Grandi Pianure 2020

Dal 15 febbraio al 14 giugno a Roma

0
133
Grandi Pianure
Foto di Andrea Macchia

Al via Grandi Pianure, progetto sulla coreografia contemporanea affidata al coreografo Michele Di Stefano, che quest’anno si presenta in una nuova edizione, ancora più amplificata e diffusa in diversi spazi, ma soprattutto integrata nel flusso dei programmi del Teatro di Roma e strutturata in risonanza con la Stagione teatrale.

Dal 15 febbraio al 14 giugno sui palcoscenici di Argentina e India si alternano artisti d’eccellenza, prestigiosi protagonisti del panorama italiano e internazionale, con inedite scritture coreografiche, opere originali e dai formati creativi, sempre in dialogo con i linguaggi della scena, la cultura musicale, la performance e le arti visive. Per una riflessione non stereotipata sulle possibilità della danza e sulla ricerca coreutica, come stimolo al dibattito sulla contemporaneità attraverso nuove modalità di fruizione, pratiche ed esperienze di coinvolgimento. Oltre ad abitare le sale dello Stabile nazionale, Grandi Pianure ‘sconfina’, per il secondo anno, negli ambienti museali del Palazzo delle Esposizioni con Buffalo, format dalla creatività emergente e interdisciplinare in collaborazione con Palaexpo dal 12 al 14 giugno (con preview il 21 e 22 maggio).

Con performance immersive, atelier, spettacoli e coproduzioni, la danza di Grandi Pianure intesse un rapporto serrato con i temi del progetto artistico del Teatro di Roma all’insegna dell’innovazione, della multidisciplinarietà e del coinvolgimento del pubblico: «Il programma di Grandi Pianure per la stagione del Teatro di Roma elude definitivamente l’idea e la forma di una rassegna, per cercare ubiquità, obliquità, vicinanze e riverberi con quanto avviene prima e dopo, e naturalmente accanto, nei diversi spazi collegati dal progetto e più in là. Affidata interamente al corpo, questa attitudine immersiva e pervasiva riguarda innanzitutto gli artisti coinvolti e i loro lavori ma ha una vocazione all’incontro, e cerca formati e pratiche che possano andare a tempo con diversi habitat, che sono poi modi differenti di far durare l’emozione dell’incontro con il pubblico. La coreografia – il mistero dell’articolazione della presenza del corpo allo sguardo – si è da tempo affrancata dalle formalità di genere ed è una chiave per dare all’arte dal vivo e quindi al corpo che agisce un ruolo centrale nella società», così racconta il Leone d’argento per la danza, Michele Di Stefano, fondatore del gruppo mk e tra gli artisti residenti di Oceano Indiano al Teatro India.

Si inizia al Teatro India con la nuova creazione di Silvia Rampelli, Abstract. Un’azione concreta, potente campo di forze sorretto da figure solitarie e tese (15 e 16 febbraio); si prosegue con la permeabilità tra pubblico e performer del dispositivo della norvegese Ingri Fiksdal con venti performer locali (coinvolti in un laboratorio) per la messa in scena di Shadows of Tomorrow, concerto psichedelico senza musica (27 e 28 febbraio); l’indagine poetica e politica sull’identità della franco-algerina Nacera Belaza con Le Cercle (14 e 15 marzo), vorticoso lavoro sul movimento e sul dissolvimento della figura della coreografa, che offre anche un atelier a partire dalla trasmissione delle danze tradizionali algerine. Al Teatro Argentina la scena è dedicata all’immersione nel paesaggio e nell’altrove di mk con Parete nord (14 e 15 aprile), recente produzione della compagnia proiettata nella vastità di una veduta alpina. Si ritorna all’India con il rito collettivo e coinvolgente dell’americano Trajal Harrell con Caen Amour (23 maggio), indefinibile e dolce vaudeville esotico che il pubblico può attraversare liberamente, per una riflessione sul sessismo, l’orientalismo e il colonialismo. Chiude il programma il Leone d’oro, Alessandro Sciarroni, già presente con il suo Augusto nel settembre scorso all’Argentina, e ora al Teatro India con Turning (23 e 24 maggio), un’esplorazione dei movimenti migratori degli animali tradotto nel lavoro in punta della danza classica.

