TRASTESTORIE (DE’ PIAZZA)

Seconda Edizione Piazza San Francesco d'Assisi a Roma La storia, ogni storia, nasce quando ci sono un corpo e una mente che si preparano all'ascolto. Cit. Dacia Maraini

357

Dal 2 al 12 Settembre in Piazza San Francesco d’Assisi a Roma, l’Associazione Culturale Teatro Trastevere promuove ed organizza la II edizione di Trastestorie (de’ Piazza), due settimane di spettacoli dal vivo dedicati alla Narrazione ed alla Solidarietà: undici serate ad ingresso gratuito, con inizio alle ore 21, per un “teatro all’aperto” intimo, raccolto, che sappia creare comunità attraverso il racconto di noi cittadini romani, ma soprattutto di noi esseri umani, il tutto intrecciato alla ritualità del live show, che porta automaticamente con sé il piacere di vivere in uno spazio aggregante. Una comunità di artisti e spettatori che non solo poeticamente ma anche praticamente produrrà effetti benefici per il vicinato che la ospiterà, continuando nel solco della tradizione che vuole Trastevere un rione solidale per vocazione. La libera sottoscrizione all’ingresso sarà devoluta infatti al progetto R.I.P.A, che ha sede nella stessa piazza della manifestazione. Un progetto che si prende cura delle fragilità abitative, lavorative e personali, creando percorsi di riabilitazione e rinascita. Un festival teatrale che concilia dunque un’idea artistica con un’istanza reale: la sostenibilità sociale del proprio rione e l’idea di umanizzare il nostro centro storico, per sottrarlo ad una forma di sviluppo limitato allo sfruttamento delle sue bellezze. Allontaniamo dunque per scelta l’arte dal mero commercio, per dare un segno tangibile dei nostri intenti artistici. Quindi Diritti Umani, Biografie, Comicità, Satira, Stand Up ed Improvvisazione, per una variegata scelta di temi e tipologie serali. Spazio anche al teatro per famiglie il Sabato e la Domenica alle 16:30, da non perdere.

PROGRAMMA DEGLI SPETTACOLI SERALI ore 21

2 Settembre ore 21 Canzoni di Grazia e Giustizia – Di e con Marco Zordan e Raffaele Balzano

Canzoni di Grazia e Giustizia nasce dal desiderio di coniugare Musica e Narrazione. Un progetto che vuole raccontare storie di quotidiana ingiustizia che hanno acceso la scintilla dell’ispirazione artistica. Canzoni di Grazia e Giustizia, racconta nello specifico, gli episodi reali che stanno dietro ai testi di alcune canzoni, che hanno fatto scattare la molla dell’estro creativo, per testimoniare e dare voce a chi non poteva farlo. Il progetto prende vita come blog, sul quale settimanalmente viene pubblicato il racconto dei fatti che stanno dietro a grandi canzoni e grandi interpreti. L’attenzione ed il focus è rivolto soprattutto alle lotte per i diritti umani: ingiustizie processuali, razzismo, autodeterminazione dei popoli, manifestazioni pacifiche soffocate nel sangue, libertà.

3 Settembre ore 21 Metti una mamma in quarantena – Di e con Shara Guandalini

60 giorni di lockdown tra lieviti, fotocopie, mariti a casa e figli in DAD. Shara Guandalini prende spunto dalla sua esperienza per raccontare, con ironia e sarcasmo, quello che tutti noi ben conosciamo.

4 Settembre ore 21 Petrolini, Flaiano: Marziani di Roma

Da Petrolini e Flaiano – Con Gabriele Linari

Una passeggiata tra le parole di due enormi artisti: Ettore Petrolini ed Ennio Flaiano. Guidati dall’attore Gabriele Linari parleremo di Roma, dei romani, della romanità di un tempo e di quella di oggi. Tra freddure, cretinate e macchiette, la visione lucida e paradossale di due grandi autori del ‘900. Una serata per ridere e ri-conoscersi.

