Tanto boridon par ninte

Il 24 novembre, ore 16.30, al Teatro Cristallo, Bolzano

0
92

Tanto boridon par ninteTeatro Cristallo, un divertente Shakespeare in dialetto veneto.              Liberamente tratto da “Molto rumore per nulla” di William Shakespeare lo spettacolo che andrà in scena domenica prossima, 24 novembre alle 16.30 al Teatro Cristallo di Bolzano nell’ambito della rassegna “Buona domenica a teatro della Uilt”: a proporre la commedia, questa volta presentata in dialetto veneto, sarà la compagnia Schio Teatro ‘80 con “Tanto boridon par ninte”.

Dalla lingua del Bardo al dialetto veneto, un viaggio nelle parole di William Shakespeare, liberamente riadattate in vernacolo dalla compagnia Schio Teatro ‘80 per la prossima proposta della Uilt per la domenica pomeriggio al Teatro Cristallo. In Scena, il 24 novembre alle 16.30 “Tanto boridon par ninte”: una delle commedie più intense e divertenti del commediografo inglese.

Al ritorno dalla guerra il principe Don Pedro, si ferma nella villa di campagna del suo amico Lionato, dove aiuterà Claudio, il suo braccio destro, con un abile stratagemma mascherato a conquistare l’amore di Ero, la figlia di Lionato. Prima delle nozze però il fratellastro di Don Pedro, Don Giovanni, induce Claudio a credere che Ero lo tradisca e così durante il matrimonio la giovane viene accusata e ripudiata pubblicamente. Per far luce sull’intrigo, Lionato, su consiglio di Frate Francesco, fa credere a tutti che la figlia è morta dal dolore. Quando la verità viene scoperta, Don Giovanni fugge via, mentre Claudio disperato e lacerato dal rimorso chiede a Lionato di infliggergli qualsiasi punizione lui desideri. Questi lo perdona e gli impone però di sposare una sua nipote, a tutti sconosciuta che non si dovrà vedere in volto se non il giorno del matrimonio. E proprio in quel momento che si scopre che la nipote altro non era se non proprio la bella Ero travestita. Il gioco, tipicamente shakespeariano, di travestimenti e specchi a travisare la verità, viene utilizzato sia a fin di bene per far innamorare i ritrosi Beatrice e Benedetto che da sempre si erano dichiarati ostili all’altro sesso, ma anche per scopi malvagi, come quello di Don Giovanni che sfoga il suo odio gettando discredito nei confronti della futura sposa di Claudio.

Il biglietto per assistere allo spettacolo è di 10 euro (prezzo intero), 7 euro (ridotto con Cristallo Card). È possibile acquistare i biglietti per questo spettacolo e gli altri della rassegna “Buona domenica a teatro” dal lunedì al venerdì dalle 16.30 alle 18.30 – e il giovedì e il sabato anche dalle 10 alle 12 – alla cassa del Cristallo.  I biglietti si possono acquistare anche online all’indirizzo www.teatrocristallo.it/biglietti. Per maggiori informazioni sullo spettacolo o per prenotare i posti si può telefonare al Teatro Cristallo, tel. 0471 067822 o mandare una mail a prenotazioni@teatrocristallo.it.

LEAVE A REPLY