Negli spazi del Palazzo delle Esposizioni prende vita Buffalo con un doppio appuntamento: una preview con Kiss di Silvia Calderoni e Ilenia Caleo (21 e 22 maggio) e il programma di performance con Cristina Kristal Rizzo, Alexandra Bachzetsis, Nicola Galli, Last Interesting Negro, Jérôme Bel, Francesca Grilli, Industria Indipendente (12, 13 e 14 giugno). Buffalo è un ‘fuori scena’ che agisce nel bilico del corpo tra performance e arti visive, in dialogo con artiste e artisti capaci di aprire il loro lavoro a modalità differenti di visione, di qualità della scrittura e di organizzazione dei formati, esplorando tutto il potenziale della permeabilità tra le discipline artistiche. Una solida sinergia che si rafforza tra Teatro di Roma e Palaexpo, a cui si aggiunge la collaborazione dell’Istituto Svizzero di Roma.

——-

G R A N D I P I A N U R E

programma

Teatro India

15-16 febbraio 2020

Abstract. Un’azione concreta

Ideazione e regia Silvia Rampelli

danza Alessandra Cristiani, Eleonora Chiocchini, Valerio Sirna

luce Fabio Sajiz – accompagnamento Gianni Staropoli – suono Tiago Felicetti – comunicazione Paola Granato

produzione Habillé d’eau, Tir Danza con il sostegno di Grandi Pianure – Teatro di Roma – Teatro Nazionale, Festival Danae, Armunia/Festival Inequilibrio, Short Theatre e Centro di Residenza della Toscana Armunia CapoTrave/Kilowatt

con il supporto di Komm Tanz_Passo Nord – progetto residenze Compagnia Abbondanza/Bertoni

ringraziamenti Andrea Margarolo, Roberta Zanardo

——-

Teatro India

27-28 febbraio 2020

Shadows of Tomorrow

coreografia Ingri Fiksdal

disegno luci Ingeborg Olerud – costumi Ingri Fiksdal, Elena Becker e Signe Vasshus

performer Pernille Holden, Sigrid Hirsch Kopperdal, Venke, Sortland, Marianne Skjeldal e 20 performer selezionati a Roma

produzione Nicole Schuchardt – amministrazione Eva Grainger con il sostegno di The Norwegian Arts Council e The Norwegian

Artistic Research Program – ringraziamenti Skolen for Samtidsdans, Det Andre Teatret, Black Box Teater, Dansens Hus

e Kunsthøgskolen i Oslo

——–

Teatro India

14-15 marzo 2020

Le Cercle

coreografia Nacera Belaza

interpreti Aurélie Berland, Meriem Bouajaja, Mohammed Ech, Charquaouy, Mohamed Ali Djermane, Magdalena Hylak

ideazione suono e luce Nacera Belaza – regia suono e luci Christophe Renaud

produzione Compagnie Nacera Belaza – coproduzione Festival de Marseille, MC93 Bobigny – Maison de la Culture de Seine-Saint-Denis, manège, scène nationale-reims, deSingel Campus International des Arts, CCN2-Centre chorégraphique national de Grenoble

dans le cadre de l’accueil studio, Corp_Real Galway Dance Days & Irish Modern Dance Theatre funded by the Arts

Council of Ireland (2017), Moussem Nomadic Arts Centre, La Place de la Danse – CDCN Toulouse / Occitanie,

Collectif 12, fabrique d’art et de culture de Mantes-La-Jolie in collaborazione con l’Institut Français Italia con il supporto di Arcadi Île de-France, Beaumarchais – SACD

———

Teatro Argentina

14-15 aprile 2020

Parete Nord

coreografia Michele Di Stefano

musica Lorenzo Bianchi Hoesch

con Philippe Barbut, Biagio Caravano, Francesco Saverio Cavaliere,

Sebastiano Geronimo, Luciano Ariel Lanza, Laura Scarpini, Francesca Ugolini

disegno luci e direzione tecnica Giulia Broggi – Firefly 2018 courtesy First Rose – abiti Matteo Thiela

direttore di scena Gabriele Buonomo – organizzazione Carlotta Garlanda – distribuzione Jean François Mathieu

produzione mk/klm 2018 in coproduzione con Torinodanza festival/Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale nell’ambito del progetto “Corpo Links Cluster” sostenuto dal Programma di Cooperazione PC INTERREG V A – Italia-Francia (ALCOTRA 2014-2020) con il sostegno del MIBACT in collaborazione con Comune di Bardonecchia