5 Settembre ore 21 Una serata con del potenziale Show di letture magistrali lette con umiltà

Di e con Marco Ceccotti

Un flusso di incoscienza ininterrotto escludendo alcune pause. Storie inusuali di tutti i giorni e tragedie da ridere che si susseguono in una carrellata di scene di vita vissuta male. Attori e pupazzi leggono racconti surreali, recitano sketch (o schetc se si è amanti dei refusi) declamano poesie all’insegna della bizzarria comica, del surrealismo audace, del politicamente leggermente scorretto mescolando umorismo alto con umorismo basso e umorismo medio.

6 Settembre ore 21 Poetry Slam Serata di poesie – Condotto da Claudia D’Angelo

Gara di poesia con diversi partecipanti e un vincitore/vincitrice: il progetto nasce dal 2005 a Lettere Cafè con Claudia D’angelo, attrice, comica e poetessa. Per l’occasione si sposta nella vicina piazza proprio per valorizzare tutto il meglio che Trastevere sa dare. Evento con suspance, creatività e tanto divertimento. Chiunque può partecipare esibendosi con una canzone o una poesia.

7 Settembre ore 21 Voci e suoni di Roma. Tributo alla bellezza – A cura di Gabriele Manili

Una carrellata di pezzi d’autore incastonati dentro Roma, monologhi e canzoni dedicati alla città. Pezzi teatrali, alcuni noti altri notissimi, altri ancora da scoprire. Le sue canzoni e le sue immagini, proiettate in sottofondo, con la sua storia raccontata ed esibita. Uno spettacolo su Roma e sui sentimenti che ci ispira. Immagini, suoni e parole per una serata dove il teatro, la musica e la storia dell’arte si mescoleranno inondando i vicoli di Trastevere.

8 Settembre ore 21 De Niu Sciò Con piu’ di 200 repliche(mai uguali)!!!

Con Tiziano Storti & Renato Preziuso

Sarà un’avventura incredibile che toccherà l’universo cinematografico, teatrale e musicale; qualcuno dirà che sono geni, qualcuno dirà che sono folli, qualcun’altro che sono degli imbecilli con la I maiuscola. La verità è che sono tutte queste cose, perché improvvisare porta magia e inconsapevolezza allo stato puro: ovviamente ci sarà un continuo rapporto con il pubblico che sarà coinvolto per tutto ciò che non hanno mai visto o osato vedere! Storie d’amore, giochi di parole, esercizi di stile, mondi fantastici, demenziali, ironici, fiabe rivisitate, Shakespeare inediti, film mai visti di Tarantino, Sergio Leone, Dario Argento, opere inedite di Moccia o passi incredibili della Bibbia, musical improponibili..serve altro? Ah si: “…una parola finale…al resto pensiamo noi…”.

9 Settembre ore 21 La Donna di Samo – Di Menandro – Regia Roberto Zorzut

Commedia di Menandro, autore ateniese del terzo secolo a.C., popolarissimo in tutto il bacino mediterraneo, ricca di riconoscimenti improvvisi, rapimenti e situazioni complicate che girano intorno al tema dell’amore. “La donna di Samo” vive di intrecci complessi giocati sulla sorpresa e repentini cambiamenti di situazione. Il valore della commedia sta nell’ineguagliabile capacità di presentare “caratteri”, personaggi di una convincente credibilità psicologica e sentimentale. Un rito teatrale in maschera che conserva tutto il suo fascino.

10 Settembre ore 21 That’s Live – Di e con Emiliano Morana

Il nuovo One Man Show di Emiliano Morana avrà come punto focale la bellezza dell’esibirsi live, dal vivo! Un viaggio fatto di monologhi e battute che ci racconta come inizia il lavoro dell’attore, la storia di Roma, passando prima per la nascita dell’Unità d’Italia, la vera storia dell’allunaggio e la vita di coppia vista da un trentenne. Questi sono solo alcuni degli argomenti che Emiliano Morana porterà sul palco, il tutto collegato dalla bellezza di raccontarli ad un pubblico non virtuale, ma reale…LIVE! Mettetevi quindi comodi signori, si apre il sipario…That’s Live!!!

11 Settembre ore 21 Il Ventriloco de Trastevere

A cura della Rivista Il Ventriloco – Una serata dedicata alla rivista del Rione che in pochi anni ha rilanciato una nuova idea di Trastevere: più vera e vissuta, meno turistica e sfruttata. Serata in cui si alterneranno sul palco reading delle pagine più poetiche delle varie edizioni, spezzoni del mediometraggio “Barricata San Callisto” di Ivano Di Matteo e brani del repertorio del trasteverino Stefano Rosso.

