Canciones del Alma / Fábrica Negra

Il 6 e 7 marzo, ore 21, allo Spazio Recherche, Roma

0
251
Canciones del Alma
Foto di Francesco Pititto

L’attrice/danzatrice Sandra Soncini incarnerà, presso lo Spazio Recherche, i versi del grande poeta e mistico del Cinquecento, in un dittico di opere in cui indagine spirituale e vigore corporeo coincidono e si compenetrano.

«Corpo squassante e squassato, posseduto dal furore mistico. È quello della straordinaria attrice-performer Sandra Soncini, un corpo coreografico che, piantato a terra, possiede la leggerezza e la gravezza di una presenza tumultuosa anelante al divino»: l’autorevole critico teatrale Giuseppe Distefano, sulle pagine di Artribune, riflette sul dittico che Lenz Fondazione, ensemble di base a Parma che dagli anni Ottanta persegue un rigoroso e visionario rinnovamento della lingua scenica contemporanea, presenterà venerdì 6 e sabato 7 marzo a partire dalle ore 21 a Roma nell’ambito della seconda edizione di Rituel – Stagione di teatro sperimentale sul rito, in programma presso lo Spazio Recherche.

Canciones del Alma e Fábrica Negra: questi i titoli delle due parti del dittico, interpretato da Sandra Soncini e diretto da Francesco Pititto, anche responsabile di traduzione e drammaturgia. Il primo spettacolo si propone come «investigazione sul sentiero obscuro di Juan de la Cruz (1542/1591) sulla “conoscenza sperimentale di Dio”, come la definisce Giorgio Agamben: l’esperienza della nudità e del vuoto, dell’oscurità e del divino praticate dall’attrice si sviluppa in uno spazio di rappresentazione ristretto, costringendola a mutazioni continue». In Fábrica Negra «un corpo femminile in-cella la densità del verso poetico di Juan de la Cruz, la aggioga, la colpisce con il muscolo potente dell’umano in essere. Nella geometria rigorosa del movimento, la tensione ascetica della parola si dispone sul campo spaziale come una meccanica algebrica dell’inconoscibile: matematica di Dio».

Juan de la Cruz (Giovanni della Croce) è stato un mistico e poeta spagnolo. I suoi scritti vennero pubblicati per la prima volta nel 1618. Fu poeta e teologo, autore di svariati trattati riguardanti soprattutto la preghiera e il «cammino spirituale dell’anima verso Dio e in Dio». È considerato uno dei maggiori poeti in lingua spagnola. Molti autori successivi, tra cui T.S. Eliot e Allen Ginsberg, sono stati dichiaratamente influenzati dalle sue opere letterarie.

———
Lenz Fondazione, fondata dalle Associazioni Culturali Lenz Rifrazioni e Natura Dèi Teatri, ne raccoglie l’eredità storica (1986 per Lenz e 1996 per Natura) continuandone senza soluzione di continuità e con identico rigore l’azione di ricerca artistica, creazione, formazione, ospitalità internazionale nell’ambito delle performing arts e della sensibilità, ma con una più ampia progettualità artistica, culturale e scientifica. Lenz Fondazione realizza un complesso progetto di creazioni performative e visuali contemporanee e di coproduzioni musicali e teatrali in collaborazione con istituzioni territoriali, nazionali ed internazionali, di pratiche laboratoriali integrate rivolte a persone con disabilità psichica, intellettiva, sensoriale. I progetti di creazione performativa contemporanea sono il risultato artistico di un approfondito lavoro di ricerca visiva, filmica, spaziale, drammaturgica e sonora. In una convergenza estetica tra fedeltà esegetica alla parola del testo, radicalità visiva della creazione filmica, originalità ed estremismo concettuale dell’installazione artistica, l’opera di Lenz riscrive in segni visionari tensioni filosofiche e inquietudini estetiche della contemporaneità.

———–

Save the Date: tra i molti appuntamenti a venire del 2020 di Lenz Fondazione, vale segnalare La Vita è Sogno, grande allestimento site-specific in programma al Complesso Monumentale della Pilotta di Parma dal 16 al 27 giugno, progetto speciale per Parma Capitale Italiana della Cultura 2020.

Lo Spazio Recherche si trova a Roma, nel quartiere Torpignattara, in Viale dell’Acquedotto Alessandrino 42 (ingresso dalla piazza del Parco Sangalli).

Info e prenotazioni: 06.89024414, spaziorecherche@gmail.com.

Info su Lenz Fondazione: www.lenzfondazione.it.

Per la realizzazione delle proprie attività 2020, Lenz Fondazione si avvale del sostegno di: MiBACT – Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma | Parma Capitale Italiana della Cultura 2020, AUSL Parma, Fondazione Monteparma, Crédit Agricole, Instituto Cervantes, Chiesi Farmaceutici, AuroraDomus, Koppel A.W., della collaborazione di Università degli Studi di Parma, Complesso Monumentale della Pilotta, Fondazione Arturo Toscanini, Associazione Ars Canto, Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Parma, Associazione Segnali di Vita | Il Rumore del Lutto, Teatro delle Moire | Danae Festival, e del patrocinio di Arcigay Associazione LGBTI+ Italiana e del Goethe-Institut Mailand.

LEAVE A REPLY