Firenze Jazz Fringe Festival: programma di sabato 8 settembre

8 settembre, Firenze

0
1481
Condividi TeatriOnline sui Social Network
FJFF II Firenze Jazz Fringe Festival

Firenze, Oltrarno, 5-9 settembre 2018
progetto speciale Estate Fiorentina

da una idea di Furio Di Castri

ingresso libero

www.fjff.it

Spiaggetta arno firenze

 

sabato 8 settembre, dalle h. 17.30

GIORNO 3: CONTINUA L’INVASIONE DELLA MUSICA IN OLTRARNO, DALLE 17.30 A TARDA NOTTE, CON LA NATURAL REVOLUTION ORCHESTRA DI FABIO MORGERA IN PIAZZA DEL CARMINE, L’ASSOLO SULLA ZATTERA SULL’ARNO DI PIETRO TONOLO E LA PERFORMANCE DI WILLIE PEYOTE SULLE NIGHT TOWERS

Dal 6 al 9 settembre FJFF si muove in tutto l’Oltrarno: dopo due giorni pieni di musica, con ospiti come Licaones, Girlesque, il Trio Servillo/Girotto/Mangalavite e Mauro Ottolini, il jazz non si ferma.

Sabato 8 in piazza del Carmine due esibizioni (h. 19.30 e h. 22.30) della Natural Revolution Orchestra, il progetto collettivo di Fabio Morgera. Il trombettista, noto alla scena newyorkese dove ha suonato per oltre 30 anni, ha dato vita ad un’orchestra multiforme composta da quindici dei migliori jazzisti toscani, nel segno della conduction, la rivoluzionaria tecnica di improvvisazione collettiva guidata.

Alle ore 21.00, salgono sul palco della Sala Vanni Mirco Mariottini e Stefano Battaglia. Il duo, nato per “corrispondenza di amorosi sensi”, dà respiro alle proprie composizioni in un fitto e fluido interplay. Compagni d’avventura già in tanti concerti e registrazioni, si ritrovano stavolta per proporre dal vivo il nuovo album “Music for Clarinet and Piano”, prossimo all’uscita. Nella performance il duo alterna propri brani a momenti di libera improvvisazione e ad arrangiamenti di composizioni tratte dal repertorio di differenti culture e periodi storici.

Alle 21.30 è il momento dell’assolo sulla zattera sull’Arno, tra Ponte Vecchio e Ponte S. Trinita. Protagonista di questa serata, Pietro Tonolo, maestro del sax tenore, che ha collaborato con i più importanti jazzisti italiani ed europei, con frequenti incursioni anche negli Stati Uniti, dove ha fatto parte dell’Orchestra di Gil Evans e della Electric Bebop Band di Paul Motian.

Sempre sul fiume, a partire dalle ore 18.30 la musica risuona dalla spiaggetta in piazza Poggi con live e dj set dall’alto delle Night Towers. Le tre torri sono veri e propri palcoscenici che affondano i piedi nella sabbia e che arrivano a 8 metri di altezza. Da qui scenderà la performance Cuervo Vertical Stage, con un omaggio al Messico in onore dello sponsor Jose Cuervo. Nel format ideato e diretto da Stefano Pesca e dalla factory creativa Eggers 2.0, il live show Modern Mexican del rapper e cantante torinese Willie Peyote (h. 21.30).

PROGRAMMA GIORNO 3

In Piazza del Carmine:

  • h. 17.30 | showcase della scuola di danza Tuballoswing.

  • h. 19.30 e h. 22.30 | Natural Revolution Orchestra: quindici dei più apprezzati jazzisti toscani guidati dal trombettista Fabio Morgera.

  • h. 20.45 | per la terza delle Wine Talks al Ruffino Corner, calice in mano con Enrico Remmert, autore di “Elogio della sbronza consapevole”.

  • h. 21.00 | in Sala Vanni, Stefano Battaglia e Mirco Mariottini presentano in concerto il nuovo album Music for Clarinet and Piano. Biglietti disponibili su www.vivaticket.it.

  • h. 24.00 | after show Dolce Vita con Yendry Fiorentino (voce), Davide “Enphy” Cuccu (tastiera) e Alain Diamond (dj) con il loro progetto Materianera.

    In Piazza Poggi:

  • dalle h. 18.30 | alla River Urban Beach, una serata piena di musica: prima il dj set di Alaind D. (h. 18.30), poi il live di Materianera (h. 20.30) e alle 21.30 il live di Willie Peyote, il rapper torinese che ha raccolto ben 26 sold out su 45 concerti. L’esibizione, dall’alto delle Night Towers, per il format Vertical Stage Session, è un omaggio al Messico. Seguirà il dj set di Frank Sativa (h. 22.45).

Tra Ponte Vecchio e Ponte S. Trinita:

  • h. 21.30 | a bordo della zattera sull’Arno, il sax tenore di Pietro Tonolo, con il suo stile riconoscibile e asciutto, ma anche dotato di profondo lirismo.

    Nel resto dell’Oltrarno:

  • h. 19.30 e h. 22.40 | Pay No Mind, il trio con Luca Dall’Anna (organo Hammond), Massimiliano Milesi (sax tenore) e Massimiliano Sorrentini (batteria) live al Rifrullo (via San Niccolò 55R).

  • h. 19.45 e h. 21.30 | al Santarosa Bistrot (Lungarno Santa Rosa), una formazione non convenzionale, tagliente come una lame ed essenziale come un aforisma zen: Zenophilia è il nuovo progetto di Zeno De Rossi, in trio con Piero Bittolo Bon e Filippo Vignato.

  • h. 22.20 | al Black Lodge (Piazza del Tiratoio 6R), è il momento di 10 Strings, ovvero l’incontro della chitarra di Francesco Fiorenzani con il contrabbasso di Francesco Ponticelli.

  • h. 23.00 | al Porto di Mare (via Pisana 128) l’esibizione dell’inedito trio di Alessandro Galati con Marco Bardoscia e Bernardo Guerra.

LEAVE A REPLY