Aqua Film Festival, al via la VI edizione

La VI edizione Casa del Cinema di Roma 8/9 aprile in presenza e 14 /17 aprile in streaming su MyMovies.it

1520

In giuria Remo Girone, Regina Orioli, Andrea Roncato e tanti altri. Oltre cinquanta opere in concorso da tutto il mondo e il primo lavoro di Michelangelo Antonioni, il doc ‘Gente del Po’

Si tiene, in presenza alla Casa del Cinema di Roma l’8 e 9 aprile e in streaming su MyMovies dal 14 al 17 aprile 2022 la sesta edizione dell’Aqua Film Festival, rassegna internazionale per lavori dedicati al tema dell’acqua organizzata dall’Associazione Culturale no profit UNIVERSI AQUA. Il festival, a ingresso gratuito fino a esaurimento posti, vuole rappresentare, con lo strumento cinematografico e di documentazione, lo straordinario mondo dell’acqua nei suoi diversi valori, bellezza e per stimolare una maggiore consapevolezza, scoprendo anche nuovi talenti cinematografici nel campo dell’audiovisivo. Proiezioni di film e grandi storie legate alla sostenibilità ambientale del festival diretto e fondato da Eleonora Vallone – pittrice, stilista, autrice, attrice di cinema, televisione e teatro, giornalista ed esperta di metodologie salutistiche in acqua.

Il programma del festival si apre venerdì 8 aprile alle ore 20:30 con la proiezione dei Corti (massimo 25 minuti) e Cortini (massimo 3 minuti) provenienti da tutto il mondo per raccontare l’acqua in tutte le sue forme. Quasi cinquanta i lavori in concorso, su più di trecento arrivati al festival: oltre a registi italiani, figurano opere di provenienti da Turchia, Paraguay, Spagna e Ungheria, per citarne alcuni. A giudicare i lavori, una prestigiosa la giuria formata da Remo Girone (Presidente di Giuria), Regina Orioli, Andrea Roncato, Michela Andreozzi, Luca Manfredi, Jessica Zufferli, Alexandra Celi, Roberto Girometti e Federica Xotti.

Tra i lavori in concorso, Y (Water In Guarani), di Cris Arana, dal Paraguay, in anteprima mondiale, la storia di Basilio, abituato alla mancanza d’acqua, all’abuso dell’autorità, alla sofferenza e alla solitudine che la corruzione genera. Intrappolato, come molti altri, nel sistema che regna dove vive. Tra i documentari, L’Aniene e i suoi giganti, di Domenico Parisse: dalle sorgenti dell’Aniene sui Monti Simbruini fino a Roma, il racconto degli acquedotti romani, seguendo il percorso dell’archeologo Thomas Asbj. Un viaggio fra le bellezze naturalistiche e le opere dell’ingegneria romana giunte fino ai nostri giorni. La sezione Aqua & Animation presenta, tra gli altri, l’ungherese Reduction, di Anna Reka Szakaly. La storia di due ragazze che vivono insieme lungo la costa post-apocalittica, condividendo lo stesso obiettivo di raggiungere la sponda opposta nella speranza di una vita migliore…

