Teatro di Rifredi (Firenze): ecco gli spettacoli di ottobre 2020

0
163
tebas land
Foto di Marco Borrelli

mercoledì 21 ottobre ore 21.00

Pupi e Fresedde-Teatro di Rifredi Centro di Produzione Teatrale Firenze

Carmine Maringola legge

L’IRA DI NARCISO

di Sergio Blanco

con la traduzione e la collaborazione di Angelo Savelli

———-

da venerdì 23 a sabato 31 ottobre

(feriali ore 21- domenica ore 16:30 – lunedì riposo)

Pupi e Fresedde-Teatro di Rifredi Centro di Produzione Teatrale Firenze

TEBAS LAND

di Sergio Blanco

traduzione, regia, scene e costumi Angelo Savelli

con Ciro Masella e Samuele Picchi

assistente e figurante Pietro Grossi

luci Henry Banzi | allestimento scena Lorenzo Belli, Amedeo Borelli

esecutore al pianoforte del brano di Mozart Federico Ciompi

foto Marco Borrelli

Il Teatro di Rifredi è stato il primo in Italia a tradurre, pubblicare e rappresentare Sergio Blanco, uno dei più originali ed innovativi drammaturghi apparsi recentemente sulla scena internazionale. Il suo “Tebas land” – prodotto da Pupi e Fresedde con la traduzione e la regia di Angelo Savelli e interpretato da Ciro Masella e Samuele Picchi – ha ottenuto nella scorsa stagione a Firenze, Roma e Napoli un grande successo di pubblico e le lodi unanimi della stampa. La riproposta fiorentina di questo spettacolo apre significativamente la prima parte (ottobre-dicembre) della difficile stagione teatrale 2020/21, che sarà principalmente dedicata, con alcune doverose riprese e qualche curiosa novità, a quegli autori internazionali che il Teatro di Rifredi segue da alcuni anni: attività questa che ha fatto vincere al Teatro il Premio Ubu Speciale della Giuria 2019.

Il drammaturgo franco-uruguaiano Sergio Blanco ha scritto “Tebas Land” ispirandosi al mito leggendario di Edipo, alla vita del martire San Martino e ad un fatto di cronaca giudiziaria -immaginato dallo stesso Blanco- il cui protagonista è un giovane parricida di nome Martino.

A partire da una serie di colloqui tra Martino e il drammaturgo che vorrebbe portare in scena la sua storia, ambientati nel campetto di pallacanestro di una prigione, Tebas Land a poco a poco si allontana dalla ricostruzione documentaristica del crimine per soffermarsi sulla relazione che si instaura tra lo scrittore e il detenuto e sulla possibilità di poter trasporre correttamente la realtà in una creazione artistica. Nel momento in cui entra in gioco anche un giovane attore chiamato ad interpretare il ruolo di Martino, è la stessa funzione e specificità del teatro che viene messa in discussione come in uno spettacolo pirandelliano.

Il testo fonde l’emozione, la poesia e la passionalità del racconto di una terribile tragedia familiare con la lucidità e l’astrazione di un’acuta riflessione sul linguaggio e la comunicazione teatrale, dove lo spettacolo viene montato e smontato in diretta sotto gli occhi del pubblico in un affascinante gioco di scatole cinesi.

——–

Misure anti-Covid 19

Le poltrone in sala saranno disposte in modo tale da garantire il distanziamento
Per l’accesso in teatro verranno applicate le seguenti procedure:

-mascherina obbligatoria

-misurazione febbre

-igienizzazione mani

-registrazione del nome e numero di cellulare.

———–

PER INFORMAZIONI

055/422.03.61 – www.toscanateatro.it

PREZZI

Ingresso intero € 16,00 – ridotto € 14,00 (più diritti di prevendita)

———–

PUNTI VENDITA

Teatro di Rifredi dal lunedì al sabato (ore 16:00 – 19:00) | biglietteria@toscanateatro.it

Nel Circuito Ticketone – On line – www.ticketone.it

Teatro di Rifredi via Vittorio Emanuele II, 303 – 50134 Firenze tel. 055/422.03.61

LEAVE A REPLY