Don Chisciotte

0
275
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoprogetto e regia di Corrado d’Elia

da Miguel de Cervantes

con Corrado d’Elia

produzione Teatro Libero

Il 13 giugno 2013 torna a Teatro Libero di Milano Don Chisciotte, una delle produzioni più amate di Corrado d’Elia, in una replica straordinaria il cui ricavato sarà interamente devoluto al consultorio gratuito per adolescenti e genitori del “Minotauro”.

La Cooperativa “Minotauro” ha istituito un Consultorio che offre consulenze psicologiche gratuite ad adolescenti in crisi ed a genitori in grande difficoltà. Il servizio è rivolto alla fascia di età 13-24 anni e interviene su alcune specifiche forme di disagio adolescenziale, quali isolamento, conflitto con i genitori, dipendenza da Internet, autolesionismo e tendenza al suicidio, disturbi della condotta alimentare.

Teatro Libero ha scelto di sostenere l’attività del Consultorio organizzando una serata ad ingresso con offerta libera, che vedrà presente in sala il prof. Gustavo Pietropolli Charmet.

Don Chisciotte: uno spettacolo poetico, un omaggio a tutti coloro che hanno ancora voglia di sognare.

In un tempo come il nostro, così pragmatico, spesso così poco poetico e privo di slanci e ideali, parlare di Don Chisciotte vuol dire forse avere il coraggio e il desiderio di prendersi tutto il tempo che occorre per …. perdersi.

Perdersi… proprio come Don Chisciotte e Sancho Panza..

Perdersi… nelle pagine di Cervantes, nelle avventure da lui narrate, ma anche nelle nostre pagine interiori dove troviamo nascosto ciò che veramente ci piace, tra musiche e poesie, in una sequenza di gesti semplici o in un immagine.

Perdersi…. Senza tempo…

Senza nessuna ragione …

Perdersi … forse solo per ritrovarsi.

Questo spettacolo vuol essere una dedica a tutti i grandi sognatori.

A tutti gli illusi, a quelli che parlano al vento.

Ai pazzi per amore, ai visionari, a coloro che darebbero la vita per realizzare un sogno.

Ai reietti, ai respinti, agli esclusi. Ai folli veri o presunti.

Agli uomini di cuore, a coloro che si ostinano a credere nel sentimento puro.

A tutti quelli che ancora si commuovono.

Un omaggio ai grandi slanci, alle idee e ai sogni.

A chi non si arrende mai, a chi viene deriso e giudicato.

Ai poeti del quotidiano.

Ai “vincibili” dunque, e anche agli sconfitti che sono pronti a risorgere e a combattere di nuovo.

Agli eroi dimenticati e ai vagabondi.

A chi dopo aver combattuto e perso per i propri ideali, ancora si sente invincibile.

A chi non ha paura di dire quello che pensa

A chi ha fatto il giro del mondo e a chi un giorno lo farà.

A chi non vuol distinguere tra realtà e finzione.

A tutti i cavalieri erranti.

In qualche modo, forse è giusto e ci sta bene …. a tutti i teatranti.

 

 TEATRO LIBERO

Via Savona, 10 – Milano

13 GIUGNO 2013, ORE 21.00

INGRESSO AD OFFERTA LIBERA CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

ORARI DI APERTURA DELLA BIGLIETTERIA


dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 19.00

nei giorni di spettacolo:
dal lunedì a venerdì fino alle ore 21.30
sabato e domenica dalle ore 19.00 alle ore 21.30

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

tel. 02 8323126
biglietteria@teatrolibero.it

Ufficio Stampa Teatro Libero

02.45497296 stampa@teatrolibero.it

LEAVE A REPLY