Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere

0
321
Condividi TeatriOnline sui Social Network
DB foto
DB foto

tratto dalbest seller di John Gray

messa in scena Paul Dewandre

con Paolo Migone

produzione Studio P3

 

Tanto tempo fa, i marziani e le venusiane si incontrarono, si innamorarono e vissero felici insieme perchè si rispettavano e accettavano le loro differenze. Poi arrivarono sulla Terra e furono colti da amnesia: si dimenticarono di provenire da pianeti diversi.” John Gray

 

A grande richiesta torna al Teatro Duse l’eccentrico comico Paolo Migone il 10 aprile in Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere”, spettacolo tratto dal best seller di John Gray,psicologo, terapeuta e consulente matrimoniale. Da oltre vent’anni Gray conduce seminari seguitissimi in America e in tutto il mondo, nei quali diffonde i suoi principi e le sue tecniche finalizzate a migliorare i rapporti con se stessi e con gli altri; autore di numerosissimi bestseller e specialista nel campo delle relazioni umane, Gray ha raggiunto il successo con “Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere”, successo mondiale con più di 7 milioni di copie vendute, tradotto in 40 paesi e ancora oggi presente nelle classifiche.

Al Teatro Duse, sull’onda del successo riscosso nella passata stagione in molte città italiane con la trasposizione teatrale de “Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere”, il ‘Professor’ Paolo Migone, con la sua lucida comicità, svelerà tutti i segreti e i meccanismi oscuri del difficile, e all’apparenza incompatibile, rapporto tra uomo e donna.

L’originalità dello spettacolo sta nel fatto che ricorda le principali differenze di funzionamento tra uomo e donna, sostenendosi su situazioni quotidiane che conosciamo tutti, tenendo presente il confronto di ogni generazione.

Grazie al professor Paolo Migone, infine comprenderemo come fare di queste differenze una fonte di complicità, e non di conflitto. Risultato: si ride molto, di se stessi, della propria coppia o dei propri genitori, ma, soprattutto, si dispone di nuovi dati per comprendere l’altro sesso e girare in scherno alcune situazioni che possono diventare fonte di discordia.

Lo spettacolo non ha lo scopo di condividere “verità”, ma soprattutto di aiutare a comprendere l’incomprensibile.

 

Prevendite presso la biglietteria del Teatro Duse (dal martedì al sabato dalle 15 alle 19), nei punti prevendita e online nei circuiti Vivaticket e Ticketone.

Biglietteria e informazioni: Via Cartoleria, 42 – tel. 051 231836

biglietteria@teatrodusebologna.it

LEAVE A REPLY