LETTERATURE – Festival Internazionale di Roma

Dal 12 luglio

579
Ospiti della prima serata inaugurale: Javier Cercas, Andrew O’Hagan, Mario Desiati vincitore del Premio Strega 2022, Emmanuelle Pagano

Da martedì 12 luglio al via LETTERATURE – Festival Internazionale di Roma, storica manifestazione della Capitale nell’ambito dell’Estate Romana 2022, a cura dell’Istituzione Biblioteche di Roma, promossa dall’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale, organizzata da Zètema Progetto Cultura, in collaborazione con Parco Archeologico del Colosseo e SIAE-Società Italiana degli Autori ed Editori, sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura e con il patrocinio di AIEAssociazione Italiana Editori, ADEI-Associazione degli Editori Indipendenti e di Instituto Cervantes di Roma, Institut français di Roma, Institut français Centre Saint-Louis–Roma, American Academy in Rome, Ambasciata di Romania in Italia, Accademia di Romania, Ambasciata degli Stati Uniti Messicani, Ambasciata della Repubblica Ellenica, Ambasciata Britannica.
Da quest’anno Rai Cultura è Media Partner della manifestazione.

Lo Stadio Palatino, all’interno del Parco Archeologico del Colosseo, sarà di nuovo lo straordinario scenario di Letterature Festival, con un format di cinque serate: 12, 14, 18, 19 e 21luglio.
Il programma è a cura di Simona Cives, responsabile della Casa delle Letterature delle Biblioteche di Roma, con il contributo di un comitato scientifico composto da protagonisti di grande rilievo del panorama letterario, quali Paolo Di Paolo, Melania Mazzucco, Davide Orecchio, Igiaba Scego e Nadia Terranova. La regia e il coordinamento artistico sono di Fabrizio Arcuri.

Il tema di questa ventunesima edizione è fortemente legato al racconto del contemporaneo. Declinato da artisti e ospiti di fama internazionale, Tempo nostro è uno sguardo al presente con occhi nuovi, è il desiderio di proiettarci verso il futuro con un cambio di prospettiva. Nell’anno del centenario della morte di Marcel Proust, Tempo nostro vuole essere un omaggio all’autore, ma anche un invito a riappropriarci di ciò che abbiamo perduto.

Ricco il programma delle serate, che prevede letture di inediti e performance artistiche, in un dialogo tra le diverse arti espressive, nel quale gli autori proporranno nuove chiavi di lettura, confermando ancora una volta il legame tra letteratura e vita. Cinque serate così declinate: Relazioni, Identità, Futuro, Confini, Tempo.

La serata inaugurale di martedì 12 luglio, Relazioni, è aperta dallo scrittore spagnolo pluripremiato Javier Cercas (Il tempo delle donne), seguito dal tre volte finalista al Booker Prize Andrew O’Hagan (La musica del tempo), dalla vincitrice del Premio per l’Unione europea per la letteratura Emmanuelle Pagano (Il volantino) e da Mario Desiati vincitore del Premio Strega 2022. La performance artistica è affidata a Michela Lucenti/balletto civile con Fratelli, liberamente ispirato alle meravigliose “Fantasie” di Henry Purcell, e alla musica live di Raffaele Rebaudengo (gnu quartett).

LETTERATURE – Festival internazionale di Roma torna in presenza, in una location che consente di ospitare fino a 1000 persone, gratuitamente e senza obbligo di prenotazione.

Il programma completo è sul sito www.culture.roma.it/festivaldelleletterature e sui social della manifestazione. Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito senza prenotazione fino ad esaurimento posti. Le serate avranno inizio alle ore 21.00, con accesso allo Stadio Palatino alle ore 20.30.