Presentata la nuova stagione del Teatro San Carlo di Napoli

0
499
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Teatro di San Carlo MESSA DA REQUIEM di G. Verdi, direttore NicoCon sette opere, otto titoli di danza e diciotto concerti, per un totale di 300 repliche il San Carlo si prepara alla prossima stagione 2013/14 in partenza da settembre. Il ricco calendario di spettacoli è stato presentato da Vincenzo De Vivo, neo direttore artistico, l’assessore regionale alla Cultura Caterina Miraglia, la soprintendente Rosanna Purchia, il sindaco Luigi de Magistris e Maurizio Maddaloni, presidente della Camera di Commercio. Gli abbonamenti vanno dai 300 ai 900 euro e ai tanti appuntamenti si aggiungono tournée internazionale tra Oman, Russia e Stati Uniti. Ad inaugurare la stagione c’è il balletto con “Il Lago dei Cigni”, il 22 settembre, spettacolo che apre la quarta edizione di “Autunno danza”. La stagione lirica invece partirà a dicembre, il 5, con l’Aida di Giuseppe Verdi, la direzione è affidata al maestro Nicola Luisotti, mentre la regia a Franco Dragone. Lo spettacolo è un omaggio del teatro per il bicentenario della nascita di Verdi.  La stagione proseguirà poi con “Il Barbiere di Siviglia” di Gioachino Rossini firmata da Emanuele Luzzati, Santuzza Calì e Filippo Crivelli, per la direzione di Bruno Campanella. Per la tradizione russa vi sarà Pëtr Il’ič Čajkovskij con “Evgenij Onegin” nell’allestimento vincitore in Spagna del “Premio Campoamor” del regista Michail Znaniecki; sul podio, John Axelrod. Ancora un classico verdiano, “Otello”, per la regia di Henning Brockhaus. Ancora il capolavoro di Ruggiero Leoncavallo “Pagliacci”, diretto da Nello Santi, nella versione di Daniele Finzi Pasca una produzione del San Carlo presentata con successo al Mariinsky di San Pietroburgo.

Al Teatrino di Corte ci sarà “Don Checco” di Nicola De Giosa per la regia di Lorenzo Amato e la direzione di Francesco Lanzilotta. Dopo Verdi omaggio anche a Richard Strauss per i centocinquant’anni dalla nascita con “Salomè”, diretta da Nicola Luisotti, secondo Manfred Schweigkofler.

La Stagione Sinfonica si inaugura il 28 settembre nel segno di Gesualdo da Venosa con una nuova commissione del Lirico, “Florilegium” di Lucia Ronchetti e Raffaele Grimaldi, e due opere di Igor Stravinskij, “Monumentum pro Gesualdo” e “Pulcinella”.

 

 

Per info: www.teatrosancarlo.it

LEAVE A REPLY