Teatro Mascagni (Popiglio, PT): ecco la nuova stagione 2020

Dieci spettacoli da febbraio ad aprile

0
316
Teatro Mascagni
Foto di Ilaria Costanzo

Dopo il successo della passata stagione, il Teatro Mascagni di Popiglio rilancia e presenta il nuovo cartellone, il più ricco degli ultimi anni, con ben 10 spettacoli da febbraio ad aprile (2 in più del 2019, articolato in 7 recite serali e 3 , al mattino, per le scuole del territorio).

Un traguardo significativo per il Teatro della Montagna, raggiunto grazie all’importante contributo del Comune di San Marcello Piteglio, che promuove e organizza la stagione con il Comune di Abetone Cutigliano, l’Associazione Teatrale Pistoiese, la Regione Toscana e il sostegno di Unicoop Montagna Pistoiese.

Un Teatro, quello della Montagna, perfettamente integrato nel proprio territorio (felice il richiamo alla ‘castagna’ che campeggia, prendendo il posto del ‘fungo’, sui materiali promozionali della stagione), impegnato a rafforzare sempre più la relazione con le realtà locali, ma anche capace di richiamare pubblico da fuori, grazie ad una programmazione intelligente, dinamica ed eterogenea, con prezzi assolutamente a misura di tutte le tasche (10 euro per gli spettacoli serali, 5 euro per gli Under 30 e 5,00 per la sezione “A teatro.. con la scuola!).

La stagione 2020 ancora una volta incrocia teatro, musica e poesia, con artisti di livello, non dimenticando di valorizzare le professionalità del territorio. L’apertura è con una proposta di nuova drammaturgia, firmata dall’inedita ‘coppia’ Francesca Sarteanesi e Luisa Bosi (domenica 23 febbraio con Bella bestia, un viaggio – riflessione, tra vita reale e realtà immaginaria), a seguire il percorso di sguardi sulle donne, comuni o celebri, che ne hanno incarnato il ruolo chiave, tra forza e fragilità, con le voci di Chiara Riondino e Claudia Tellini, affiancate dalla chitarra di Maurizio Geri e dal contrabbasso di Nicola Vernuccio (Io, tu e le altre, domenica 8 marzo, “Festa della Donna”), le due serate dedicate al Grande Bardo con il divertente Shakespearology, concept e regia di Sotterraneo, con Woody Neri nei panni del drammaturgo inglese (sabato 21 marzo) e La bisbetica domata, che segna il ritorno del repertorio classico a Popiglio, pur nella originalissima rilettura della compagnia pugliese di Tonio De Nitto (domenica 19 aprile, nel 456 ° anniversario della nascita); non può mancare l’omaggio alla figura della poetessa-pastora, con Dov’è la voce mia di e con Michela Innocenti, appuntamento che rinnova la collaborazione con il Centro Studi Beatrice di Pian degli Ontani (sabato 4 aprile), la presenza al Mascagni di Michele Pagliai, artista con le radici a San Marcello, interprete con Irma Ridolfini e Paolo Zaccaria de L’Incanto scritto da Enrico Saccà, diretto dallo stesso Zaccaria, che affronta con crudezza, velata di ironia, tematiche fortemente contemporanee (domenica 10 maggio); a chiusura, un bell’esempio di teatro civile, Una vita per un’idea, scritto, diretto e interpretato da Tommaso De Santis sulla vita del combattente partigiano pistoiese, secondo le memorie dei compagni impegnati nella Resistenza (sabato 30 maggio), spettacolo inserito, in collaborazione con ANPI, nella manifestazione “I tre volti della Libertà.

Tutti gli spettacoli sono alle ore 21.

I più piccoli, che hanno già applaudito nelle scorse settimane Brutta Novella, prodotta dall’Associazione Teatrale Pistoiese in collaborazione con il Funaro, e Buono come il lupo di Giallo Mare Minimal Teatro, potranno continuare a divertirsi con la magia dei burattini della storica compagnia di Firenze, Pupi di Stac, in scena con Il Gatto con gli stivali (1 aprile, ore 10).

Con la stagione 2020 è tornato anche il progetto TEATRO OLTRECONFINE, che amplia ulteriormente l’offerta teatrale, mettendo in connessione i cartelloni del Mascagni di Popiglio e del Teatro Accademico di Bagni di Lucca, quest’ultimo gestito da Fondazione Toscana Spettacolo con l’Amministrazione Comunale: un carnet di quattro spettacoli (al prezzo di 60,00 euro), due al Mascagni (Shakespearology e La bisbetica domata) e due a Bagni di Lucca (Un autunno di fuoco – in scena lo sorso dicembre – e Gran Glassé. Una serata di parole sudate e punk da balera, 28 marzo) con Gli Omini e gli eXtraliscio), usufruendo di un servizio bus-navetta per trasferimento da Popiglio a Bagni di Lucca e viceversa, in partenza da Campo Tizzoro (attivato al raggiungimento di 8 adesioni; prenotazioni 0573 621289).

I biglietti per gli spettacoli si effettua, nei giorni indicati di prevendita, alla Biblioteca Bellucci di San Marcello Pistoiese 0573 621289. Nei venerdì mattina precedenti lo spettacolo, la prevendita è attiva anche a San Marcello, presso la sede di Unicoop Montagna Pistoiese (ore 10/13).

——

INFORMAZIONI

Comune di San Marcello – Piteglio / Biblioteca Comunale 0573 621289

Infopoint Casotti di Cutigliano 0573 68029

Infopoint Abetone 0573 60231

Associazione Teatrale Pistoiese 0573 991609-27112

www.teatridipistoia.it

Teatro Mascagni, Via delle Corti 57 – Popiglio (PT)

LEAVE A REPLY