Il Costruttore di Valigie

Recensione di Ines Arsi - Andato in scena Sabato 25 e domenica 26 settembre al Teatro di Cestello, a Firenze

353


Il Costruttore di Valigie

di e Marco Predierie Francesca Nunzi

Mentre, nel centro città, imperversava una vera e propria tempesta, nel caldo e raccolto riparo del nostro amato Cestello, andava in scena un monologo profondamente impegnativo, che MarcoPredieri ci ha regalato, a testimonianza della sua raggiunta maturità  artistica.
Un testo profondamente intimo, articolato attorno alla vita dell’autore e alla sua lucida analisi dellaprova attoriale, osservata attraverso la lente dell’esperienza e affrontata con un  discernimento filosofico e poetico, proprio di uno storico e critico del teatro, che porta  nel suo bagaglio affettuosi ricordi, personaggi scomparsi, miti e leggende che attraversano i suoi racconti dimostrando, in conclusione, quanto bene e male, in fin dei conti, meritino di essere compresi nelle loro ragioni, spesso rimaste, per pura comodità, insondate.
Francesca Nunzi, con l’aiuto di un folto numero di bellissimi burattini, alleggerisce e impreziosisce la scena, di una cornice comica e colorata, come vuole la tradizione del più antico teatro, capace di suscitare, nel vivo del pathos drammatico, il fragore di una risata.

Ines Arsì