Robe dell’altro mondo

0
207
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Lunedì 23 gennaio 2012 alle ore 21 alla Corte Ospitale di Rubiera, la compagnia Carozzeria Orfeo presenta la prova aperta di Robe dell’altro mondo, drammaturgia Gabriele di Luca, con Gabriele di Luca, Roberto Capaldo, Massimiliano Setti, Luisa Supino, regia Gabriele di Luca, Roberto Capaldo, Massimiliano Setti, Alessandro Tedeschi, maschere Andrea Cavarra, produzione Carrozzeria Orfeo, con il sostegno produttivo di Residenza Idra.
Alcune sessioni di prove di Robe dell’altro mondo hanno avuto luogo a Rubiera: lo spettacolo è realizzato in collaborazione con La Corte Ospitale.

Questo lavoro si sviluppa intorno alla tematica delle paure metropolitane: l’insieme delle paure, delle fobie e delle tensioni sociali che caratterizzano e condizionano la nostra quotidianità e la qualità delle nostre relazioni. Pregiudizio, intolleranza, sospetto, insicurezza, solitudine sono elementi che condizionano il nostro tessuto sociale, sempre più fragile e disarmato.

In un mondo incrinato da una profonda crisi economica, sociale e umana, dove ogni via d’uscita sembra ormai perduta, l’unica speranza di salvezza è rappresentata dagli Alieni, da qualche tempo sulla terra per aiutarci a risolvere i nostri problemi più gravi. Inizialmente percepiti come un miracolo, gli Alieni vengono poi demonizzati, strumentalizzati ed eliminati da chi detiene il potere.

In questo lavoro, Carrozzeria Orfeo utilizza il linguaggio dell’illustrazione e del fumetto che insieme permettono di evocare i personaggi di queste storie spingendo il reale fino al grottesco e al paradosso. Nel corso del lavoro si costruisce quindi un immaginario drammaturgico e un insieme di atmosfere che provano a raccontare la contemporaneità, arricchendola attraverso la fusione di mondi reali e mondo fantastici, con l’intento di assottigliare sempre di più il confine che li separa.

Lo spettacolo debutta nella sua forma definitiva il 3 febbraio 2012 a Brescia, presso lo Spazio Idra.

Le prove aperte (a ingresso gratuito, è consigliata la prenotazione) sono in programma alla Corte Ospitale, fucina creativa attiva tutto l’anno, dove nei mesi invernali, le compagnie selezionate provano, discutono, si incontrano, creano. Da quest’anno le prove sono aperte al pubblico: sono occasioni di entrare in contatto con il processo della creazione artistica, non assistere a un lavoro finito, ma partecipare al work in progress e incontrare da vicino gli artisti.
Al pubblico che partecipa alla serata è offerto un aperitivo di benvenuto.

La Corte Ospitale, Via Fontana 2, 42048 Rubiera (RE)

Per informazioni: La Corte Ospitale, Tel. 0522 621133

LEAVE A REPLY