Teatro del Navile (Bologna): ecco la nuova stagione!

0
326
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Venerdì 12 e Sabato 13 ottobre, alle ore 21.00, al Teatro del Navile – Spazio Arte di Bologna, in Via Marescalchi 2/b (ang. Via D’Azeglio, 9 – Piazza Maggiore), “Il compleanno” di Harold Pinter, con la regia di Nino Campisi, apre ufficialmente la stagione 2012-2013 del teatro più centrale di Bologna.

Nino Campisi riporta in scena “Il compleanno” di Harold Pinter, la più importante commedia in tre atti dell’autore inglese, premio nobel per la letteratura nel 2005, e torna a indossare i panni di Stanley Webber, il personaggio pinteriano per eccellenza, simbolo e icona di una umanità perseguitata e auto-reclusa. In scena con Nino Campisi, Agnese Corsi, Ippolito Dell’Anna, Alessandro Fanti, Fabio Garau  e Maria Letizia Pascoli.

Il Teatro del Navile festeggia il 15° anno di attività, da quando, era il 1998, Nino Campisi insieme a Lucio Dalla e a Marcello Balestra (ora Direttore della Worner Music Italia) diede vita a una vera e propria  fucina per i nuovi talenti, inventandosi uno spazio polivalente per il teatro, la musica e le arti visive.

19 spettacoli vengono presentati nel cartellone del Teatro del Navile che oltre alle sue produzioni presenta interessanti ospitalità, a partire dalla mostra “Dalla L a Dalla” che si inaugura sabato 13 alle ore 19, curata dall’artista romano Vittorio Pavoncello e promossa da Spam Art, da InsightSpaceGallery e dal Teatro del Navile, con 18 artisti che omaggiano con le loro opere l’artista scomparso.

Tra gli spettacoli prodotti segnaliamo “Le serve” di Jean Genet, un grande esempio di teatro nel teatro che l’autore francese sviluppa in un rituale ossessivo e cerimoniale, magistralmente interpretato da Agnese Corsi, Milena Cortelli, Simona Ortolani per la regia di Nino Campisi ( il 19 ottobre, e in replica il 30 novembre e l’ 1 dicembre).

Con il concerto acustico “Cieli Suburbani”, il 27 ottobre, Paolo Piermattei, autore e compositore, canta le proprie canzoni, e interpreta successi di grandi autori tra cui alcuni brani scritti per Lucio Dalla con cui il cantautore ha collaborato sin dal 2001, e in particolare “La strada e la stella” (2001), “Questo amore” (2009), “Anche se il tempo passa” (novembre 2011 – ultimo singolo di Lucio). Ad affiancarlo una straordinaria Pia Tuccitto, espressione femminile del rock italiano, cresciuta nella scuderia di Vasco Rossi come cantate e supporter, autrice per Patty Pravo (2000) e per Irene Grandi (2003) entrambe prodotte da Vasco. Tra le canzoni di Pia, “E …“ che Vasco porta al successo del grande pubblico.

Gabriel Zagni ritorna al Teatro del Navile, domenica 11 novembre, con il suo live “L’Asino che Volaaa (Il meglio è da venire)”, insieme ai musicisti che l’hanno registrato dal vivo.
Non solo un concerto ma anche un percorso di piccoli quadri scenici ricamati tra i fili dei testi scritti da Gabriel. Frutto di vent’anni di canzoni mai incise, è in effetti da considerare una sorta di greatest hits. “In pratica – dice Zagni – il disco non è altro che la mia biografia”.

Il ciclo di concerti si conclude con i Divanofobia, domenica 18 novembre, due poeti Andrea Lorenzoni (classe 1985, cantante dei Divanofobia) e Luca Rizzatello (classe 1983) dopo un dialogo col critico Francesco Carbognin (dell’Università di Bologna), terranno un reading poetico di arte integrata dove video-arte, musica e poesia troveranno spazio per interagire

Il 23, 24 e 25 novembre, l’artista catanese Savi Manna presenta la trilogia “Importante, molto impotante”. Savi Manna mette a frutto il metodo di Carmelo Vassallo, attore, regista e drammaturgo prematuramente scomparso, che gli ha fatto dono del suo personalissimo sistema di scrittura teatrale.