———-

Teatro India

23 maggio 2020

Caen Amour

coreografia Trajal Harrell

danza Trajal Harrell, Thibault Lac, Perle Palombe, Ondrej Vidlar + guest

disegno luci Sylvain Rausa – set design Jean Stephan Kiss – colonna sonora Trajal Harrell

costumi Trajal Harrell e i performer – drammaturgia Sara Jansen

coproduzione Kampnagel (Hamburg), Festival di Avignon, Theater Freiburg, Arsenic (Lausanne), Gessnerallee (Zurich)

ICA Boston, Kaaitheater (Brussels), Productiehuis Rotterdam con il supporto di Tanzfond Erbe

———-

Teatro India

23-24 maggio 2020

Turning

invenzione Alessandro Sciarroni

con Maria Cargnelli, Francesco Saverio Cavaliere, Lucrezia Gabrieli, Sofia Magnani, Roberta Racis

musica Aurora Bauza & Pere Jou (Telemann Rec.) – assistente Elena Giannotti

styling/costumi Ettore Lombardi – casting Damien Modolo – direzione tecnica Valeria Foti

amministrazione, produzione esecutiva Chiara Fava – promozione, consiglio, sviluppo Lisa Gilardino

produzione MARCHE TEATRO Teatro di Rilevante Interesse Culturale, corpoceleste_C.C.00#, Matera 2019 – Capitale Europea

della Cultura, European Creative Hub – French Minister of Culture/ Maison de la Danse grant for Biennale de la danse de Lyon 2018, Festival GREC Barcelona, Théâtre de Liège, Teatro Municipal do Porto, CENTQUATRE-PARIS, apap – Performing Europe 2020, a project co-founded by the Creative Europe Programme of the European Union, Snaporazverein, Theaterfestival Boulevard,

Theater Freiburg (Germany) coproduzione con Tanzfabrik Berlin, Centrale Fies, L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino.

———-

G R A N D I P I A N U R E

BUFFALO

21-22 maggio 2020

Buffalo preview – Silvia Calderoni / Ilenia Caleo _ Kiss

12-13-14 giugno 2020

Francesca Grilli _ Sparks

Industria Indipendente _ Dunno

Nicola Galli _ Mars

Alexandra Bachzetsis _ Private Song

Cristina Kristal Rizzo_ Ultras _ Sleeping Dances_Solo

Jérôme Bel _ Shirtology

Last Yearz Interesting Negro _ performance

———

G R A N D I P I A N U R E

gli spazi sconfinati della danza contemporanea

15 febbraio | 14 giugno 2020

Argentina | India | Palazzo delle Esposizioni

Teatro Argentina_ Largo di Torre Argentina, Roma

Biglietteria: 06.684.000.314 biglietteria@teatrodiroma.net _ Per info: community@teatrodiroma.net

Teatro India _ Lungotevere Vittorio Gassmann

Biglietteria (aperta due ore prima dello spettacolo): 06 877 522 10

Teatro Argentina: Poltrona 40€ _ Palchi fino al II ordine 32€ Gallerie 25€

con TdR Card 132€/12 crediti

Teatro India: intero 20€ _ ridotto 16€ _ studenti 14€

con TdR Card 132€/12 crediti _ con TdR Card India 65€/5 crediti

15 FEBBRAIO| 14 GIUGNO 2020

Argentina | India | PALAZZo DELLE ESPOSIZiONi

———

Silvia Rampelli – Ingri Fiksdal – Nacera Belaza

Michele Di Stefano/mk – Trajal Harrell – Alessandro Sciarroni

Silvia Calderoni / Ilenia Caleo – Francesca Grilli – Industria Indipendente

Nicola Galli – Alexandra Bachzetsis – Cristina Kristal Rizzo

Jérôme Bel – Last Yearz Interesting Negro

———

G R A N D I P I A N U R E

gli spazi sconfinati della danza contemporanea

GRANDI PIANURE è un progetto Teatro di Roma – TEATRO DI ROMA

direzione artistica Michele Di Stefano

BUFFALO è una Produzione Teatro di Roma – Teatro Nazionale e Azienda Speciale Palaexpo

in collaborazione con l’Istituto Svizzero di Roma

 Apre la nuova creazione di Silvia Rampelli Abstract. Un’azione concreta

sabato 15 (ore 21) e domenica 16 (ore 18) febbraio al Teatro India.

LEAVE A REPLY