Sul principio del precipizio

In prima nazionale al Teatro della Limonaia (Firenze) il testo della drammaturga Irene Petra Zani

1316
binary comment

Venerdì 1 e sabato 2 ttobre 2021 ore 20,30
Teatro della Limonaia – via Gramsci, 426 – Sesto Fiorentino (Fi)
Il Teatro delle Donne-Intercity Festival
SUL PRINCIPIO DEL PRECIPIZIO
Di Irene Petra Zani
Regia di Sebastiano Spada
Con LUCA PEDRON e SIMONE TANGOLO
PRIMA ASSOLUTA

Un ragazzo e un adulto si incontrano sul Precipizio. L’adulto dice di essere lì per suonare e infatti è seduto a un pianoforte. Il ragazzo dice di non potersi buttare prima dell’adulto, in nome di una regola scritta su un apposito opuscolo, e infatti resta seduto su una sedia sdraio. “Sul principio del precipizio” è lo spettacolo di Irene Petra Zani che debutta in prima nazionale, venerdì primo e sabato 2 ottobre, al Teatro della Limonaia di Sesto Fiorentino (Firenze).

Inizio ore 20,30. Gli spettacoli si svolgono nel rispetto delle norme anti-Covid, occorre presentare il Green Pass e un documento all’ingresso. Biglietti 15/13 euro (riduzioni per over 60, under 25, soci Coop, Arci, Uisp, Carta Feltrinelli, iscritti ai corsi di formazione del Teatro delle Donne e allievi Intercity). Info, prenotazioni e prevendite sul sito del Teatro della Limonaia www.teatrodellalimonaia.it

Nuova produzione del Teatro delle Donne e Intercity Festival, “Sul principio del precipizio” vede protagonisti gli attori Luca Pedron e Simone Tangolo, la regia è affidata al giovane Sebastiano Spada.

Due uomini a un passo dall’abisso che non si conoscono e non si presentano. Chi si butta per primo? C’è una regola? Sì, c’è un principio. Ma non sono le regole a condizionare due uomini sul precipizio, e nemmeno la verità.

Ci si racconta per conoscersi, eppure più si dice e più diventa impossibile capire chi si è, se incombe di più la paura della vita o della morte. Cercare le risposte è un’operazione superficiale; un dialogo è un luogo dove gli occhi e le parole si spingono sempre nell’altrove, si affacciano dai burroni e guardano l’assurdo.
Cosa condiziona due uomini sul precipizio? Forse la risposta è nel tempo, un tempo che passa e ritorna, che è sempre al presente quando due uomini si parlano, quando si incontrano e ricordando dimenticano. Quel tempo che inesorabile si ripete e ci inganna.

Tra le autrici più apprezzate della nuova drammaturgia, Irene Petra Zani ha fatto parte del progetto Playstorm di Fausto Paravidino per il Teatro Stabile di Torino. Il suo testo “Il Bambolo” è stato tradotto da Joan Casas per Sala Beckett Obrador Internacional de Dramatúrgia di Barcellona ed è stato presentato in forma di lettura drammatizzata. Sempre in Spagna, il testo ha vinto il Premi Born de Residencia Teatral 2020 ed è rappresentato nella stagione del teatro Escenari Joan Brossa. In Italia ha debuttato al Festival Todi Off 2021 con l’interpretazione di Linda Caridi, la regia di Giampiero Judica e la produzione di Pierfrancesco Pisani e Isabella Borettini per Infinito Produzioni e Argot Produzioni in collaborazione con PAV/Fabulamundi Playwriting Europe. Il testo “Sul Principio del Precipizio” è stato selezionato e pubblicato da “Perlascena non periodico per una drammaturgia dell’oggi”.

IL TEATRO DELLE DONNE – Centro Nazionale di Drammaturgia
teatro.donne@libero.itwww.teatrodelledonne.com