Enzo Moscato legge “Cagliuso” e “Spiritilli”

0
163
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoSi replica giovedì 24 luglio l’appuntamento inaugurale dell’Estate a Napoli 2014 al Convento di San Domenico Maggiore che vede protagonista il celebre drammaturgo napoletano Enzo Moscato che a partire dalle 21 leggerà due brani particolarmente emozionanti, il “Cagliuso” (dal Cunto de li Cunti) di Giambattista Basile, lettura dedicata al racconto di fiabe e leggende popolari e il suo inedito “Spiritilli”, la storia dell’ incontro dell’ umano e del familiare con l’elemento mitico e favoloso che da sempre a Napoli abita i cuori e le case: storia di fantasmi che mentre visitano, arricchendole, le vite degli umili e dei diseredati, allo stesso tempo le stravolgono fino allo sconvolgimento catastrofico.

L’Estate napoletana ha avuto un prologo straordinario con Enzo Moscato al Chiostro del Convento di San Domenico Maggiore. Leggendo Basile, Ortese ed il suo “Spiritilli” Moscato ci ha trasportato in una dimensione ancestrale, nel topos degli archetipi, nel regno delle madri: avrebbe detto Croce” dichiara l’assessore Nino Daniele.

Questa serata nasce in seguito alla manifestazione organizzata dal Comune di Napoli dal titolo I Palazzi degli Spiriti
 - Fantasmi a Napoli dello scorso giugno, ed è anch'essa dedicata alla Casa degli Spiriti della Gaiola per rimarcare
 l'appello già lanciato a suo tempo per il recupero e la valorizzazione della domus romana situata lungo la costa di 
Posillipo.


  

LEAVE A REPLY