Riapre il centro conventuale di San Francesco (Lucca)

0
469
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoLa potenza teatrale di Giancarlo Giannini, l’arte di Nicola Luisotti, la voce di Maria Agresta e lo spessore culturale di Umberto Eco e Philippe Daverio insieme per San Francesco. Succederà nei prossimi mesi a Lucca, quando attori, artisti, studiosi e critici d’arte di fama mondiale si alterneranno sul palco del complesso conventuale di San Francesco per celebrare la riapertura di questa importante area monumentale, parte integrante della storia della città.

Si tratta di un programma ricco e affascinante che impegnerà Lucca da luglio a ottobre, per poi lasciare il testimone ai festeggiamenti per i 500 anni delle Mura Urbane.

Il calendario

L’inaugurazione del Complesso è fissata per sabato 6 luglio 2013, con una grande cerimonia, aperta ai cittadini, alla presenza delle autorità: sarà l’occasione per visitare gli interventi di restauro e restare incantati dalla grandezza dei luoghi. Dalla chiesa, con il rosone e gli affreschi laterali, alle scoperte archeologiche, passando per i tre chiostri e il giardino.

Apre i festeggiamenti La Messa da Requiem di Giuseppe Verdi, nell’anno del bicentenario della nascita, eseguita dall’Orchesta del Teatro San Carlo di Napoli e diretta da Nicola Luisotti. La partitura risuonerà nella chiesa di San Francesco mercoledì 10 luglio in un evento che vuole coniugare la diffusione del repertorio sacro con l’impegno nella valorizzazione dei beni artistici, ritrovati, della città. Luisotti, toscano, originario di Massarosa (Viareggio), già Direttore Musicale dell’Opera di San Francisco in California, ha riscosso negli ultimi anni uno straordinario successo di critica sul podio di molti dei teatri lirici e dei complessi orchestrali più importanti del mondo. A 51 anni è uno dei direttori più esperti della sua generazione, soprattutto quando si parla di Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini (nel 2010 ha ricevuto il Premio Puccini della Fondazione Festival Pucciniano). Sarà lui a dirigere l’Orchestra del San Carlo di Napoli in un’esecuzione che si arricchirà della voce melodica e grintosa di Maria Agresta, la giovane soprano campana che sta facendo parlare di sé nel mondo.

Non poteva certo mancare, in questo programma, un omaggio alla figura di San Francesco con un evento d’eccezione, pensato apposta per l’occasione. Venerdì 19 luglio, sempre all’interno della Chiesa, Giancarlo Giannini, uno degli attori più dotati e apprezzati del panorama italiano, e lo storico Franco Cardini ci regaleranno un ritratto assolutamente inedito del ‘poverello di Assisi’, accompagnati da Mario Ancillotti al flauto e Alessia Luise all’arpa. Condurrà la serata la poetessa Alba Donati.

Dopo l’estate, sabato 7 settembre, al Complesso di San Francesco arriverà la Divina Commedia, Musical di Marco Frisina, direttore della Cappella Musicale Lateranense. Un’opera antica raccontata in chiave moderna col Coro della Diocesi di Roma, gli archi dell’Istituto Boccherini di Lucca e i fiati della Filarmonica Gaetano Luporini, diretta da Giampaolo Lazzeri.

I festeggiamenti si chiuderanno venerdì4 ottobre, quando la chiesa di San Francesco farà da cornice al dialogo fra due grandi protagonisti della cultura italiana. Umberto Eco e Philippe Daverio, infatti, si confronteranno sull’importanza dei simboli nella costruzione del patrimonio identitario di un popolo e sul rapporto fra arte e religione. Modererà il dibattito Fabio Pammolli, direttore fondatore di Imt Alti Studi Lucca.

Ma è con il concerto della Nuova Compagnia di Canto Popolare, atteso per sabato 5 ottobre, che si concretizzerà il passaggio di testimone dai festeggiamenti per la riapertura del Complesso di San Francesco alle celebrazioni per i 500 anni delle Mura di Lucca. La serata, infatti, prenderà le mosse da piazza San Francesco con l’esibizione del gruppo napoletano che ha come unico obiettivo quello di far ballare tutta la città, per poi estendersi in ogni angolo del centro storico con la Notte Bianca delle Mura.

Tutti gli eventi in programma sono a ingresso libero, su prenotazione. Allo scopo sarà attivato un apposito numero verde.

Due note sul Complesso Conventuale di San Francesco

Il Complesso Conventuale di San Francesco torna alla città grazie all’imponente restauro interamente finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, nell’ottica di un più ampio progetto di riqualificazione e recupero di alcune tra le più importanti aree monumentali cittadine. Un’esperienza esemplare che la Fondazione ha realizzato grazie alla proficua collaborazione con il Comune di Lucca e la Soprintendenza per i Beni Architettonici. Il Convento di San Francesco ospiterà la sede del Campus universitario IMT Alti Studi Lucca, aggiungendosi a Biblioteca e uffici amministrativi già realizzati nel vicino complesso di San Ponziano. Costi: circa 29 milioni di euro, di cui 7,3 milioni per l’acquisto degli immobili (4,7 al Comune e 2,6 ai privati per gli edifici adiacenti al Complesso conventuale).

Ufficio stampa:

Davis & Franceschini

Piazza Santa Maria in Campo 1 – 50122 Firenze

Tel. 055 2347273 – Fax 055 2347361

e.mail davis.franceschini@dada.itwww.davisefranceschini.it

Comunicazione e Relazioni esterne:

Marcello Petrozziello

Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

Tel. 0583 472627 – Mobile 340 6550425

e.mail comunicazione@fondazionecarilucca.it

LEAVE A REPLY