A.C.I.D.I.

Gli albori della cultura teatrale sul WEB

1622

 

 

www.teatrionline.com. Gli albori della cultura teatrale sul WEB

 

Sul logo di Teatrionline c’è una piccola scritta rossa: since 2001 era il 1° settembre, la data precisa della registrazione del dominio, una casualità? Una scommessa? Una qualsiasi sliding doors? Certo a pensarci oggi, oltre 20 anni dopo, i ricordi si accavallano, si confondono nelle nebbie del tempo, certe persone sono cambiate, altre oggi non ci sono più, altre sono rimaste attraversando gli alti ed i bassi di un mercato che mai è stato facile, ma di certo il comune denominatore è sempre rimasto costante, il sogno, l’idea portante che ha guidato per oltre un ventennio è sempre rimasta la stessa: fornire agli appassionati di teatro e della cultura in generale un luogo per una informazione libera scevra da riconoscenze o da finanziamenti di questo o di quell’altro ente! Molti ci chiedono, come siete riusciti a mantenere in vita una creatura da tutti riconosciuta meritevole ed utilissima ma anche certamente costosa? Una creatura poliedrica dalle mille facce, una per ogni teatro italiano! E di teatri in Italia non ce n’è sono solo mille ma più di 1600! E le migliaia di uffici stampa e le compagnie teatrali, e gli attori importanti o semplicemente gli sconosciuti appassionati, tutti ugualmente meritevoli dell’attenzione delle nostre redazioni o dei nostri corrispondenti, tutte entità, persone che hanno affidato nel tempo i loro comunicati, le loro recensioni a Teatrionline affinché autorevolmente, le diffondesse nel mondo digitale e non solo. Un ringraziamento è doveroso agli oltre 70 corrispondenti sparsi per l’Italia ed alcuni anche all’estero ed anche alle centinaia di stagiste che in questi anni grazie all’Università di Firenze e di Roma ci hanno aiutato e si sono formate direttamente sul campo giornalistico delle redazioni, contribuendo ad alimentare costantemente di notizie il nostro data base che ad oggi, se avessimo potuto conservarli tutti, avrebbe accumulato diversi milioni di comunicati stampa.

Se rileggo quanto scritto si potrebbe pensare ad un epitaffio in realtà si tratta di ben altro, si tratta di un doveroso omaggio alla storia al passato di Teatrionline, da cui non smetteremo mai di attingere per conoscenze e per esperienza. Ma tant’è il tempo passa ed è giunto anche per il portale teatrale più famoso d’Italia di rinnovarsi di cambiare veste e di guardare al futuro.

Nasce A.C.I.D.I. Associazione Culturale Informazione Diffusione Innovazione. Fondata da un manipolo di giovani ed anche qualche arzillo vecchietto con ragazze self confident e ragazzi web oriented, (tanto per spiccicare qualche termine anglosassone) una squadra composta da persone diverse e dalle diverse competenze, accumunate dalla determinazione di proseguire l’idea portante ed originale di Teatrionline. Come da tradizione la cultura al centro ma con un occhio di riguardo alle varie possibilità offerte dalla nuova forma giuridica che meglio si integra con le normative attuali.

Teatrionline passa di mano, la nuova compagine manterrà i rapporti con i corrispondenti, gli usuali contatti giornalistici saranno rafforzati ed incrementati. Tecnicamente da oggi sotto il cofano del portale teatrale più conosciuto e consultato d’Italia, batte un cuore nuovo di zecca! Il poderoso data base, che gestisce tutte le notizie e recensioni dal 16 Giugno del 2001, viene ora supportato da un nuovo “motore” che permetterà agli oltre 1600 teatri collegati, di diffondere le proprie notizie, di pubblicizzare i propri spettacoli, anche in completa autogestione. Da Oggi, centinaia di uffici stampa, dopo essersi accreditati e verificati, potranno ricevere le necessarie credenziali di accesso all’area riservata del sito e contribuire a dare vita ad un vero e proprio giornale on line, interattivo ed a disposizione di tutti i teatri italiani ed esteri. Ma non finisce qui: ogni singola notizia prende vita a se stante e vola automaticamente diffondendosi sui principali social network. Già oggi mentre scrivo queste poche righe la comunità di fan di Teatrionline su facebook Istagram – Tic Toc si moltiplica sempre più. Teatrionline offre quindi un servizio di informazione originale e completamente gratuito, riservato agli addetti ai lavori. Chi desidera maggiore evidenza, con piccoli investimenti potrà usufruire di Teatrionline per pubblicizzare i propri eventi tramite articoli o video che rimarranno in Home page per un periodo di tempo maggiore.

Auguri Acidi un acronimo che è tutto un programma.

M.O.