Chi erano i Jolly Rockers? a Villa Ada – Roma incontra il mondo 2013

0
198
Condividi TeatriOnline sui Social Network

foto2Villa Ada – Roma incontra il mondo festeggia il ventesimo anniversario con un programma quanto mai ricco ed eterogeneo che si distingue per l’interesse per la musica internazionale, ma non solo. E proprio a Roma non poteva mancare la comicità di Lillo&Greg, amatissimi dal pubblico della Capitale, e anche in versione musicale: qui il duo comico (ma è riduttivo chiamarli così) porta in scena Chi erano i Jolly Rockers? insieme a Max Paiella e alla Jolly Rockers Band.

Spassosissima commedia musicale di Lillo& Greg, Chi erano i Jolly Rockers?, spettacolo nato lo scorso anno, ha già fatto tappa in diversi teatri romani riscuotendo un notevole successo per il giusto mix di musica e sketch: a Villa Ada ben poco è rimasto della commedia musicale originale in cui si narravano le (dis)avventure di un gruppo musicale degli Anni Cinquanta, che nonostante avesse venduto l’anima al diavolo, non sarebbe mai riuscito a sfondare davvero per una serie di improbabili coincidenze.

La commedia diventava il pretesto per condurre il pubblico attraverso la storia della musica e del rock ‘n roll (ma non solo), dal 1954, fino ai nostri giorni: a Villa Ada, la commedia musicale viene ripensata efficacemente e opportunamente sotto forma di un coinvolgente e spassoso concerto che spazia da celebri cover, a pezzi originali e alle canzoni di repertorio dei Latte & i Suoi Derivati (che nasce agli inizi degli Anni Novanta) e che trascina il numerosissimo pubblico per oltre due ore di concerto.

Il tutto ovviamente dissacrato dalle immancabili gag di Lillo e Greg con il loro tocco surreale e spiazzante e con la complicità di un fenomenale Max Paiella con le sue esilaranti imitazioni (da Alemanno a Battiato, dai Modà ai Tiromancino) per la gioia del pubblico.

Il festival Villa Ada – Roma incontra il mondo prosegue fino al 2 agosto, ogni sera con un appuntamento diverso. Inizio degli spettacoli, ore 22.00. Tutto il programma dettagliato su http://www.villaada.org/.

LEAVE A REPLY