12 Settembre ore 21 Amore al Quadr[at]o Chiacchere sciolte sull’Amore e sull’arte

Di e Con Gabriele Manili e Valeria Danesi

L’amore in tutti i sensi. Tra arte e parola. Due cose sono antiche quanto l’uomo: la parola e la raffigurazione. Almeno da quando l’uomo decise di comunicare. E solo due cose incarnano la parola e la raffigurazione: il teatro e la pittura. Almeno da quando l’essere umano ha deciso di dar loro forma. Ma solo una cosa è il motore di qualunque forma d’arte: l’amore. Almeno fin da quando l’essere umano ha scelto di accudire chi gli è vicino. Una storica dell’arte e un attore dialogano a colpi di quadri e monologhi, cercando di raccontarvi come l’amore sia stato rappresentato da poeti, pittori, pensatori. Un viaggio delicato e dolce nei rapporti umani, nell’unico ambito dove l’amore trova la sua naturale sede.

SPETTACOLI PER I PIù PICCOLI ore 16:30

4 settembre – Big Babol Circus – Di e con Daniele Antonini

Magie comiche, manipolazioni di palloncini, giocolerie, clownerie la manipolazione di bolle di sapone giganti che spariscono, riappaiono, si ingrandiscono e rimpiccioliscono, si nascondono chissà dove per mettere in difficoltà il loro sempre più indispettito manipolatore. Tutti i presenti vengono rapiti da un susseguirsi di stupori, emozioni e grandi risate anche grazie all’aiuto dei volontari che si cimentano nella giocoleria, nell’acrobalance, nella magia e nel cercare di essere utili al Clown nel presentare uno spettacolo che trova il suo equilibrio nelle radici del teatro di strada e nel teatro fisico.

5 settembre – Missione: Salva Fantasia – Di e con Diego Venditti e Antonio Randazzo

Nello stralunato pianeta del Mago Poesia c’è aria di vacanza, dopo aver ispirato i fratelli Grimm, Andersen, La Fontaine, e aver trasportato per secoli i bambini nel mondo della fantasia è giunto per lui il momento del meritato riposo. Penna e calamaio e i bagagli sono pronti, ma a disturbare il relax del Mago Poesia è una sua vecchia conoscenza: il Gran Maestro Scribbo Indovino. Non è ancora tempo di vacanze, si riparte, destinazione pianeta terra, missione: SALVA FANTASIA!!!

11 settembre

Efesto – Di e con Francesco Picciotti

Un antico mito racconta che ad ognuno di noi, prima di nascere, viene mostrata un’immagine che sarà la guida per la nostra vita futura. A qualcuno viene mostrato un fiore e quello vivrà tutta la vita senza mai smettere di pensare ai fiori; a qualcun altro un pianoforte, e quello diventerà un grande musicista. Ad Efesto, venne mostrata l’immagine di due mani e lui, per tutta la vita le usò per costruire ogni genere di meraviglia. Efesto era una specie di Leonardo da Vinci: bravo nelle invenzioni tanto quanto nelle arti, abile nella sartoria quanto nell’ingegneria civile, con una passione per l’arredamento di interni. In scena, una piccola baracca sarà la tela su cui disegnare i destini degli uomini, ma sarà anche il monte Olimpo e il vulcano Etna e tutto intorno compariranno i personaggi e le mirabolanti invenzioni del dio del fuoco.

12 settembre

Mondo Fiaba – Di e con Vania Castelfranchi – Spettacolo di Fiabe, Giochi, Immagini. Racconti da mondi diversi dal Nostro. Reading Teatrale con Musica, Maschere, Oggetti e strumenti dal mondo, oltre ad elementi di interattività e Giocosità, in una sorta di laboratorio Didattico.

Teatro Trastevere – Il Posto delle Idee

via Jacopa de’ Settesoli 3, 00153 Roma

INGRESSO LIBERO

contatti: 065814004

info@teatrotrastevere.it www.teatrotrastevere.it

https://www.facebook.com/teatrotrastevere/ https://twitter.com/teatrotrast

Ufficio Stampa: Vania Lai