Teatro Puccini (Firenze): ecco la nuova stagione 2014/2015

0
151
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Spettacoli in abbonamento

La stagione teatrale 2014/2015 è molto eterogenea e si struttura nei quattro filoni che da sempre caratterizzano la programmazione del Teatro Puccini: satira, prosa, contaminazione tra teatro, danza e musica e infine teatro off. I pacchetti abbonamenti sono studiati per andare incontro alle esigenze degli spettatori e hanno un costo inferiore rispetto a quelli degli scorsi anni, proponendo comunque lo stesso numero di spettacoli e la medesima qualità.

È con uno spettacolo all’insegna della satira che debutterà la stagione: Alessandro Bergonzoni in “Nessi” il 7-8 novembre. Seguiranno quindi Maurizio Colombi in “Caveman” (15 novembre) e il nuovo spettacolo di Paolo Hendel nei panni di Carcarlo Pravettoni in “Come truffare il prossimo e vivere felici” (20-21-22 novembre). Il 27 novembre andrà in scena un monologo satirico di stand-up comedy con Giorgio Montanini e il 5 dicembre Rita Pelusio in scena con “Eva, diario di una costola”, un one woman show dove si ride e si riflette sulla contemporaneità delle donne di oggi. Gioele Dix si propone al pubblico in veste di solista con il recital “Onderòd”, repertorio di monologhi che ironizzano su mode gusti correnti (12-13 dicembre). “Non c’è duo senza te” è un happening semiserio a sorpresa con Katia Beni e Anna Meacci (30-31 dicembre); Margherita Antonelli, Alessandra Faiella, Rita Pelusio e Claudia Penoni sono protagoniste di “Comedians” (7 marzo), riflessione seria in chiave comica che parte dal mondo dello spettacolo per diventare metafora della vita. Microband, duo formato da Luca Domenicali e Danilo Maggio, è una delle più conosciute ed apprezzate formazioni di teatro comico musicale a livello internazionale e andrà in scena con “Classica for dummies” il 14 marzo. Max Paiella andrà in scena il 26 marzo con “Stasera Paiella Per tutti, Offro Io”, un concentrato di pezzi comici, canzoni e personaggi creati all’interno della trasmissione di RadioRai2 “Il Ruggito del Coniglio”, le caricature surreali di personaggi del giornalismo e della politica del programma “Parla con Me” e “The Show Must Go Off”. Chiuderà il filone legato alla satira Cronache Sessuali”, ovvero il sesso in Italia secondo Antonio Cornacchione (17 aprile).

Ampio spazio è dedicato alla prosa: Edoardo Erba firma “Maratona di New York” con Cristian Gianmarini e Giorgio Lupano (28 -29 novembre), Cesare Bocci è protagonista di “Ospiti”, commedia divertente, cinica ma anche romantica (16-17 gennaio), Nada porta in scena “Scompagine” (29 gennaio), commedia drammatica in cui è protagonista una donna, di età avanzata ma indefinibile, inchiodata a una vecchia poltroncina, personaggio idiosincratico ed eccessivo, sopra le righe e umanissimo. “Chiamalo ancora amore” con Daniela Morozzi e Gianni Ferreri è una esilarante commedia su una coppia arrivata al 25° anno di matrimonio (30-31 gennaio) mentre Marco Columbro e Gaia De Laurentiis portano in scena “Alla stessa ora il prossimo anno”, una delle più famose e amate commedie romantiche scritta da Bernard Slade. Guascone Teatro propone “Zona torrida” (6 febbraio), di Donato Sannini e Daniele Costantini, spettacolo comico, sagace, brutalmente ridicolo, terribilmente attuale, un fiume di risate e battute con la complicità di un linguaggio coloritissimo. Sergio Assisi e Bianca Guaccero portano in scena il 27-28 febbraio “Oggi sto da Dio”, commedia che con assoluta leggerezza ci fa ridere di noi italiani e della tipicità del nostro carattere; dopo i successi di “Trappola per Topi” e “La tela del ragno”, continua il felice sodalizio della Compagnia Attori & Tecnici con Agatha Christie che porta in scena uno dei suoi titoli più famosi: “Assassinio sul Nilo (10 marzo). Gennaro Cannavacciuolo è protagonista in “L’invisibile che c’è”, commovente e al tempo stesso brillante commedia del giovane drammaturgo napoletano Antonio Grosso dove si affronta il tema della morte, in particolare l’imperscrutabile e cinica tragedia rappresentata dalla perdita di un figlio (19-20 marzo). Giuseppe Burschtein e Ugo Caffaz portano in scena l’11 dicembre “Gan Eden Restaurant”, una sorta di sfida fra la cucina ebraica “ashkenazita”, quella dell’Europa centro orientale (sostenuta da Burschtein) e la cucina “sefardita” quella di origine spagnola e quella ebraica italiana (sostenuta da Caffaz).

