Caravan Stories

Il 17 e 18 ottobre al Teatro PimOff, Milano

0
241

Caravan StoriesSpettacolo itinerante per uno spettatore alla volta

17 ottobre dalle 11.00 alle 13.00 | Osteria Isola Anita, via dei Missaglia 48, Milano

17 ottobre dalle 16.00 alle 19.00 | Serra Lorenzini, via Fabrizio De André 2, Milano

18 ottobre dalle 16.00 alle 19.00 | Corso di Porta Ticinese 45, Milano

——–

di e con Serena Di Blasio

drammaturgia video e allestimento scenografico Luigina Tusini

missaggio audio Alan Malusà Magno

disegni e grafica Dora Tubaro

progetto vincitore del Bando Richiedo Asilo Artistico 2020 – Festival In\Visible Cities

con il supporto di PimOff

——–

Il PimOff apre la stagione 20/21 con uno spettacolo nomade, che a ottobre approderà in luoghi inaspettati della nostra città. Si tratta delle Caravan Stories di Serena Di Blasio, racconti di viaggio tra l’Italia e i Balcani, messi in scena a bordo di un caravan e destinati a un solo spettatore alla volta.

Su questo speciale furgone è il passeggero a decidere verso quale meta farsi condurre. Tra i tredici evocativi titoli se ne può scegliere solo uno, su quale puntare? Come un libero viaggiatore lo spettatore è invitato a seguire un’intuizione, una presunta affinità, un interesse vago, una suggestione sensuale, intellettuale o emotiva. Storie di confini, geografici e umani, sociali e culturali.

«Un tragitto percorso nei mesi estivi, con partenza a nord-est d’Italia, fino a sud, privilegiando l’entroterra, alla ricerca di cosa resiste e continua ad aver linfa quando l’estate fa perdere i connotati di ogni città. Un altro mondo, per i miei occhi. Universi diversi. E poi il grande confine adriatico. Entrare in un universo ancora diverso, le coste croate. La Bosnia, la Slovenia fino al ritorno a casa, che non è più casa: è solo il luogo da cui hai sempre guardato il resto del mondo.»

Serena Di Blasio

——–

SERENA DI BLASIO Diplomata all’Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe; per venti anni si è dedicata al teatro di narrazione e di figura collaborando, tra gli altri, con il CTA di Gorizia. Lavora come attrice e autrice di testi di drammaturgia sotto la direzione di Maril Van Den Broek, Nicoletta Oscuro, Andrea Ciommiento, Andrea Collavino, Massimo Somaglino. È regista e autrice di testi per l’infanzia: La storia dell’Ape blu, (Premio operatori per Piccoli Palchi ERT Fvg, 2012); Contis Tarondis (Miglior spettacolo Piccoli Palchi ERT Fvg, 2015). Fondatrice del Teatro della Sete nel 2000, continua a collaborare con la compagnia friulana nell’organizzazione e direzione della rassegna TSU Teatro Sosta Urban), già alla VIII edizione, una rassegna di teatro indipendente in spazi non convenzionali.

LUIGINA TUSINI Artista diplomata in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Venezia; da oltre venticinque anni lavora nell’ambito teatrale. Collabora con diversi teatri e con le Case Circondariali e con le scuole della regione FVG. Insieme a Rita Maffei realizza laboratori di teatro partecipato, presentati in diverse città italiane e al Mittelfest di Cividale del Friuli. Di recente ha lavorato come scenografa e performer in Un intervento di Mike Bartlett, regia di Fabrizio Arcuri, e ha realizzato lo spazio scenico di Materiali per una tragedia tedesca, di Fabrizio Arcuri, e Cenerentola-Pinocchio, testo di Joel Pommerat.

Gli spettatori si alterneranno nella fruizione della performance. Ciascun episodio ha una durata di 5/10 minuti.

LEAVE A REPLY