IUC, il debutto di Alexander Malofeev a Roma

Chopin, Prokof’ev, Ravel, Rachmaninov per il giovanissimo pianista russo, l’11 novembre alle 17.30 nell’Aula Magna de La Sapienza

0
53
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Dietro il volto pulito e quasi imberbe di un ragazzino, si nasconde un enfant prodige del pianoforte: Alexander Malofeev, classe 2001 nato a Mosca, ha solo 16 anni, ma si è già fatto notare per la sua straordinaria incursione all’ottavo Concorso Tchaikovsky per giovani musicisti nel 2014 inaugurando una carriera internazionale precocissima che lo ha portato a collezionare molti premi e ad esibirsi nelle più prestigiose sale da concerto del mondo, toccando Parigi, Londra, Tokyo o New York, suonando anche al Teatro Mariinsky di San Pietroburgo o al Teatro alla Scala di Milano.

A “intercettare” il giovanissimo Malofeev a Roma, la IUC, l’Istituzione Universitaria Concerti, da sempre particolarmente attenta ai talenti: e per il suo primo recital solistico in Italia, sabato 11 novembre, alle ore 17.30 in Aula Magna, dell’Università di Roma La Sapienza, il prodigio russo ha scelto un programma da far impallidire chiunque e che inanella i pezzi più famosi del repertorio pianistico fra difficoltà tecniche e interpretative passando da Chopin a Rachmaninov, Prokof’ev e Ravel. Un programma ad hoc stupefacente, ma bellissimo per mostrare il talento del giovanissimo pianista che continua a studiare all’Istituto per Giovani Musicisti ‘Gnessin’ di Mosca sotto la guida di Elena Berezkina mentre porta avanti una già brillante carriera.

Malofeev si misurerà con pezzi virtuosistici tanto diversi, ma tutti estremamente difficili che richiedono tecnica e sensibilità interpretativa dei grandi virtuosi dall’inquietante Gaspard de la nuit di Maurice Ravel (del 1908), ispirato a tre poemetti in prosa di Aloysius Bertrand, alla difficilissima e monumentale espressività della Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 36 di Rachmaninov, alla Sonata n. 7 in si bemolle maggiore op. 83 di Prokof’ev, (del 1943), la Sonata di guerra, all’insegna dell’irruenza interpretativa e fisica fino alla più celebre delle sonate di Chopin, la Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 35. Biglietti da 15 euro, under 30 da 8 euro, info 06 3610051/52, www.concertiiuc.it, botteghino@istituzioneuniversitariadeiconcerti.it.

———

sabato 11 novembre . ore 17.30

Alexander Malofeev pianoforte

Debutto italiano in recital

Chopin Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 35

Prokof’ev Sonata n. 7 in si bemolle maggiore op. 83

Ravel Gaspard de la nuit

Rachmaninov Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 36

LEAVE A REPLY