La contaminazione dei generi, insieme alla satira, è peculiarità del Teatro Puccini e in questa stagione diversi sono gli spettacoli che ne sono caratterizzati: Andrea Kaemmerle con I Gatti Mézzi in “Marinati ‘43” (23-24 gennaio), la compagnia di danzatori acrobati Sonics con lo spettacolo “Duum” (12-13 febbraio), i Marlene Kuntz con la compagnia di danza Mvula Sungani in “Il vestito di Marlene” (6 marzo).

Nell’ambito del teatro off si elencano gli spettacoli “92. Falcone e Borsellino vent’anni dopo”, una moderna tragedia classica scritta da Claudio Fava (13 marzo) e “Angelica” di Andrea Cosentino, artista tra i più interessanti degli ultimi anni, che nei suoi monologhi intreccia storie che si aprono in continuazione senza mai concludersi, dando vita a una spirale metanarrativa, carica di una comicità trasversale e intelligente (27 marzo). A fine marzo a grande richiesta torna in scena a 11 anni dal debutto “Fotofinish” con Antonio Rezza di Antonio Rezza e Flavia Mastrella, spettacolo crudele, surreale in cui il più grande performer contemporaneo vivente, come Rezza ama definirsi, raggiunge l’apice della massima espressione della performance. Grande attesa per “La merda”, interpretato dalla strepitosa Silvia Gallerano, scritto e diretto da Cristian Ceresoli, che ha vinto il Fringe First Award 2012 al Festival Fringe di Edimburgo; “La Merda” è stato definito un urlo “pasoliniano” contro la società. Protagonista una donna che attraverso un flusso di coscienza espone se stessa, il proprio corpo al pubblico, quasi come una vittima sacrificale. (9 aprile). Dopo il successo portato in scena lo scorso anno “La semplicità ingannata”, ritorna la telentuosa Marta Cuscunà con “è bello vivere liberi”, uno spettacolo per riappropriarci della gioia, delle risate, delle speranze dei partigiani che sono state soffocate dallo sterile nozionismo; lo spettacolo si ispira alla biografia della partigiana Ondina Peteani (24 aprile).

Spettacoli fuori abbonamento

Non comprese nel pacchetto abbonamenti ma non per questo meno interessanti sono alcune proposte teatrali per la prossima stagione: alcuni sono repliche già andate in scena al Puccini nelle passate stagioni, altri sono assoluti debutti. In collaborazione con Antico Teatro Pagliano/Teatro Verdi, il 14 novembre andrà in scena Valjean Il musical, liberamente ispirato a Les Misérables di Victor Hugo, uno spettacolo unico, totalmente originale, forgiato sullo stile delle produzione off internazionali. A grande richiesta andranno in scena Andrea Muzzi con Massimiliano Galligani in “Italiani veri 2… sempre più mostri” (7 dicembre), Alessia Innocenti in “Bye baby suite” (20-21 febbraio presso il Riva Lofts Hotel) e “I musicanti di Brema” della compagnia residente Catalyst (10 gennaio). Debutteranno sul palco del Puccini “La Regina Dada” di e con Valentina Cenni e Stefano Bollani (6 dicembre) e “ViolaPop!” di e con Benedetto Ferrara e Leonardo Venturi (10 aprile), storie tra il surreale, il comico e l’esistenza, in un viaggio alla ricerca della passione, come benzina nel lungo viaggio alla ricerca della felicità con musiche di Orla e Nuto della Bandabardò.

Rinnovo abbonamenti: 3 e 4 luglio e 8 e 11 luglio dalle ore 15.30 alle 19.00 presso la cassa del Teatro.

Gli abbonamenti saranno in vendita a partire da lunedì 14 luglio fino a giovedì 25 settembre presso tutti i punti vendita Box Office e on line sul sito www.boxol.it.

Da venerdì 26 settembre si potranno acquistare gli abbonamenti solo presso la cassa del Teatro Puccini aperta venerdì e sabato dalle 15.30 alle 19.

INFORMAZIONI: 055.362067 – 055.210804

LEAVE A REPLY