IBW: il Trio degli Ottoni del Maggio a bordo della mongolfiera

Il 26 luglio a Firenze

0
199

ibwDomenica 26 luglio 2020, giornata conclusiva del 21esimo Festival internazionale Italian Brass Week, si aprirà, come consuetudine, con il main show. Sarà l’aria, il soffio cosmico dell’aerostato dei fratelli Montgolfier ha portare in alto, nei cieli di Firenze, il Trio di Ottoni del Maggio Musicale Fiorentino: Claudio Quintavalla alla tromba, Luca Benucci al corno e Andrea D’Amico al trombone. Tutti col naso all’insù alle ore 07:00. A bordo del globo aerostatico l’arrivederci al 2021, ripercorrendo l’impresa di Giovanni Luder, il primo uomo del Granducato di Toscana a spiccare il volo in una sera d’estate – era il 16 luglio 1795 – nei cieli della città del giglio.

Come Luder il Brass Trio del Maggio salirà nell’aria e si confiderà ai venti, unendosi al respiro cosmico dell’universo con la loro energia, anima dell’Italian Brass Week. Sarà la penna di Francesco Traversi, pluripremiato con medaglia di bronzo, di argento e d’oro ai Global Music Awards di Los Angeles quale ‘Miglior compositore’ e ‘Miglior compositore contemporaneo di musica classica’ nel 2014, 2016 e 2018, ad autografare la partitura della prima esecuzione mondiale del Festival 2020. La composizione si intitola ‘Aria sulla quarta mongolfiera’, parafrasi dell’a nota creazione bachiana, gioco semantico di uno dei quattro elementi, l’aria appunto.

Come lui stesso ci ha confidato: “Il brano è un aria che descrive la sospensione e il fluttuare dell’aria nell’aria, una danza continua, in un gioco vorticoso di rimandi in cui l’ascoltatore è senza possibilità di distrazione, trattenendo il respiro fino alla prossima sospensione, in cui il pensiero e l’anima trovano giusto risposo. Le figurazioni ritmico melodiche disegnano geometrie tali da sembrare ‘musica solidificata’ trasportata dal flusso continuo dell’aria… che magicamente da invisibile si palesa attraverso il suono. Nel breve tempo di un volo, in un battito d’ali.”

Il battito d’ali si compirà, poi, nel corso della mattinata con l’edizione ‘Wing to Talent’. Per questo 2020 i migliori giovani musicisti e professionisti del mondo, vincitori dei precedenti concorsi internazionali ‘Wings to Talent’ del nostro Festival, premiati con le borse di studio offerte dal nostro partner ANBIMA, si presenteranno al grande pubblico, a partire dalle ore 10.30: le trombe di Filippo Lombardi e Gaetano Catiglia, i corni di Manuela Bianchi e Giulio Lipari, il trombone di Victor Alvarez Alegrìa e l’euphonium di Nicolò Iannilli.

Dopo i solisti, alle ore 12.00, avremo il concerto dell’ensemble nipponico 8 Buglers of Japan, costituito da Tomoyuki Hasegawa, Kei Inoue, Yuko Nibo, Masato Sawada, Takanori Sunagawa, Tappei Suzuki, Kenichi Tsujimoto e Cheonho Yoon, costituitosi in questo 2020, al suo debutto sulla scena musicale internazionale.

L’Orchestra da Camera Fiorentina, partner storico del Festival grazie alla preziosa collaborazione e alle sinergie attivate con il suo fondatore M° Giuseppe Lanzetta, duetterà con il giovanissimo talento russo della tromba Alexander Rublev, 15enne membro dell’Orchestra Sinfonica Giovanile Russa, vincitore dell’edizione Wings to Talent 2018 che eseguirà il Concerto per tromba e orchestra di Johann Nepomuk Hummel. Dirige il M° Biagio Ilacqua.

Seguirà una masterclass inusuale, prima ed unica dell’edizione 2020, con Anneke Scott che ci presenterà il corno naturale, antenato del corno francese contemporaneo, senza cilindri, utilizzato soprattutto da Mozart, Beethoven, Berlioz, Brahms ma arrivato fino ai nostri giorni con Benjamin Britten.

Seguiranno le masterclasses tenute dagli ensemble sulla musica d’insieme per Brass. Sfileranno sul palcoscenico virtuale del Festival: l’M5 Messican Brass Ensemble, l’American Brass Quintet, i Seraph Brass, i Bayres Horns.

La serata si concluderà con la sezione dei concerti. Apre la kermess, alla 19.00, la Russian Horn Orchestra diretta da Sergei Polyanichko; alle 20.00 sarà la volta dl recital solistico del trombonista ungherese Zoltan Kiss; alle 20.30 il recital solistico jazz del trombettista statunitense Rex Richardson; alle 21.00 l’esibizione dell’italiano Mascoulisse Quartet con un programma che dalle atmosfere medievali arriverà all’omaggio a Ennio Morricone. Alle 21.30, con la performance dei Son De Tikiza, trascinante e frizzante gruppo del Costa Rica, calerà il sipario su quest’edizione straordinaria dell’Italian Brass Week 2020.

Tutti gli appuntamenti sono liberi e gratuiti e si possono seguire sui nostri social Facebook, Instagram e Youtube.

Info, iscrizioni alle Masterclass e contatti: segreteria@italianbrass.com, www.italianbrass.com – Pagina Facebook e Instagram: Italian Brass Week, Youtube Italian Brass Week

LEAVE A REPLY