Terme di Caracalla 2020, il programma della stagione estiva dell’Opera di Roma

Biglietti in vendita dal 23 novembre per il cartellone estivo dell’Opera di Roma con tre titoli di opera, un musical di Gershwin e tanti Extra

0
346
Terme di Caracalla 2020
Foto di Yasuko Kageyama

Tre opere, un musical dedicato a Gershwin e naturalmente tanti Extra animeranno il cartellone della stagione estiva 2020 del Teatro dell’Opera di Roma alle Terme di Caracalla, in uno palcoscenico archeologico dalla bellezza semplicemente mozzafiato.

La parte consistente del programma più legato alla tradizione di Caracalla conta tre opere, l’Aida di Verdi, Il Barbiere di Siviglia di Rossini e La vedova allegra di Lehár, sostanzialmente tre riprese del teatro (incluso un riallestimento ripensato per le Terme), ma la stagione estiva si apre il 30 giugno (tre recite in tutto fino al 2 luglio) sul travolgente Strictly Gershwin, musical gioioso e travolgente sulla musica intramontabile di George Gershwin suonata dal vivo dall’Orchestra del Teatro che sarà diretta da Gareth Valentine: protagonisti, le étoile, i primi ballerini, i solisti e il Corpo di Ballo del Teatro dellOpera di Roma diretti da Eleonora Abbagnato stavolta sulle coreografie di Derek Deane.

Il barbiere di Siviglia di Rossini e prima delle opere in programma, torna in scena da martedì 7 luglio (per un totale di sette recite, sabato 11, sabato 18, giovedì 23, giovedì 30 luglio e mercoledì 5 e venerdì 7 agosto): sul podio della versione hollywoodiana e colorata del Barbiere con la regia Lorenzo Mariani (allestimento del 2015 del teatro romano), ci sarà Stefano Montanari.

Da domenica 12 luglio spazio all’Aida di Verdi diretta da Jordi Bernàcer, che torna nellallestimento che ha debuttato lo scorso anno curato interamente da Denis Krief (alla regia, scene, costumi e luci) con le coreografie di Giorgio Mancini in una versione minimalista e atemporale che ha segnato il ritorno della più celebre delle opere legate alla stagione estiva, ma con un allestimento lontanissimo dai fasti (e gli eccessi) del passato. Repliche in programma nelle serate di venerdì 17, mercoledì 29 luglio, sabato 1° e martedì 4 agosto.

La vera novità fra le opere è La vedova allegra di Franz Lehár nella regia di Damiano Michieletto: spettacolo in versione musical Anni Cinquanta ambientato nella provincia italiane e realizzato dal regista veneto in lingua tedesca (in coproduzione con Teatro La Fenice di Venezia) che aveva debuttato con successo lo scorso aprile al Costanzi.

A Caracalla La vedova, diretta da Stefano Montanari sul podio dell’Orchestra con il Coro diretto dal maestro Roberto Gabbiani, viene ripensata per gli ampi spazi delle Terme per le recite di martedì 28 luglio con repliche venerdì 31, domenica 2 e giovedì 6 luglio.

Ci siamo proposti questannole parole del sovrintendente del Teatro dellOpera di Roma, Carlo Fuortesdi aumentare ancora lofferta estiva del Teatro. Nei quattro titoli che presenteremo a Caracalla, teniamo conto di un pubblico più vasto ed eterogeneo di quello che, sempre numeroso, affolla il Costanzi. Non per questo però rinunciamo alla nostra scelta di fondo di una qualità sempre alta, lunica strada che in questi anni ci ha permesso di essere presenti con successo nel quadro dellofferta culturale italiana e internazionale”.

I biglietti per la stagione estiva dell’Opera alle Terme di Caracalla 2020 sono in vendita da sabato 23 novembre alla biglietteria e sul sito del Teatro dellOpera di Roma) e come accade già da qualche anno a questa parte il cartellone estivo si arricchisce di tanti attesi Extra all’insegna della danza e della musica.

Irrinunciabile ormai il Roberto Bolle & Friends, appuntamento fisso del cartellone estivo di luglio con tre serate (martedì 14, mercoledì 15 e giovedì 16 luglio) allinsegna della grande danza con tante stelle internazionali e la più celebre delle étoile italiane.

Annunciato per il momento anche il concerto di Cat Stevens, protagonista della musica rock che torna in Italia lunedì 20 luglio, data unica, in occasione del cinquantesimo anniversario del suo album Tea for the Tillermann, ma per il momento, la parte del leone degli Extra 2020 è assegnata a Claudio Baglioni che dopo Ennio Morricone (protagonista di tante serate sold out alle Terme lo scorso anno) sarà sul palco romano per ben per dodici serate consecutive (da sabato 6 a giovedì 18 giugno, eccezion fatta per venerdì 12 giugno) con il suo n “Dodici note”, nuovo spettacolo prodotto e organizzato con Friends & Partners.

In attesa che siano annunciati gli altri numerosi Extra della stagione estiva, il programma è già disponile su operaroma.it.

LEAVE A REPLY