L’attimo fuggente di Tom Schulman

sabato 18 dicembre, ore 21 domenica 19 dicembre, ore 16

381

Una storia che ha tutta la forza e l’intensità commovente del grande classico, quello proiettato per la prima volta sul grande schermo nel 1989. Dal cinema al palco del Politeama, per L’attimo fuggente l’emozione di allora continua e prende le forme della trasposizione teatrale con il volto di Ettore Bassi nei panni dell’amato professor Keating.
Lo spettacolo diretto da Marco Iacomelli approderà al Politeama sabato 18 dicembre (alle 21) con replica domenica 19 (alle 16). E lunedì 20 dicembre, alle 10.30, è prevista una recita straordinaria per gli alunni delle scuole secondarie. In scena verranno portati temi profondi, riflessioni sul tempo che trascorre, sulla capacità di osservare il mondo e se stessi attraverso più angolazioni: riannodando i fili della storia dei giovani studenti che incontrano il professor Keating interpretato al cinema da Robin Williams, L’attimo fuggente diventa un’occasione per ravvivare la memoria del film nelle nuove generazioni, anche a distanza di oltre trent’anni dal debutto cinematografico.
Si divide fra teatro, piccolo e grande schermo l’attore Ettore Bassi, protagonista di tante fiction di successo come Un posto al soleUn medico in famiglia e Carabinieri: nello spettacolo diretto da Iacomelli – che ha curato anche la traduzione del soggetto originale di Tom Schulman –  ha il volto del professor Keating che insegna letteratura in un collegio maschile e che, grazie a un approccio didattico alternativo, si affida alla poesia per far capire ai suoi “ragazzi” che nella vita è importante “cogliere la rosa prima che appassisca”. Come il film, così lo spettacolo racchiude un inno alla vita e all’amore, alla poesia e al libero pensiero.

Il Politeama è di casa per il regista Marco Iacomelli, direttore artistico della Scuola del Teatro Musicale che in Italia detiene i diritti teatrali per L’attimo fuggente mentre Davide Ienco, produttore esecutivo dello spettacolo, ne è il presidente. Da settembre proprio il Politeama ospita una delle sedi della Scuola del Teatro Musicale (le altre sono a Novara e a Milano) dando vita al primo polo formativo per le discipline del musical in Toscana e organizzando a Prato corsi di danza, recitazione e canto per bambini, ragazzi e aspiranti attori grazie al percorso preaccademico. «La mia storia artistica s’intreccia con il Politeama – ricorda il regista Iacomelli – dal rapporto personale con la compianta presidente Roberta Betti al primo spettacolo di cui firmavo la regia con Saverio Marconi in Cercasi Cenerentola nel 2014. La piazza pratese è per noi molto importante: L’attimo fuggente vedrà sul palco cinque nostri ex allievi che si sono diplomati al corso accademico triennale di Novara».

Lo spettacolo si svolgerà nel rispetto delle norme anti-Covid con obbligo del Green pass “rafforzato” all’ingresso, come previsto dalle disposizioni governative. Il costo del biglietto è di 40 euro in platea, 20 in galleria; riduzioni previste per gli spettatori under 25 in galleria (15 euro), 10 per cento di sconto per i soci Unicoop Firenze. È possibile acquistare i biglietti attraverso il circuito Ticketone o Boxoffice oppure direttamente in biglietteria, aperta da martedì a sabato dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. Informazioni: www.politeamapratese.it