IUC, Lonquich, Orchestra da Camera Canova e Pagano per Mozart

Il Concerto per clarinetto e orchestra K 622 e la Sinfonia n. 40 in sol minore K 550 di Mozart in Aula Magna della Sapienza di Roma, 14 maggio ore 17.30

392

Tutto Mozart con due capolavori del genio di Salisburgo, il Concerto per clarinetto e orchestra K 622 e la Sinfonia n. 40 in sol minore K 550, per il finale annunciato della 77° Stagione della IUC – Istituzione dei Concerti di Roma in Aula Magna della Sapienza, sabato 14 maggio ore 17.30: protagonisti, la giovane Orchestra da Camera Canova e il suo ventiseienne direttore Enrico Saverio Pagano, acclamati protagonisti dell’inaugurazione di stagione e artisti in residenza alla IUC che avevano aperto la stagione.
Clarinettista formidabile” apprezzato per “il suo timbro sontuoso, la costante maestria e passione, lo smagliante virtuosismo”, Tommaso Lonquich interpreterà l’incantevole Concerto per clarinetto e orchestra K 622, ultima composizione di Mozart per strumento solista composta due mesi prima di morire: clarinetto solista nell’Ensemble MidtVest, membro della prestigiosa Chamber Music Society del Lincoln Center a New York, Lonquich si esibisce in numerose sale internazionale ed è co-fondatore e co-direttore artistico del Schackenborg Musikfest, festival ospitato nell’omonimo castello reale tra Danimarca e Germania.
Segue, in un programma molto classico, la Sinfonia n. 40 in sol minore K 550 composta nel mese di luglio, nel 1788, seconda delle tre sinfonie che Mozart ha composto in rapida successione. Sul palco l’Orchestra da Camera Canova, fondata dal suo direttore, Enrico Saverio Pagano, nel 2014 che, definita da Repubblica “una delle migliori realtà giovanili in circolazione”, vanta una particolare predilezione per il classicismo musicale e annovera membri fra i migliori giovani professionisti italiani, dell’età media di 25 anni.
L’Orchestra Canova è stata da me fondata a diciannove anni insieme a un gruppo di miei coetanei – le parole di Enrico Saverio Pagano – lo scopo dell’Orchestra è quello di dare la possibilità ai giovani musicisti di talento di cimentarsi nel mondo del lavoro, oggi più che mai pieno di difficoltà. La residenza artistica presso una istituzione storica come la IUC ci permette ora di confrontarci con i più grandi interpreti del mondo della musica classica, nonché di poterci esibire nella Capitale di fronte alla critica e a un pubblico competente e raffinato. La continuità di lavoro a Roma ci permetterà inoltre di crescere ulteriormente come musicisti.
Pagano, romano, classe 1995, diplomato giovanissimo in violoncello, composizione e direzione d’orchestra, con la sola Orchestra da Camera Canova conta oltre 70 concerti in Italia e all’estero: inserito nel 2021 da Forbes Italia fra i 100 under 30 leader italiani del futuro e da D – la Repubblica nella nuova generazione di talenti under 30 oltre ad aver ricevuto il premio TOYP (The Outstanding Young Persons) 2021 per la categoria cultura da JCI – Italia e sempre come unico rappresentante del mondo della musica classica. Biglietti Interi € 18 – € 13 (+DP), Under 30 € 7, Under 18 € 5, info su www.concertiiuc.it – Tel. 06.3610051-52. Ultimo appuntamento in Aula Magna della stagione con il concerto straordinario di martedì 24 maggio, ore 20.30 con Gilda Buttà, Luca Pincini e Paolo Zampini per la presentazione del cd Absolutely… Ennio Morricone.

Fabiana Raponi