VolareArte 2019: gli aereoporti di Pisa e Firenze musei a cielo aperto

La rassegna vede l’installazione di 6 sculture monumentali, realizzate dall'artista coreano Park Eun Sun e allestite negli Aeroporti di Pisa e Firenze

0
266

VolareArteAnche quest’anno si rinnova la collaborazione fra Henraux e Toscana Aeroporti che insieme hanno inaugurato quest’oggi, 4 luglio, la quinta edizione di VolareArte con opere monumentali dell’artista coreano Park Eun Sun negli aeroporti di Pisa e Firenze.

Le due aerostazioni, luogo di incontro e transito di oltre otto milioni di passeggeri all’anno, si confermano così vetrine privilegiate dell’arte e della scultura in marmo e si confermano musei a cielo aperto.

VolareArte vede per la seconda volta l’installazione delle opere di Park Eun Sun in un nuovo percorso espositivo composto totalmente da sculture monumentali, alcune di esse superano i dieci metri di altezza, allestite fino alla fine del 2020. All’esterno dell’aeroporto di Pisa sono installate le opere “Accrescimento Infinita Colonna”,Duplication II” e “Colonna Infinita”. Sempre all’esterno, nella rotonda di arrivo all’aerostazione, è collocata “Colonna Infinita II”, in granito verde e nero. All’interno della stazione passeggeri, sempre a Pisa, si trova la scultura “Moderazione 50” in granito nero e verde. Firenze ospita, invece, all’ingresso dell’aerostazione la scultura “Colonna Infinita-continua in granito nero e giallo.

Park Eun Sun, affermato artista coreano collabora da oltre vent’anni con Henraux. L’artista risiede da molti anni in Versilia per assecondare il suo desiderio di lavorare con i marmi apuani, che richiedono grandi competenze tecniche. Le sue opere, esposte e conosciute in tutto il mondo, spiccano per la purezza delle forme geometriche la cui lavorazione è sempre caratterizzata dalla bicromia dei materiali lapidei che le compongono e dalle fratture. Una stratificazione cromatica che riporta alle facciate delle grandi architetture rinascimentali ma che incontra, altresì, la raffinatezza delle suggestioni visive orientali.

Gli aeroporti sono luoghi internazionali, così si devono intendere in virtù del transito dei milioni di passeggeri che da tutto il mondo toccano annualmente una destinazione. Nel caso degli aeroporti di Pisa e Firenze, dunque della Toscana, siamo di fronte a due destinazioni fra

le più conosciute al mondo, così la mostra di Park Eun Sun è a tutti gli effetti destinata ad un pubblico internazionale, oltre che nazionale.

La valenza internazionale della mostra e dell’artista si conferma sia per ciò che concerne il percorso espositivo di Pisa e Firenze sia in virtù del completamento e arricchimento degli altri progetti mondiali che vedono protagonista Park Eun Sun in questo periodo.

L’artista coreano, presenterà, infatti, sei opere monumentali nella grande mostra a lui dedicata, dalla Contea di Sinan, in Corea del Sud in occasione della festa nazionale del Paese e che sarà inaugurata il prossimo 9 di agosto. Queste opere compongono il primo nucleo del Museo di oltre trentamila metri quadrati che la città di Sinan, su progetto dell’Architetto Mario Botta, sta realizzando. Il Museo che aprirà fra tre anni è interamente dedicato ad accogliere le opere di Park Eun Sun, celebrando così un legame di grande pregnanza culturale fra la Corea del Sud e la Toscana. Park, non da ultimo, esporrà venti opere dal 28 di agosto ad Houston, presso “Art Of The World Gallery”.

Henraux, è orgogliosa di presentare a Pisa e Firenze un artista che collega, come in un vero e proprio viaggio, la Toscana alla Corea del Sud e agli States.

In merito all’iniziativa, Paolo Carli, presidente di Henraux, dichiara: “L’Henraux, da sempre, promuove la realizzazione di opere d’arte che sappiano coniugare e interpretare le pregnanze del territorio, la sua storia millenaria, quell’essere marmo ed essere arte. Henraux, azienda bi-centenaria, ha rappresentato e rappresenta storicamente l’eccellenza assoluta nella lavorazione del marmo, è leader mondiale del settore, è sinonimo di innovazione e tradizione. Gli stabilimenti sono fra i più avanzati al mondo e si avvalgono di tecnologie all’avanguardia, le maestranze dell’azienda conoscono profondamente il cuore pulsante di questa materia. In questa significativa cornice artistica e produttiva si inseriscono le collaborazioni con notevoli scultori mondiali. Le nostre iniziative sono rivolte a tutti, ed è per questo che promuoviamo la presenza di opere in spazi pubblici al fine di una totale fruizione”.

“Con grande soddisfazione” – dichiara Marco Carrai, Presidente di Toscana Aeroporti – “inauguriamo oggi la quinta edizione di VolareArte, iniziativa culturale grazie alla quale gli aeroporti di Pisa e Firenze torneranno a esporre opere di artisti di fama internazionale in collaborazione con aziende del settore lapideo. Per le relazioni proficue che essa viene a creare tra arte, bellezza e industria, siamo fortemente convinti che l’iniziativa rispecchi a pieno i valori di cui Toscana Aeroporti si fa ogni giorno testimone. Siamo quindi grati a Henraux e all’artista Park Eun Sun per la volontà di continuare quest’esperienza, che contribuirà sicuramente a lasciare un piacevole ricordo degli aeroporti ai nostri passeggeri”.

LEAVE A REPLY