ll Concorso Internazionale per quartetto d’archi “Premio Paolo Borciani” annuncia i partecipanti dell’edizione 2021

Il concorso si svolgerà dal 5 al 13 giugno al Teatro Municipale Romolo Valli di Reggio Emilia

0
335

Si è conclusa con la scelta di dodici tra i migliori giovani quartetti internazionali la procedura di selezione per il Concorso Internazionale per quartetto d’archi “Premio Paolo Borciani” di Reggio Emilia, tra i più ambiti premi di musica da camera. La 12° edizione della competizione, prevista nel 2020 e sospesa a causa della emergenza sanitaria, è in programma dal 5 al 13 giugno 2021 al Teatro Valli, secondo le modalità consentite delle disposizioni in materia di contenimento della diffusione dell’epidemia. Le formazioni concorrenti sono state selezionate preliminarmente tra le numerose candidature giunte da tutto il mondo, dagli Stati Uniti alla Corea del Sud. I quartetti si confronteranno durante le quattro prove previste dal regolamento, secondo le modalità consentite dall’andamento della situazione epidemiologica, al termine delle quali tre dei dodici partecipanti verranno ammessi alla finale prevista per domenica 13 giugno. I quartetti competono per un montepremi complessivo di oltre € 45.000, al 1° classificato vanno € 25.000 oltre a ingaggio di agenzia e tournée di concerti in Italia e in Europa. In occasione della XII edizione, si terrà al Teatro Valli di Reggio Emilia l’Assemblea annuale della WFIMC, la Federazione Mondiale dei Concorsi Musicali.
Gli aggiornamenti di calendario e le modalità di svolgimento delle prove saranno comunicate in seguito sul sito web www.premioborciani.it

Quartetto ADELPHI Belgio/Spagna/Serbia/Germania
Quartetto AGATE Francia
Quartetto ARETE Corea del Sud
Quartetto BALOURDET Stati Uniti
Quartetto CHAOS Germania/Ungheria/Italia/Paesi Bassi
Quartetto ELMIRE Francia
Quartetto JAVUS Austria
Quartetto KARSKI Belgio/Polonia
Quartetto LEONKORO Germania
Quartetto MONA Francia/Germania/Israele/Stati Uniti
Quartetto SIEGFRIED Italia
Quartetto SIMPLY Austria/Cina/Norvegia

Al primo classificato sarà assegnato un premio in denaro di € 25.000, i vincitori avranno una residenza artistica a Reggio Emilia nel corso della Stagione 2021-2022 e una tournée internazionale, coordinata da Lorenzo Baldrighi Artists Management in collaborazione con Konzertdirektion Goette, Amburgo, per Germania, Austria e Svizzera; L’Agence, Parigi,
per la Francia; Ivy Artists, L’Aia, per Belgio, Olanda e Lussemburgo; Sulivan Sweetland, Londra, per il Regno Unito, che li porterà ad esibirsi nelle più prestigiose sale da concerto. Saranno inoltre assegnati il Secondo Premio di
 € 10.000 (diecimila/00), il Terzo Premio di
 € 5.000 (cinquemila/00), il Premio Speciale
 € 3.000 (tremila/00) per la migliore esecuzione della nuova composizione per quartetto d’archi commissionata a Toshio Hosokawa, il Premio del Pubblico
 € 2.000 (duemila/00), il Premio Under 20 € 1.000 (mille/00), una borsa di studio del valore di € 6.000 offerta dalla Jeunesses Musicales Deutschland. Tutti i dettagli sono contenuti nel bando di partecipazione.
Nuova commissione – Le quattro prove intermedie percorrono tutto il repertorio che va dal Settecento alla Musica Contemporanea e includono una “Carta Bianca” in cui è possibile presentare brani a carattere improvvisativo o una performance a scelta. Tutti i partecipanti dovranno eseguire il brano UTA-ORI. Weaving Song for string quartet, nuova commissione per quartetto d’archi che il Premio Paolo Borciani ha affidato a Toshio Hosokawa, tra i più rappresentativi e conosciuti autori del nostro tempo, formatosi a Berlino alla scuola di Isang Yun.

LEAVE A REPLY