“Ritmiciclando” al Teatro Sociale di Camogli

Domenica 13 marzo alle ore 16:00.

351

Domenica 13 marzo alle ore 16:00 al Teatro Sociale di Camogli prosegue la rassegna del Teatro per i ragazzi e le famiglie con l’atteso terzo appuntamento, un concerto davvero originale: infatti con Ritmiciclando la spazzatura diventa uno spartito musicale. Con questo concerto-spettacolo, suonato e raccontato dal laboratorio Ri-Percussioni sociali, sale in scena una strana orchestra, dove tubi, cassetti, bidoni metallici diventano tubofono, fautubo e ciabatarra: un exploit sonoro travolgente e “saggio” nello stesso tempo, poiché insegna che “non si butta via niente” e che il riutilizzo della spazzatura può diventare messaggio artistico ed ecologico.

Nello spettacolo gli strumenti non sono ricavati solo da vecchi mobili e metallo, ma anche da cellulari e altri oggetti elettronici, e da materiali elettrici di ogni genere. I cinque interpreti faranno suonare gli oggetti più improbabili e inaspettati eppure famigliari. Basta leggere i “nomi d’arte” scelti dai musicisti per comprendere lo spirito di Ritmiciclando, e il loro “humour ecologico”. Così Marco Fossati salirà sul palco come Trash Gordon, Riccardo Lo Previte come Capitan Discarica, A. Manzano A sarà Dark Water, Marco Torsto darà vita a Ciabat-man, Federico De Bord Prevosto interpreterà l’Uomo Stagno.

La mattina di domenica 13 marzo, dalle 11 alle 12.30 circa, gli artisti offriranno un laboratorio per bambini e ragazzi, per costruire strumenti da materiali da riciclo, che i piccoli saranno invitati a suonare sul palco nel pomeriggio. Anche qui, niente di complicato, ma oggetti di uso comune, che i piccoli (per un numero massimo di 20) dovranno portare con sé per partecipare al laboratorio, che si svolgerà sul palco del Teatro Sociale: sono richiesti infatti scatole da scarpe, vasetti – meglio grandi – di yoghurt, tappi di bottiglie di plastica, mentre per costruire un kazoo occorrono 1 elastico e 1 sacchetto di plastica.

Ritmiciclando, che è adatto ad un’età tra i 5 e i 12 anni, sarà replicato per le scuole anche la mattina di lunedì 14 marzo alle 10.30.

Si prosegue con il quarto appuntamento della rassegna, rivolto oltre che ai ragazzi, ai giovani e a tutto il pubblico. Sta per arrivare a Camogli, infatti, e terrà due repliche alle ore 10.30 e alle ore 21 di giovedì 17 marzo prossimo, Corto Maltese, una ballata del mare salato, di e con Igor Chierici, uno spettacolo coinvolgente, con musica dal vivo, interpretato da cinque attori – Igor Chierici, Luca Cicolella,Caterina Bonanni, Marco Gualco e Matteo Palazzi, e tre musicisti, Edmondo Romano, Luciano Ventriglia e Andrea Anzaldi, ispirato alle belle tavole di Hugo Pratt, artista che in questo momento e fino al 20 marzo è oggetto di una interessante mostra a Genova a Palazzo Ducale.

Per illustrare l’appuntamento di giovedì 17 marzo e farne meglio comprendere i temi – l’avventura, il viaggio, sempre presenti nelle tavole di Pratt ma anche nella rischiosa vita dei naviganti – Il Teatro Sociale di Camogli accoglierà, nel ridotto del Teatro Sociale, alle 17.30 di lunedì 14 marzo, un interessante incontro promosso dall’ Associazione Ochin diretta da Silvia Neonato, dal titolo: incontro con CORTO MALTESE, marinaio e pirata. Ci introdurranno nei segreti e nelle avventure ispirate al genio dell’illustrazione Hugo Pratt Ferruccio Giromini, studioso dell’immagine e grande conoscitore dell’opera di Pratt, Igor Chierici, regista e protagonista dello spettacolo come Corto Maltese. Introdurrà Silvia Neonato, presidente dell’Associazione Ochin.  Incontro aperto a tutti.

Giovedì 17 marzo saremo poi effettivamente proiettati nel mondo dell’arte e dell’illustrazione con lo spettacolo in musica CORTO MALTESE, UNA BALLATA DEL MARE SALATO, dal romanzo a fumetti di Hugo Pratt. Prodotto dal Festival di Borgio Verezzi, da Igor Chierici e dalla Fondazione Garaventa, con il Patrocinio di Cong Pratt. In parallelo con la mostra a Palazzo Ducale su Pratt, Igor Chierici – alla regia con Luca Cicolella – ci fa viaggiare tra oceani e avventure. L’interpretazione degli attori si intreccia con la musica eseguita dal vivo, altra protagonista dello spettacolo, che accompagna Corto e il pubblico alla scoperta dei mari, capitanati da Rasputin e da altri celebri personaggi del racconto.

Si ritorna al mondo dell’infanzia con Vita da burattini, il più recente spettacolo della Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse dedicato ai bambini, domenica 27 marzo, un omaggio a Emanuele Luzzati nel centenario della nascita con la Gazza Ladra, e a Bruno Cereseto e ai suoi burattini. Regia di Andrea Collavino da un’idea di Pietro Fabbri, in scena con Irene Lamponi come attore, burattinaio e ventriloquo.

Martedì 12 aprile alle 10.30 potremo conoscere Capricciolo’, il violino di Niccolò Paganini. Il TeatroAppesoaunfilo riunisce musica e teatro, tecnica delle ombre e di marionette, per raccontare il mondo del grande artista, compositore e impresario di sè stesso, svelato da chi gli è stato più vicino, il suo violino!

Conclude la rassegna – giovedì 21 aprile alle 10.30 – un altro “superclassico”, interpretato in chiave di “cantastorie” Orlando Furioso, invito alla lettura di un classico. Franco Picetti lo porta in scena con Eleonora Angioletti e la regia di Giorgio Castagna, reinterpretando, con l’aiuto dei suoi “pupi”, la tradizione orale che vedeva, fin dai tempi antichi, trasmettere leggende e poemi.

La rassegna si propone – oltre che di offrire emozione e divertimento al pubblico forse più importante, quello dei futuri spettatori – di offrire una varietà di linguaggi: dal teatro d’attore al Teatro Nero, dalla tecnica delle ombre a quello della musica e dei burattini fino al cantastorie, per arrivare a tutti divertendo, emozionando e anche… facendo pensare.

I prezzi delle domeniche del Teatro Sociale di Camogli per ragazzi e famiglie saranno: € 7 per i bambini fino a 14 anni, € 10 da 14 a 26 anni, € 15 gli adulti. È richiesta mascherina di tipo FFP2 a partire dai 6 anni, e a partire dai 12 è richiesto il super green pass.

 

 

INFO

 www.teatrosocialecamogli.it, scrivendo a biglietteria@teatrosocialecamogli.it o telefonando allo 01851770529, oltre che sui canali social del Teatro:

FB: https://it-it.facebook.com/teatrosocialecamogli/

IG: https://www.instagram.com/teatrosocialecamogli/?hl=it

TW: https://twitter.com/teatrocamogli

YT: https://www.youtube.com/channel/UCVFnkEJ1yhcLieMzmu4J_ow?app=desktop

 

Teatro Sociale Camogli, Piazza Giacomo Matteotti 5

Informazioni: www.teatrosocialecamogli.it