Brahmsfest, tutta la musica da camera di Brahms in due giorni

Avos Project porta per la prima volta a Roma l’integrale del repertorio da camera di Johannes Brahms, il 21 e il 22 maggio presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma

767

Sabato 21 dalle ore 10.30 e domenica 22 maggio dalle ore 10 il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma sarà la cornice per un evento unico nel suo genere: Brahmsfest, una maratona in musica di venti ore dedicata al compositore tedesco, figura che più di tutte ha incarnato e riletto lo stile tardo romantico, attraverso l’esecuzione dell’integrale di composizioni della sua musica da camera. Sarà la prima volta che un’Accademia di Musica porterà sul palco l’integrale delle composizioni da camera di Johannes Brahms e lo farà coinvolgendo 50 giovani musicisti, allievi dell’Accademia, e 15 docenti, musicisti di fama internazionale.

Lo scopo delle accademie musicali non è solo quello di tramandare il sapere o la tecnica, ma traghettare il percorso artistico dei musicisti sui grandi palchi attraverso il confronto con i mostri sacri della musica, come Brahms, e soprattutto affrontando repertori mastodontici come quelli che andremo ad affrontare” afferma David Romano, tra i fondatori di Avos Project e primo dei secondi violini dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. “Poter ascoltare ed eseguire un’integrale è un’opportunità di crescita artistica per i musicisti e per il pubblico

Sul palco, oltre ai sei fondatori e direttori artistici Mario Montore, Alessio Pianelli, David Romano, Riccardo Savinelli, Massimo Spada, Mirei Yamada, si alterneranno il Quartetto Prometeo, Alessandro Deljavan, Leonardo Pierdomenico, Kevin Spagnolo, Diego Romano, Luca Sanzò e Luca Cipriano.

Tra i capolavori che verranno eseguiti nei dieci concerti spiccano le ventuno Danze Ungheresi, sicuramente tra i principali brani del genio di Amburgo che dimostrato la passione e la spontaneità nel trattare la musica folcloristica ungherese. Ma ci sarà spazio anche per il Quartetto op. 26 per pianoforte e archi, il Quintetto per clarinetto e archi op. 115, la Sonata op.99 per pianoforte e violoncello, il Trio op.101 per pianoforte violino e violoncello e il Trio op.40 per pianoforte violino e corno. Tra i gioielli in programma spicca anche il Sestetto per archi op. 36, capolavoro giovanile di Brahms in cui è evidente la volontà di utilizzare un organico vario e allo stesso tempo omogeneo nel passaggio dalla sfera sinfonica a quella cameristica. La rassegna è ad ingresso gratuito con consiglio di prenotazione. Biglietti: https://www.eventbrite.com/o/avos-project-46212266203.Sala, Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra, Via di Sant’Agostino, 20a – 00186 Roma

Programma:

sabato 21 maggio
ore 10:30

Trio op. 8 per pianoforte violino e violoncello
ARES TRIO
Andrea D’Amato, pianoforte
Carlotta Malquori, violino
Matthias-Karl Balzat, violoncello

Sonata op. 120 n. 1 per pianoforte e clarinetto
Alessandro Deljavan, pianoforte
Adriano Ricci, clarinetto

Danze Ungheresi n. 1-2-3-4-5
Matteo Canalicchio e Andrea Di Marzio, pianoforte 4 mani

 

ore 12:15

Quartetto per archi op. 51 n. 2

QUARTETTO EOS

Elia Chiesa, violino

Giacomo Del Papa, violino

Alessandro Acqui, viola

Silvia Ancarani, violoncello

 

Sonata op.99 per pianoforte e violoncello

Leonardo Pierdomenico, pianoforte

Alessio Pianelli, violoncello

 

ore 15:30

Quartetto per archi op. 67

QUARTETTO SCARLATTI

Chiara Rollini, violino

Domenico Giannattasio, violino

Matteo Introna, viola

Ludovica Cordova, violoncello

 

Scherzo dalla Sonata FAE

Gloria Santarelli, violino

Fabio Fornaciari, pianoforte

Sonata op. 108 per pianoforte e violino

Mario Montore, pianoforte

Matteo Morbidelli, violino

 