La seconda giornata del festival, sabato 9 aprile, si apre alle ore 16:30 il nuovo concorso parallelo a quello ufficiale, chiamato Aqua & Students, che avrà come protagonisti, con la collaborazione speciale delle scuole del Comune di Dolceacqua (Imperia), i Cortini (massimo 3 minuti) realizzati dagli alunni di scuole e università di tutto il mondo. I Cortini sono realizzati con smartphone e hanno come protagonista assoluta l’acqua in tutte le sue forme e funzionalità. A seguire, per la sezione Aqua & Music in concorso i videoclip: Il Compleanno di Nino D’Angelo e Gerry di Giancarlo Di Muoio. Al festival sarà quindi presente il regista Pippo Cappellano, che presenterà due suoi documentari dedicati all’acqua: ‘Gym Nuoto’ interpretato anche dalla direttrice del festival, Eleonora Vallone e ‘Gli squali dell’isola di Cocos’, un film che è un grido di allarme per questa isola al largo del Costa Rica, santuario per gli squali che percorrono le rotte migratorie dell’oceano Pacifico e con una biodiversità unica al mondo, oggi minacciata dalla pesca di frodo. Per ‘La parola all’esperto’, il festival presenta la chiacchierata pubblica con Luca Falconi, geologo, ricercatore ENEA, membro del Comitato scientifico di Aqua Film Festival. Da quest’anno fa il suo ingresso nella grande famiglia del Festival anche Aqua & Cooking, la sezione speciale dedicata ai cortini che presentano, con la partecipazione della Scuola Chef Gourmet diretta da Giulia Steffanina, le migliori video-ricette di una cucina sostenibile, sia per la provenienza di eco-prodotti Made in Italy che per la creatività della pietanza. Nell’ambito di Aqua & Cooking l’incontro con Alessandro Circiello, chef e presidente della Federazione Italiani Cuochi Regione Lazio e Padre Pierpaolo Ottone, Padre Spirituale della Federazione Italiana Cuochi dei Caracciolini, che prendono il nome da San Francesco Caracciolo, patrono dei cuochi. A seguire la premiazione della video-ricetta vincitrice. La serata di sabato 9 aprile si apre quindi alle ore 20:30 con la proiezione di Gente del Po, il primo film documentario (7 minuti) di Michelangelo Antonioni (girato nel 1943 e uscito nel 1947), che racconta le fatiche quotidiane e la vita rassegnata dei pescatori sulle rive del Po. Ripreso nella zona di Porto Tolle, il documentario è stato girato a bordo di un barcone a vapore, dove trascorre le sue giornate una famiglia polesana, tra miseria, fango e la paura delle piene.

A seguire, la direttrice artistica Eleonora Vallone presenta la serata di premiazione del festival, con l’intervento dei giurati: Remo Girone, Luca Manfredi, Michela Andreozzi, Andrea Roncato, Alexandra Celi, Regina Orioli, Jessica Zufferli, Roberto Girometti e Federica Xotti. A seguire, la presentazione del gemellaggio del festival con Medicinema Italia – Il cinema che cura, progetto cinematografico dedicato ai pazienti degli Ospedali e con l’assegnazione di una Menzione Speciale. Si rinnova infatti la partnership con Medicinema Italia per il terzo anno consecutivo, per portare AFF negli ospedali, come momento di condivisione, visione e partecipazione. Una selezione di corti di AFF verrà votata da una parte di pazienti e personale sanitario degli ospedali Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS a Roma e il Grande Ospedale Metropolitano Niguarda a Milano. Medicinema Italia è l’unica associazione italiana che utilizza la cineterapia come strumento di cura e riabilitazione, monitorando e misurando i benefici prodotti.

La serata del festival continua con l’incontro con ACEA – che ha supportato il festival – e le iniziative in programma sulla tutela della risorsa idrica. Chiudono la prima parte della serata i video-interventi di sponsor e partner di questa edizione. Patrocini, sponsor, partner, technical partner, media partner e sostenitori dell’Aqua Film Festival 2022 al link: https://aquafilmfestival.org/festival/patrocini-partner-aff6/

La serata si chiude con le premiazioni e le proiezioni dei film vincitori.

Gli archivi delle passate edizioni sono consultabili sul sito www.aquafilmfestival.org

E’ possibile diventare un Aqua Supporter, contribuendo agli importanti scopi di difesa del nostro ambiente, su cui è improntata l’Associazione UNIVERSI AQUA, che organizza questo Festival per gli scopi statutari e altre iniziative di volontariato. Con un piccolo contributo, sarà infatti possibile, oltre a frequentare gratuitamente il workshop annuale per imparare a filmare correttamente dal proprio smartphone, soprattutto contribuire a realizzare gli eventi atti a favorire una tutela e maggiore coscienza del nostro territorio e ambiente, prevenire l’inquinamento e siccità dell’acqua che sta causando gravissimi danni al nostro pianeta. Per diventare un Aqua Supporter seguire le istruzioni al link www.aquafilmfestival.org/chi-siamo/aqua-supporter

Per maggiori informazioni

aff@aquafilmfestival.org
www.aquafilmfestival.org
www.linkedin.com/in/aqua-film-festival-il-cinema-dedicato-all-acqua-252b5085/