Brontës: i nostri più antichi segreti

0
289
Condividi TeatriOnline sui Social Network
foto
Foto tratta dallo spettacolo “Dickinson: tra parole e musica”

Dopo il riscontro positivo ottenuto a novembre con il Reading di poesie brontiano, l’ideatore Giuseppe Giulio, insieme alle attrici e al pianista, hanno deciso di farne una rivisitazione teatrale, avvalendosi della collaborazione artistica di Alessandra Martino.

L’esperimento, che è ancora in itinere, viene aperto al pubblico il giorno 24 maggio nella splendida  e suggestiva Cripta Borromeo, alle ore 22.

La musica dominerà incontrastata insieme all’interpretazione  di tre donne che riporteranno alla luce i più antichi segreti di tre sorelle vissute a cavallo del XIX secolo e che hanno immortalato per sempre le loro opere e poesie nel firmamento della letteratura britannica e mondiale.

Charlotte, Emily e Anne Brontë torneranno sul palco per raccontare al pubblico italiano segreti nascosti nella raccolta poetica “Poems by Currer, Ellis e Acton Bell” pubblicata nel 1846.

Molte sono le poesie estratte da questa raccolta e che saranno interpretate dal talento e dalla passione di tre attrici: Lavinia Lalle nel ruolo di Anne Brontë , Sarah Mataloni nel ruolo di Emily Brontë, mentre la più grande delle tre, Charlotte Brontë, verrà interpretata da Alessandra Martino.

Le tre donne accompagnate dalle musiche composte dal maestro Francesco Paniccia.

Quattro nuovi ed entusiasmanti atti che, insieme alla voce di Stefania Ninetti, nel ruolo di narratrice, condurranno gli spettatori dalle frasi più belle, estratte dai più celebri romanzi delle tre sorelle (da Cime Tempestose a Jane Eyre), fino alle poesie, le quali ancora oggi rappresentano un enorme segreto per gli appassionati di letteratura comparata nel mondo e che incorniciano una delle ere storiche più affascinanti al mondo: L’Era Vittoriana.

Una messa in scena diversa dalla sua prima stesura che si avvale di un importante approfondimento teatrale, musicale e letterario.

La narrazione, scritta da Tania Zulli, concede al pubblico una visione storico-letteraria del periodo vittoriano e della vita delle tre sorelle protagoniste, svelando ancor di più i loro più antichi segreti:  molti non ancora svelati dalla critica al pubblico.

LEAVE A REPLY