Danze Ungheresi n. 6-7-8-9-10

Matteo Spirito e Dario Callà, pianoforte 4 mani

 

ore 17:30

Sestetto per archi op. 18

Matteo Baldoni, violino

Sofia Bandini, violino

Camila Sanchez, viola

Chiara Mazzocchi, viola

Lara Biancalana, violoncello

Mattia Geracitano, violoncello

Sonata op. 100 per pianoforte e violino

Matteo Canalicchio, pianoforte

Elena Pavoncello, violino

 

Trio op. 114 per clarinetto violoncello e pianoforte

Luca Cipriano, clarinetto

Leonardo Ascione, violoncello

Lorenzo Miceli, pianoforte

 

ore 20:30

Sonata op. 78 per pianoforte e violino

Massimo Spada, pianoforte

Mirei Yamada, violino

 

Quintetto op. 34 per pianoforte e archi

Alessandro Deljavan, pianoforte

Carlotta Malquori, violino

David Romano, violino

Carlotta Libonati, viola

Matthias Karl Balzat, violoncello

 

domenica 22 maggio 2022

ore 10:00

Trio op.101 per pianoforte violino e violoncello

TRIO SYNES

Alessandro Baccaro, pianoforte

Federico Morbidelli, violino

Mattia Geracitano, violoncello

 

Quartetto per archi op. 51 n. 1

QUARTETTO KLEM

Elena Pavoncello, violino

Sofia Bandini, violino

Carlotta Libonati, viola

Lara Biancalana, violoncello

 

Sonata op. 38 per pianoforte e violoncello

Gian Marco Tonelli, pianoforte

Alessandro Sacchetti, violoncello

 

ore 12:00

Sestetto per archi op. 36

David Romano, violino

Mirei Yamada, violino

Riccardo Savinelli, viola

Carlotta Libonati, viola

Diego Romano, violoncello

Carolina Talamo, violoncello

 

Danze Ungheresi n. 11-12-13-14-15

Francesco Bravi e Adriano Scapicchi, pianoforte 4 mani

 

Quartetto op. 25 per pianoforte e archi

Massimo Spada, pianoforte

Gloria Santarelli, violino

Camila Sanchez, viola

Alessio Pianelli, violoncello

 

ore 15:30

Quintetto per archi op. 111

Giulio Rovighi, violino

Elisabetta Paolini, violino

Matteo Introna, viola

Luca Sanzò, viola

Diego Romano, violoncello

 

Trio op.87 per pianoforte violino e violoncello

TRIO THARSOS

Fabio Fornaciari, pianoforte

Ludovico Mealli, violino

Leonardo Ascione, violoncello

 

Trio op.40 per pianoforte violino e corno

Nicola Possenti, pianoforte

Giulio Rovighi, violino

Giovanni Campanardi, corno

 

Danze Ungheresi n. 16-17-18-19-20-21

DUO FACCINI

Elia Faccini e Betsabea Faccini, pianoforte 4 mani

 

ore 18:00

Quartetto op. 60 per pianoforte e archi

Leonardo Pierdomenico, pianoforte

David Romano, violino

Riccardo Savinelli, viola

Diego Romano, violoncello

 

Sonata op. 120 n. 2 per pianoforte e clarinetto

Simone Rugani, pianoforte

Kevin Pedro Spagnolo, clarinetto

 

Quintetto per archi op. 88

Aldo Campagnari, violino

Gloria Santarelli, violino

Luca Sanzò, viola

Lorenza Merlini, viola

Francesco Dillon, violoncello

 

ore 20:30

Quintetto per clarinetto e archi op. 115

Kevin Pedro Spagnolo, clarinetto

 

QUARTETTO PROMETEO

Giulio Rovighi, violino

Aldo Campagnari, violino

Danusha Waskiewicz, viola

Francesco Dillon, violoncello

 

Quartetto op. 26 per pianoforte e archi

Mario Montore, pianoforte

Mirei Yamada, violino

Danusha Waskiewicz, viola

Alessio Pianelli, violoncello