuole essere un “evento scatenante” di un vasto programma di sensibilizzazione all’integrazione e all’educazione alla legalità. Uno degli obiettivi primari del docufilm è proporre un nuovo punto di vista in cui la diversità sia vissuta come valore attraverso una sana relazione e comprensione dei soggetti neurodiversi.

Gianluca Nicoletti, padre di Tommy, giornalista e scrittore da molti anni impegnato attivamente a diffondere la cultura sull’autismo e la neuro diversità, sarà presente in sala per un incontro con il pubblico.

——-

GLI APPUNTAMENTI

Giovedì 16 gennaio ore 20,30
«Ogni tanto mi capita di sognare Tommy che mi parla spedito»
TOMMY E GLI ALTRI
Italia 2016, col. 75’, documentario, di Gianluca Nicoletti, regia di Massimiliano Sbrolla
con: Tommaso e Gianluca Nicoletti
Tommy, 21 anni, è autistico. Quando suo padre, Gianluca Nicoletti, noto giornalista e scrittore, non potrà più accudirlo, che gli accadrà? In questo docu-film, il primo realizzato in Italia sulle persone con autismo, padre e figlio percorrono l’Italia per conoscere situazioni simili e dar loro voce.

Giovedì 13 febbraio ore 20,30
Ha sostenuto di non avere inconscio
TEMPLE GRANDIN – UNA DONNA STRAORDINARIA
(Temple Grandin), USA 2010, col. 106’, regia di Mick Jackson.
con: Claire Danes, Julia Ormond, David Strathairn
La biografia di Temple Grandin, Professore associato di zootecnia presso la Colorado State University. Affetta da autismo ad alto funzionamento, è diventata famosa per la sua instancabile attività di progettista per il bestiame e per il saggio che le ha dedicato Oliver Sacks: ‘Un antropologo su Marte’. Il film ne mostra bene la personalità ed è interpretato da una eccellente Claire Danes.

Giovedì 12 marzo ore 20,30
Fratello all’improvviso, istruzioni non incluse
RAIN MAN – L’UOMO DELLA PIOGGIA
(Rain Man) USA 1988, col. 126’, regia di Berry Levinson
con: Dustin Hoffman, Tom Cruise, Valeria Golino
Charlie Babbitt, alla morte del padre, apprende che l’unico erede del patrimonio familiare è suo fratello maggiore Raymond, affetto da autismo, di cui ignorava l’esistenza. È Charlie il vero protagonista, mentre Raymond dà voce della coscienza dello yuppismo anni ’80.
Il film realizzò l’incasso più alto tra tutte le pellicole del 1988. Con 8 nomination, vinse 4 Oscar: migliore film, attore protagonista, regista, sceneggiatura originale. Il titolo si riferisce al nome proprio del protagonista, Raymond, nel ricordo deformato del fratello minore Charlie. Il ‘vero’ Rain Man, Laurence Kim Peek, affetto da macrocefalia, era iperdotato quanto a memoria e capacità di calcolo. Lo sceneggiatore Morrow volle conoscerlo e ne nacque il personaggio di Rain Man: l’autistico più famoso della storia del cinema venne così costruito sul prototipo di un’anomalia congenita di una persona niente affatto autistica.

Giovedì 16 aprile ore 20,30
Un coraggioso atto di denuncia
PULCE NON C’E’
Italia 2012, col. 97’, regia di Giuseppe Bonito
con: Francesca Di Benedetto, Marina Massironi, Pippo Delbono, Ludovica Falda
Tratto dall’omonimo romanzo autobiografico di Gaia Rayneri, è la storia della falsa accusa di abuso sessuale che fu rivolta al padre della giovane scrittrice quando ella era ancora tredicenne.
Margherita (Pulce), otto anni, affetta da una grave forma di autismo secondaria a sofferenza neonatale, ne sarebbe stata la vittima: per questo motivo viene allontanata e collocata in una casa-famiglia. Il film è una denuncia severa contro i pregiudizi di operatori e insegnanti: come ha potuto scaturire dalla ‘comunicazione facilitata’ la frase-denuncia di una penetrazione, in realtà mai avvenuta, ai danni della piccola e della sorella maggiore? Le accuse di Gaia Rayneri sono durissime e hanno molto da insegnare.

——-

MIC – MUSEO INTERATTIVO DEL CINEMA
Viale Fulvio Testi 121, 20162, Milano – MM5 Bicocca

INFO
T 0287242114 / info@cinetecamilano.it / www.cinetecamilano.it
——-

BIGLIETTI

Intero € 7,50*
Ridotto (Cinetessera*, under 15, studenti universitari)
€ 6,00 
Solo i martedì ridotto con Carta Fidaty € 6,00
Dai 16 ai 19 anni ingresso gratuito
Studenti Fondazione Milano ingresso gratuito
L’ Abbonamento Musei Lombardia dà diritto all’ingresso gratuito per visitare il MIC, nei consueti orari di apertura, e per assistere a tutte le proiezioni fino alle ore 19.00. Eventi speciali fuori da questi orari non rientrano nella gratuità dell’Abbonamento.

* Il biglietto di ingresso consente: la visita al MIC, la possibilità di assistere alla proiezione cinematografica giornaliera e la visita guidata nel Nuovo Archivio Storico dei Film, effettuabile da martedì a domenica alle ore 16.30.
** Cinetessera annuale: € 10 valida anche per Area Metropolis 2.0

LEAVE A REPLY