Tra le ospitalità l’Amorevole Compagnia Pneumatica di Riccardo Paccosi presenta “Poetico non troppo” (7 – 8 – 9 dicembre) un viaggio nella poesia italiana che parte da un contesto satirico. Il lirismo si mescola all’umorismo surreale, facendo sì che l’interpretazione delle poesie venga costantemente intervallata da balletti comici (su canzoni di Toto Cutugno) e divagazioni non-sense. Con Riccardo Paccosi in scena la violinista Erica Scherl.

“La luna dei vinti” di Salvo Quinto, con Grazia Lorenzo e musiche dal vivo Paolo Maggi  debutta il 15 – 16 e 17 febbraio 2013. L’attore – autore è in scena per raccontare del  “vero” primo uomo sulla luna, del segreto custodito da quest’uomo, un giuramento senza gloria, un peso insostenibile alla nostra gravità, perciò consegnato alla Luna, patria benevola degli esiliati,  dei folli, dei vinti.

Di Enzo Pellegrino, filosofo e pittore, il Teatro del Navile porta in scena due novità assolute, l’attualissima “L’orgia Politica” (14 -15 – 16 dicembre) con Leonardo Galotto e Fabio Garau per la regia di Nino Campisi, un “precipitato” dell’orgia dionisiaca, con escort mascherate da maiali al posto delle menadi danzanti, e “Gesù legge Marx” (15 – 16 – 17 marzo 2013), in scena Nino Campisi affiancato  da Fausto Anderlini, sociologo ed editorialista de La Repubblica.
Il testo, imperniato sull’incontro-scontro degli antichi maestri, è nel contempo uno sguardo penetrante sulle macerie del comunismo e sulle ceneri fumanti dell’Inquisizione, ma è anche una riflessione sull’effetto paradosso che può produrre, a volte produce, un messaggio di liberazione. La pièce tiene conto dei Vangeli sinottici e apocrifi, della Teologia della liberazione, dei testi Di Marx e Feuerbach, di Saramago e Foucault, della poesia di Buttitta.

Nella secoda parte della stagione il progetto “Pirandello è il Novecento”: da questa categorica affermazione di Andrea Camilleri, e dalle illuminanti riflessioni di Leonardo Sciascia, prende forma lo studio dell’opera di Luigi Pirandello, a cui il Teatro del Navile dedica l’omonima rassegna teatrale, un ciclo di Lezioni Pirandelliane, e un Laboratorio Teatrale, in programma dal 25 gennaio al 24 marzo 2013. In scena atti unici, studi, interpretazioni dell’opera pirandelliana, con particolare riferimento alla Novelle e alle Opere Teatrali ad esse ispirate, seguendo il divenire storico del lavoro letterario e drammaturgico di Pirandello.

Da segnalare infine la collaborazione con AICOFI (Ass.Italiana Consulenza Filodsofica) che organizza i Cafè Philo che si svolgeranno alle ore 17,30 nelle domeniche: del 27 gennaio, 10 e 24 febbraio, 10 e 24 marzo 2013. Nel corso delle pubbliche discussioni su questioni d’attualità, fino ai “grandi temi della filosofia”, coordinate da Nicoletta Poli, gli allievi attori della Scuola di Teatro leggeranno brani e componimenti poetici inerenti ai temi trattati.

Teatro del Navile

Via Marescalchi 2/b ( ang. via D’Azeglio 9 – Piazza Maggiore) – Bologna

Prenotazione telefonica allo 051.224243

Ingresso riservato ai soci: tessera Euro 1,00 –

Biglietti: Intero  Euro 10,00 – Ridotto Euro 8,00

Biglietteria: ore 20.00 – Inizio Spettacolo ore 21.00

LEAVE A REPLY